Caravaggio: un fotografo di oggi!

Caravaggio, come i grandi reporter di oggi, rappresentava senza filtri la realtà così com'è e non come dovrebbe essere.

A Maggio scorso ho avuto la fortuna di poter partecipare alla prova generale della commedia “Follie a Chaillot” presso il Festival Officina Teatro XI di Roma.

Essendo prove generali ho potuto muovermi senza limiti sul palco mentre gli attori provavano.

Questa situazione mi ha permesso così di realizzare molte foto con differenti modalità di illuminazione.

In alcuni scatti ho giocato molto con le luci, e il buio e una scena banale come quella di servire un bicchiere di acqua ad un tavolo apparecchiato, attraverso un attento dosaggio dei chiaro scuri, mi ha permesso di farla diventare drammatica e piena di interesse.

La foto ha assunto dei tratti che ricordano vagamente lo stile di Caravaggio, ovvero l’abolizione dello sfondo per circondare le immagini di oscurità e le figure che sembrano sempre apparizioni dal buio e vengono rese visibili grazie a degli sprazzi di luce.

Tutto questo ha portato anche l’attenzione sulla gestualità e la presenza dei due protagonisti principali.

Caravaggio quindi, come i grandi reporter di oggi, rappresentava senza filtri la realtà così com’è e non come dovrebbe essere.

Chi osserva questa foto, penso si soffermi a guardarne tutti particolari, e nel proprio immaginario, a cercare una storia nella scena rappresentata… se è così ho raggiunto il mio obiettivo!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*