Alex Zanardi: la vittoria più grande…La Vita!!!

Alex Zanardi, ex pilota, vince ancora alle Paralimpiadi di Rio, esattamente a 15 anni da quel maledetto Sabato 15 Settembre 2001, quando, sul circuito di Lausitzring, cambiò la sua vita. Ricordiamo tutti Alex che era in testa alla gara. Un mezzo miracolo dentro una stagione fin lì frustrante…13 giri dalla fine. Alex sta finendo la benzina e deve rientrare ai box. Ciò che accade pochi secondi più tardi è noto. La sua macchina che perde il controllo e piomba in pista, Alex Tagliani che lo centra in pieno. Poi il buio. Coma, 15 interventi chirurgici e 6 settimane di degenza all’ospedale di Berlino.
Un repertorio drammatico in grado di distruggere l’esistenza di qualsiasi essere umano. Ma Alex Zanardi dà subito la sensazione di non essere così “debole”. A Dicembre, meno di 3 mesi dall’incidente del Lausitzring, si presenta a Bologna per la cerimonia di consegna dei Caschi d’Oro di Autosprint. Con lui c’è il dottor Claudio Costa, che lo aveva preso sotto la sua ala protettiva. La sala conferenze della Fiera di Bologna esplode quando Alex si alza in piedi con la prima versione delle protesi che lo accompagnano da allora. Impresa che sottolinea l’appartenenza di Alex a una categoria che va oltre l’umano. Ma stare in piedi a Zanardi non basta. Riesce a inventarsi una seconda vita da pilota, con la BMW, vincendo addirittura nel mondiale turismo. Ma non basta. Alex scopre la handbike e migliaia di chilometri di allenamento gli consentono di diventare il migliore. Il resto è storia recente. Il campione di quasi 50 anni che vince ancora medaglie d’oro alle olimpiadi con quel suo eterno sorriso dipinto sul volto nonostante quello che gli era stato tolto 15 anni fa!

Dopo l’oro nella prova a cronometro, Alex Zanardi si è aggiudicato anche la medaglia d’argento nella gara individuale in linea di Handbike H5 alle Paralimpiadi di Rio. Alex guarda il cielo…“Cavolo che vuoi di più dalla vita”, parafrasando il titolo di un suo libro Alex Zanardi ammette di essere felicissimo per quanto ottenuto alle Paralimpiadi di Rio 2016.

Un uomo, un eroe del nostro tempo, esempio di coraggio, di forza di volontà, del non arrendersi davanti alle insidie che ci pone la vita! Una tragedia immane! Il destino che, un giorno, decide di “toglierti” una parte fondamentale di te…l’uso degli arti inferiori!!! E quando intorno tutto tace, tutto inesorabilmente sembra perduto, la disperazione che vorrebbe prevalere sul buon senso, quest’uomo, questo campione di vita, si risveglia! Non solo nel termine più scentifico, dal coma appunto, ma anche da un “torpore”, da una incredulità, che fanno quasi sempre vacillare l’essere umano,  rendendolo intrattabile, scorbutico, scontroso…e chi non lo sarebbe in quello stato? Ma Alex no! Coraggio da leone, un guerriero nato, si “rialza” con dignità! Mai un tentennamento, mai un crollo, e si “riappropria” di quello che gli è stato violentemente sottratto. E’ in piedi in tempi da record! Riprende in mano la sua esistenza, per certi versi, anche meglio di prima! Un tale incidente ti cambia, è come se rinascessi a nuova vita! Zanardi sicuramente è uno di questi casi! Un uomo ammirevole, degno di tutta la stima di questo mondo, ha dimostrato come da ogni caduta ci si possa rialzare…si deve!!! Questa vita che ci è stata donata va vissuta, lottata, conquistata…in ogni modo possibile! Zanardi lo ha fatto! Ha conservato sempre quel sorriso profondo e bonario che tanto amiamo, infonde coraggio a chi, ogni mattina, si sveglia sfiduciato, fa capire la futilità che troppo spesso alberga nelle nostre vite…nelle quali non ci si “accontenta” mai, si vuole sempre di più, si accumula, si spreca, non ci si gode più nulla! Lui ha lottato, ed ha dimostrato che anche dopo l’ingresso nel “tunnel” della morte, si può tornare a respirare la brezza benefica della vita, sentirsi il sangue scorrere nelle vene, il cuore che batte per una passione…Quel “ragazzo” di quasi 50 anni ci ha insegnato il coraggio!!! Perchè la vita è questo…! La vittoria più grande è…la Vita!!!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*