‘Bottega Boccadamo’ seduce Via Frattina.

'E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica'. (Friedrich Nietzsche)

Benedetta Mazza, Jane Alexander, Tonino Boccadamo e Francesca Valtorta

Il brand Boccadamo non ha più bisogno di presentazioni…. Punti vendita a Roma, in Italia, all’estero, fino a toccare Emirati Arabi ed Oriente. Una diffusione capillare che bada anche agli “interessi” del nostro pianeta ed alla qualità del prodotto.

Marchio apprezzatissimo e rinomato, che si rinnova di volta in volta, con tante novità ed innovazioni dell’arte orafa italiana.

E’ proprio grazie al concetto di proporre sempre qualità e nuovi prodotti che lo scorso 3 Ottobre, nel flagship store di via Frattina 3, è stata inaugurata ‘Bottega Boccadamo’, una linea che esalta ancora di più l’artigianalità di cui Boccadamo è espressione, la forza di una tradizione millenaria, che è partita dalle botteghe, dai laboratori, da un piccolo mondo che ha saputo farsi strada, fino a diventare oggi emblema del Made in Italy.

Entrando nel negozio di Via Frattina sono rimasta incantata (come del resto sempre…essendo io una affezionata cliente dal brand Boccadamo)! Oggetti interamente realizzati con la tecnica della fusione a cera persa, per l’occasione vi era in sede proprio un artigiano orafo che realizzava sul momento i gioielli, adoperando questa tecnica atta a rendere unico il prezioso che andremo ad indossare. La tecnica della fusione a cera persa trova le sue radici in epoche antichissime, quasi tutte le civiltà, dalla civiltà egiziana a quella cinese, sia in oriente che in medio oriente, ereditandola da civiltà precedenti o riscoprendola dal IV sec. a. C. ne hanno fatto uso, sia per la realizzazione di sculture sia per a creazione di oggetti di uso ordinario. Tracce di fonderia si trovano nell’est dell’Europa già nel IV millennio a.C dove esistevano miniere di rame (componente primario del bronzo).

Tornando alla presentazione della nuova linea pensata da Tonino Boccadamo, il negozio “profumava” del “fatto a mano” e del tempo speso per perseguire la perfezione del gioiello. L’estro creativo, la cura dei dettagli, la precisione, queste le peculiarità del brand ‘Bottega Boccadamo’, le cui radici affondano nella conoscenza minuziosa dell’oreficeria artigianale italiana, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. E così ho avuto il conforto dello sguardo nel vedere ramoscelli di ulivo intrecciati a fiori, margherite a mò di “m’ama non m’ama” sulle quali campeggiano simpatiche api, anche nella versione colorata che grazie alla micropittura e la placcatura in oro rosa rende queste creazioni vere e proprie opere d’arte, e ancora, l’insetto foglia che si mimetizza, lo scoiattolo che viene reso vivo grazie ai colori dell’autunno misti a perle collocate qua e là, fiori di ciliegio e farfalle come una primavera eterna da indossare ogni giorno….

Tonino Boccadamo, del resto, è stato definito un sognatore, un visionario, e lui lo ammette: “Immagino ciò che sarà ancora prima che prenda forma, quando le idee volano solo nell’aria. Più che idee sono sensazioni, suggerimenti dei tempi, scintille. È questa mia innata propensione che mi ha reso oggi quello che sono: forse un artista, forse un creativo, un progettista o un designer. Di certo un sognatore. Il mio desiderio è quello di trasmettere emozioni. Mi piace citare una frase di Nietzsche:E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica’. Queste sono parole che spiegano bene il mio modo di vivere la vita, sin dalla giovinezza. Vedere e sentire le cose prima che le vedessero e le sentissero gli altri”.

E poi, diciamolo, indossare un gioiello Boccadamo, oltre a gratificare il nostro Ego, ci differenzia dagli altri, rendendoci unici e speciali! L’amore per il bello, l’armonia, la qualità fanno di Boccadamo un marchio di garanzia!

Tanti gli amici ed ospiti accorsi nell’elegante e luminosissimo store nel cuore di Roma, da Samantha De Grenet all’ex miss Italia Manila Nazzaro, dall’attrice e modella Jane Alexander alla conduttrice Monica Leofreddi, dall’ex star del Bagaglino Angela Melillo a Carolina Marconi, all’inviato di ‘Striscia la notizia’ Gimmy Ghione, alla giornalista e presentatrice Alessandra Canale, Benedetta Mazza, Francesca Valtorta, Adriana Volpe, Miriana Trevisan e Simone Nolasco… Anche LF ha avuto l’onore di presenziare a questo pomeriggio speciale, come mancare del resto….e non sono neppure sfuggita all’acquisto di un bellissimo bracciale abbinato ad un anello… Gioia per il cuore e lo spirito!

Ad maiora sempre Tonino!!!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*