Angelus Marino, Top DeeJay di Elektro minimal house ed “Ízaro”, sua ultima produzione.

Il noto DeeJay e produttore italiano ha al suo attivo oltre 250 spettacoli negli ultimi 24 mesi, realizzati sia in Italia che all’estero.

Incontriamo oggi, per la nostra intervista, Angelus Marino, pseudonimo di Angelo Marino, noto Top DeeJay e produttore italiano, con più di un decennio di carriera, considerato come uno tra i più quotati artisti a livello internazionale del genere Elektro minimal house. Ha al suo attivo oltre 250 spettacoli negli ultimi 24 mesi, realizzati sia in Italia che all’estero con tournée, per quel che riguarda gli scenari internazionali, in USA (New York, Philadelpia, Miami), Regno Unito, Francia, Germania (Berlino), Austria, Svizzera, Olanda, Belgio, Turchia, Russia, Polonia, Marocco, Spagna, Slovenia, Sydney, Tokyo, e chi ne ha più ne metta. Ha partecipato a trasmissioni quali “Top of the Pops” e “Italian Music Awards”.  Ha collaborato con la redazione radiofonica di Nuova Radio Base, conducendo il programma “Big Box Live” e il mix del Sabato speciale: Masterquick.

Nel 2003 Angelus Marino riceve il riconoscimento come “rivelazione dell’Anno” all’ “Italy Dance Music Award” ai “Danish Music Awards” e la sua candidatura come Rivelazione Internazionale in Francia. Nel 2012 pubblica il singolo Virus che lancia Angelus a livello internazionale, a cui seguono diverse collaborazioni artistiche, tra cui quella con Carolina Marconi nella produzione del singolo “Move to the fiesta”, accompagnando la voce di Kevin Lopez. Non da meno la collaborazione con il noto vocalist internazionale Henry Pass. Nel 2013 Angelus produce il disco Vertigine dall’omonimo marchio (Vertigine) che lo porterà in tour nei club italiani ed internazionali, in collaborazione con tantissimi artisti di livello internazionale tra cui: Carl Cox, Tiesto, Paul Van Dyk, Eric Morillo, Armin Van Buren, Dr Feelx, Lady Helena, Adam Clay, Marco Meloni, Silvano Del Gado, Demetra Hampton, Luca Martinelli Deejay (M2o), Killer, Faber, Moka Dj, Giava Deejay, Miss Jay Deejay, Henry Pass (Il Vocalista). Esce subito dopo con l’album “Pendulum, Iman, Versus”. E’ in uscita proprio in questi giorni il suo nuovo prodotto musicale dal titolo ÌZÂRÖ.

Angelo, innanzi tutto grazie di essere qui con noi per questa intervista… ti chiedo subito di parlarci di questo tuo nuovo lavoro.

“Ciao Ester e grazie per questa intervista. Si ÍZARO è la mia ultima produzione, anzi ti ringrazio, e con l’occasione, anche per la copertina che accompagna ÍZARO, realizzata proprio da te, Ester. ÍZARO è un insieme di musica electro dove è raggruppata una melodia al naturale.”

Angelo tra le tante cose che hai fatto hai anche realizzato un format da un tuo CD Teletrasporto D.N.A, che ha dato il nome ad un  programma radiofonico “Teletrasporto Dna Sintesi”, trasmesso settimanalmente da quasi 350 radio in tutto il mondo, in sessione live su vendjs.com. Ci vuoi raccontare meglio di questo progetto?

“Teletrasporto DNA Sintesi” è un mio progetto che va in onda su 350 radio network nel mondo con una media di ascolti di 390 milioni persone. Poi c’è un altro format che è VITAMINA V su ITALIA DJ NETWORK, ed ogni Sabato sera questo programma è costituito da musiche a mia scelta. Ogni settimana, inoltre, c’è un ospite con il suo set, tipo Killer, Faber, Marco Bismark, Francesco Cofano, Tiesto, Armin Van Buren ecc.”

