A me resta la speranza.

Lunedì 17 Settembre alle ore 20,30 presso la Cappella Orsini di Roma, nell’ambito della rassegna "Madre Mediterranea", è stato proiettato il cortometraggio dell’artista Virgina Barrett.

Il docu film della versatile artista Virginia Barrett, vincitrice del primo premio di Rai Cinema Channel nel 2018, affronta il tema delle immigrazioni in Italia e si avvale della presenza artistica di Marcia Sedoc e Michele Celeste. Un vissuto di coloro che vengono lasciati nelle acque della Sicilia ed a stento riescono ad arrivare a riva, ed altri purtroppo annegano in mare. Oltre alla bravura degli attori, nel corto ci sono stati degli inserimenti originali di filmati (dati dalle autorità competenti) mentre soccorrevano i poveri disperati.

La proiezione pubblica ha arricchito la rassegna “Madre Mediterranea”, infatti, oltre alla proiezione pubblica, è stato possibile assistere ad alcune letture interpretate dagli attori Marcia Sedoc e da Amedeo De Paolis ed, in finale, le canzoni in lingua originale della brava Gloria Sermento.

Nello stesso scenario è stato possibile visitare la mostra fotografica di Emanuela Braghini, dal titolo “Mare Nostrum” che si protrarrà fino al 28 Settembre 2018.

L’evento è stato realizzato e patrocinato dalla Barrett International Group e dall’Associazione Naschira di cui Virginia Barrett è presidente.

Applausi a scena aperta da parte di tutto il pubblico convenuto.

Foto: Luigi Giordani

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*