All’Auditorium Parco della Musica di Roma V^ edizione del “Premio Virna Lisi”.

Grande successo di pubblico per questa edizione del “Premio Virna Lisi” che si è tenuto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, a cura dell’omonima Fondazione, insieme alle Fondazioni Musica e Cinema per Roma.

Ornella Vanoni
La serata, condotta da Alberto Matano, noto volto della tv italiana, ha visto succedersi sul palco nomi famosi dello spettacolo, da Riccardo Rossi a Corrado Pesci, figlio della grande Virna Lisi, accompagnato dalla splendida moglie Veronica in abito di lamè rosa, fino alla emozionante esibizione canora di una intramontabile Ornella Vanoni, che ha deliziato il pubblico con alcune canzoni del suo repertorio tra cui non poteva mancare “Sapore di sale”.
Quest’anno, il “Premio Giovani” è stato assegnato a Ludovica Nasti, la protagonista tredicenne de “L’amica Geniale”, la quale lo ha ricevuto dalle mani del regista di tanti film horror Dario Argento, meritato premio per una giovanissima ma già promettente e disinvolta attrice di cui sentiremo ancora parlare a lungo.
Tra grandi applausi, il “premio Virna Lisi” per la migliore attrice italiana 2019 è andato invece ad Elena Sofia Ricci che lo ha ricevuto dalle mani del regista Pupi Avati. E’ stata, questa, l’occasione per ricordare alcuni momenti salienti della carriera artistica della Lisi che interpretò alcuni dei suoi primi film sia con Pupi Avati che con Elena Sofia Ricci. In particolare, quest’ultima ha voluto ricordare la grande icona del cinema italiano, mettendone in risalto la caratteristica di “donna capace di scelte coraggiose, come quando rinunciò ad una carriera di respiro internazionale preferendole la famiglia”.
Un cenno va fatto anche all’oggetto del Premio, consistente in un artistico fiore stilizzato in legno e bronzo su base di marmo, firmato dal famoso scultore Ferdinando Codognotto, anche lui presente in sala.
Tanti i nomi dello spettacolo presenti in sala, da Manuela Arcuri a Lavinia Biagiotti, da Gabriella Carlucci a Ilaria de Grenet a Lina Sastri a Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, ad Adriana Russo; e tanti anche gli invitati del jet-set romano, da Gianni Letta a Fabrizio Del Noce a Mario Pescante a Irene Ghergo, solo per citarne alcuni.
Merito, dunque, alla “Fondazione Virna Lisi” che, oltre a mantenere vivo il ricordo di questa nostra grande attrice, si sta occupando del restauro dei suoi film per riproporli a chi li aveva a suo tempo già apprezzati e a farli conoscere anche ad un pubblico più giovane.
Credito Ph Giancarlo Fiori

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*