Barbara Bet: Una donna dalle mille risorse.

"Non mi spaventa nulla. Se si presenta un problema lo risolvo, del resto sono molto sicura di me. In pratica rifletto e immediatamente agisco".

Ama profondamente il cambiamento, chiaramente se in chiave positiva, la vincente imprenditrice veneta Barbara Bet, che mantenendo la gestione di due bei negozi di erboristeria, ha deciso di seguire, di recente, la strada della ristorazione a livello professionale, diventando una brava Restaurant Management Consulting. Con la sua nuova professione si rivolge, supportata da un team di professionisti, da lei stessa, scelti con grandissima cura, di aiutare gli imprenditori alle prime armi a lanciare la nuova attività, o i ristoratori di vecchia data, per rilanciare le loro realtà commerciali. Con entusiasmo, forza e determinazione, Barbara ci racconta della sua nuova vita.

Barbara, una bella donna, forte e determinata, e cos’altro sei?

“Una mangiona! (ride di gusto) A parte gli scherzi, l’unica cosa che mi sento di dire, è che sono fortunata! E la fortuna mi ha fatto diventare piena di speranza e di gioia, e quindi, più positiva!”

Sei stata per lungo tempo un personaggio televisivo molto amato e ora ti troviamo in una nuova veste lavorativa. Possiamo dunque dire che il cambiamento è una sorta di tuo modus operandi?

“Sì! Beh, io adoro il cambiamento, se questo è sempre in meglio, ovviamente! Diciamo che essendo, innanzi tutto, un’imprenditrice, investire in cose proficue è la mia priorità… a volte i sogni si avverano! In realtà i miei mondi lavorativi hanno tutti un filo conduttore che, in qualche maniera, li lega. Ovvero l’alimentazione e il benessere.”

Ma che cosa significa cambiare e quando, a tuo avviso, un cambiamento può essere definito positivo?

“Cercare di stare meglio per me significa cambiare, e a me, per farlo, ci vuole coraggio! E – credetemi – il coraggio non mi manca! Anzi, io sono attratta fortemente dai cambiamenti.”

La positività è un fattore fondamentale per farcela, non solo nel mero settore lavorativo, ma nella vita in generale?

“Ovviamente sì! Se non fossi positiva non sarei arrivata da nessuna parte: del resto si dice che noi attraiamo ciò che siamo o che vogliamo solo se ci crediamo veramente!E io credo veramente in me stessa e nelle mie capacità, e ti dirò di più: ho creduto in me quando nessuno lo ha fatto! E ora “quelle persone” che non hanno voluto darmi retta, sono lì, in disparte, a guardare il mio successo lavorativo.  Inoltre cercano anche, talora in maniera piuttosto goffa, di sabotarmi, perché – si sa – quando una persona riesce a fare qualcosa di bello nella sua vita, arrivano subito gli invidiosi alla riscossa!”

A proposito di vita, com’è la tua oggi?

“Io sono una donna ampiamente soddisfatta dalla propria vita lavorativa. Sai, penso che ho reso la mia vita migliore di come mamma me l’ha donata !”

E la tua quotidianità? Ti spaventa la routine?

“Per fortuna non so nemmeno cosa sia la routine e non credo, francamente, che riuscirei nemmeno a sopportarla. Tuttavia ognuno di noi compie sicuramente dei gesti ripetuti nella sua vita, che lo rendono più sicuro, ma non è il mio caso: io mi annoio facilmente, ma in contraddizione, a volte sto bene in piena solitudine sul mio divano! Lo so, sono strana io! (ride) È che sto cominciando a diventare intollerante alle persone! Scherzo! (ride nuovamente).”

Dunque, mi sembra di intuire che ami gli imprevisti e che non ti spaventino… E’ così?

“Non mi spaventa nulla. Se si presenta un problema lo risolvo, del resto sono molto sicura di me. In pratica, rifletto e immediatamente agisco. E sai perché agisco in tale maniera? Perché ho imparato, nel corso della mia vita, a non arrendermi e a pensare che una soluzione per uno o più problemi prima o poi si trova, o che comunque esiste, e che pertanto non può che essere stanata.”

E quando ti trovi a fronteggiare, sia a livello professionale che personale le difficoltà, come le affronti?

“Con il sorriso e attenta riflessione. La fortuna mi ha sempre aiutato e ci unisco il fatto che sono particolarmente audace. In pratica nulla per me è un affronto!”

Credi che siano utili le difficoltà per poter crescere?

“Certamente! Ma le strategie per risolverle talora sono molto difficili da attuare. Solo l’esperienza ti aiuta, oltre che un po’ di sana follia. Ecco perché in molti non riescono!”

Ad oggi, quanto ti senti cresciuta come professionista e come donna?

“Ad oggi moltissimo; ho sempre tante cose da imparare, ma è questo che mi piace della vita. Okay, certamente non ho più 20 anni e non li riavrò mai più, ma ringrazio Dio quotidianamente per essere ancora quì e darmi la possibilità di godere di ogni giorno in più, perché amo la mia vita più di ogni altra cosa!”

E infine, un augurio che ti senti di dare alla Barbara Bet odierna?

“Barbara continua così! La vita ti ha indurito il cuore, ma guardati: oggi non temi giudizi, quelli che una volta ti facevano tanto stare male e soffrire!”

Foto: Alex Fiumara

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*