Alessia Eccelsi: “Nulla è più indispensabile dell’unicità.”

Alessia è una giovane creativa che su Instagram sta riscuotendo un notevole successo grazie alle sue t-shirt, ricamate rigorosamente a mano, innovative, creative e delicate.

T-shirt: caldo, leggerezza, senso di libertà….quell’essere casual in maniera simpatica e garbata. Ma le “magliette”, seppur nella loro semplicità, non sono tutte uguali! E se una normale T-shirt includesse ricami, frasi del cuore, nomi… insomma venisse personalizzata dal ‘punto croce’ come usavano fare le nostre nonne!?! Ecco che allora le magliette prendono forma e vita proprie, originali e belle a vedersi. C’è una ragazza dei nostri tempi, dinamica, moderna, saggia, che ha fatto di necessità virtù, e che virtù! I problemi lavorativi al momento, si sa, sono davvero notevoli, ma il personaggio che LF ha intervistato per voi, Alessia Eccelsi, non è rimasta certo con le mani in mano, e neppure si è auto commiserata, lei, quelle mani, le impiega nel….’punto croce’ esattamente!

Alessia è una giovane creativa che su Instagram sta riscuotendo un notevole successo. Le sue t-shirt, ricamate rigorosamente a mano, sono innovative, creative e delicate.

Alessia, le rifinisce con frasi ricamate che rispecchiano la personalità, il gusto, il colore, la vita di ogni suo cliente. Il segreto di questo talento spiccato e semplice è l’handmade, quell’artigianato che da sempre distingue l’Italia e la sua moda. La bellezza artigianale italiana ancora può essere risaltata.

La passione di Alessia Eccelsi per il ‘punto croce’ è nata fin da piccola, quando sua nonna glielo ha insegnato.

L’handmade è una nicchia sicuramente da valorizzare, che in questi periodi è davvero difficile da portare avanti, è poco apprezzato e non valorizzato nel modo giusto, c’è sempre poco spazio per le giovani artigiane, ma il lavoro certosino di Alessia è qualcosa da cui prendere spunto. La sua moda cerca di personalizzare sempre qualsiasi cosa che si indossi, anche la più semplice, per riuscire a farla propria.

La bellezza è essere sè stesse, felici di questo, senza vergognarsi di niente. La carriera di Alessia è tutta da scrivere e ammirare, le sue clienti scelgono personalmente come abbellire ogni t-shirt, e lei riesce ad accontentare ogni loro esigenza. Questo permette di avere una vasta scelta e libertà di creazione, un valore che solo l’handmade sa dare.

Quindi cosa aspettate? Avrete un ritornello, uno slogan, un nome del cuore che volete mostrare in bella vista! Quindi….a tutta T-shirt!

Benvenuta su LF! Mi incuriosisce molto la sua passione per le T-shirt….. che non è semplicemente questo, più un ritorno ad antiche tradizioni…

“Grazie mille per l’opportunità! A dire la verità, ho imparato a cucire da piccola, mia nonna faceva la sarta e mi ha insegnato il punto croce, passavamo i pomeriggi così, quindi è in realtà una tradizione di famiglia, sono contenta che mi abbia insegnato un lavoro manuale, che per alcuni anni sembrava ormai decaduto. Sono felice di aver notato che invece è tornato in auge.”

Come mai una donna moderna, dinamica, intraprendente adora il ‘punto croce’ ?

“Devo essere sincera, per un sacco di anni non ho più toccato un filo e una stoffa, l’anno scorso, però, ho deciso di ricominciare, per necessità principalmente, non trovando un lavoro fisso, ho deciso di cercare di crearmene uno mio, allora ho preso la palla al balzo e ho riaperto il vecchio barattolo di latta dove tenevo tutti i fili e gli aghi e mi sono messa a sperimentare, prima facendo quadretti a punto croce e poi scoprendo anche altri stili e cercando di farli miei.”

Lei sta riscuotendo un notevole successo su Instagram a cosa pensa sia dovuto….curiosità, nostalgia….?

“In effetti sono molto sorpresa di questo successo e apprezzamento, è iniziato tutto per caso, cercando di capire se potessi avere un seguito, e in effetti sono molto felice, ho trovato un bel supporto da parte di tutti, anche da tante artiste, sopratutto all’inizio, sono entrata, e ne faccio ancora parte, di un gruppo di persone creative su Instagram, si chiama “creativity loves”, le ringrazio molto.”

Lei personalizza, appunto le T-shirt, a seconda dei gusti delle sue clienti….ma le hanno mai chiesto qualcosa di singolare, curioso, particolare?

“Sì, la mia particolarità è seguire i desideri delle clienti. In realtà non c’è stato nulla di strano o particolare, però ognuna di loro mi ha lasciato qualcosa, raccontandomi il perché della scritta che scelgono e lasciandomi un pezzo di loro.”

Quale tipologia di clienti ha lei?

“Ho clienti di tutti i tipi e tutte le età. In comune hanno tutte una spiccata personalità e sanno tutte quello che vogliono, arrivano con le idee chiare e io cerco di soddisfarle sempre al meglio che posso, ovviamente cerco anche di consigliarle, quando me lo chiedono, e cerco di capire cosa desiderano.”

L’handmade è un artigianato di nicchia e di gran pregio comunque…Ne suggerisce un più capillare ritorno? 

“Purtroppo l’ handmade non è abbastanza valorizzato e considerato, adesso tutti vogliono comprare cose belle ma a poco prezzo, non capendo che dietro ci sono impegno, dedizione e sacrifici, ma devo dire che sto notando che ci sono tante brave artigiane che si stanno guadagnando il loro posticino, spero possa crescere e avere piu valore, come lo si dà all’estero.”

Il Made in Italy riscuote ancora molto successo all’estero immagino…

“Io sinceramente al momento ho solo clienti italiane, spero di poter varcare presto i confini, ma so di amiche artigiane che hanno un vasto pubblico all’estero e mi dicono che la l’handmade è molto apprezzato e preso più seriamente rispetto all’Italia.”

Lo consiglierebbe alle giovani ragazze?

“Consiglio a tutte le ragazze che hanno una passione di coltivarla e, se possono, di portarla avanti. So che è difficile ed è faticoso, però porta a grandi soddisfazioni e ripaga di tutti i sacrifici che si sono fatti e si faranno. E’ bello essere un esempio per qualcuno!”

Progetti futuri?

“Ho lanciato da poco una nuova versione della t-shirt dove si può applicare, per chi lo desidera, della passamaneria, per rendere ancora più personale e unica la propria t-shirt! Poi sto già pensando di ampliarmi inserendo nuovi colori di t-shirt e modelli, anche invernali, però al momento resto concentrata su questo.”

Concludendo?

“Nulla è più indispensabile dell’unicità !”

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*