Tra le tantissime cose da te realizzate anche un brano “In The Grove” che oltre alla tua partecipazione vede anche quella di Feat Demetra Hampton, come è andata?

“Sì, con Demetra mi sono trovato benissimo anche perché lei, essendo in realtà modella e attrice, era la prima volta che si esibiva come vocal e posso dire che è stata realmente professionale.”

Angelo tu sei stato definito un “Alchimista che gioca tra sentimento e tecnologia” tu come ti senti?

“Sai Ester io trasmetto i miei umori tramite la musica, sia quelli belli che cattivi. Il mio relax lo trovo nei boschi, ma soprattutto, pensando al mio passato e osservando molte persone che sono per strada, animali, rumori ecc . Poi a volte, di notte, se non dormo mi viene qualcosa nel cervello e inizio a comporre.”

Hai frequentato a suo tempo gli ambienti underground italiani, trovando lì ispirazione per le produzioni relative il Mush up di generi tra House, electro e minimal, che ci dici al riguardo?

“Beh devo questo a molte persone e molti artisti. Ne voglio citare qualcuno Dr Feelx, Killer, Faber ecc. Ho collaborato con molti gruppi negli anni ’90 che hanno fatto la storia della dance. Un grazie va anche ad Angelo Monaco, proprietario del primo club dove mi esibivo ed un grazie al signor Simone Giuseppe direttore di una radio locale 735 FM che allora si espandeva su quasi tutto il centro e sud Italia. Insomma un grazie va a molte persone che hanno creduto in me, ma anche a me che ho creduto in me stesso.”

Nel tuo genere musicale tu combini suoni minimal con risonanze elettroniche di singolare originalità che rendono uniche le tue creazioni, come nasce l’ispirazione per realizzare un bravo?

“Ci sono tanti modi, puoi scatenare un inferno, tipo, se sei di umore buono può nascere un brano dance cantato, ma se sei di cattivo umore allora stai sicura che vai su E.D.M. Trance tecno.”

Angelo dicevamo prima che hai collaborato all’inizio degli anni ’90 assieme al gruppo con Dr Feelx, Ice Mc, Corona, Dablitz, Netzwerk, con il gruppo di Datura, Usura, con il deejay Ramirez, Digital Boy e altri artisti della scena dance internazionale. Cosa rammenti con maggior affetto di quegli anni?

“Tutto, sono indimenticabili momenti ed è grazie a loro che oggi sono qui.”

Vuoi anticipare ai nostri lettori qualcuno dei tuoi prossimi progetti/uscite previste?

“Prossime uscite previste sono Proximus, To The Club, Asterix, e due progetti con due cantanti diversi americani, ma a breve con Arago una voce lirica dance.”

Angelo ti ringrazio tantissimo per essere stato con noi oggi e per questa bella chiacchierata insieme. In chiusura ti chiedo come mai hai scelto come cover di “Izaro”, tra i miei tanti dipinti, “Specchio di Terra e Cielo” che ti svelo, è stato un omaggio che ho desiderato fare al grande artista quale Mirò che trasportò il mondo onirico nell’arte. Come mai hai scelto proprio questo?

“Beh quest’opera è molto fresca, si addice al mio brano, vedo il gemellaggio tra il brano e il dipinto e complimenti a te per averlo realizzato. Grazie anche per la disponibilità che mi hai dato ad usarlo come cover.  Un saluto a tutti e alla prossima. Concludo dicendo che nel mondo della notte ci si può divertire senza droghe e senza alcol allo stato puro, in più, e mi riferisco ai giovani, ricordate che di vita ne abbiamo solo una, sappiamola controllare, perché il bello del divertimento è anche il bello di rivedere i nostri cari quindi attenzione a tutti, e la radio ufficiale è VENDJS IN ON agency Notorius manager italiani Emmanuele Galbu & Mary Vilardo. Un saluto anche a tutti i miei 22 manager nel mondo.”

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*