Cinecittà rivive a Palazzo Ferrajoli per la IV edizione del Premio Anita Ekberg.

Il Premio, assegnato da parte dell'associazione "L’Alba del Terzo Millennio", è andato a Valeria Altobelli, Dario Bandiera, Pietro Innocenzi, Fioretta Mari, Cinzia Th Torrini e Saverio Vallone, con duecento invitati, tra Vip ed amici, presenti per la grande serata in maschera.

Protagonisti dei musical più famosi. Abiti sgargianti, colorati, coreografie messe in scena sulle basi musicali rigorosamente in tema dal Dj Sandro Tommasi, la fantasia che si manifesta nei modi più disparati…allegria, traformismo, maschere….del resto è Carnevale, come non cedere a questa tentazione!!! E così il Giovedì Grasso di Palazzo Ferrajoli, ancora una volta, si è vestito di Cinema!

Serata sfavillante ispirata al musical, quella di Giovedì 8 Febbraio 2018 a Roma, nei sontuosi saloni di uno dei Palazzi più famosi della capitale, in occasione della IV edizione del Premio Anita Ekberg, istituito nel 2015 dall’associazione culturale “L’Alba del Terzo Millennio”, presieduta da Sara Iannone, come omaggio all’icona felliniana della dolce vita romana.

Oltre duecento Vip, tra artisti e nobiltà romana, hanno dato vita ad un vero e proprio spettacolo nello spettacolo con le loro maschere e le loro esibizioni. Molti di loro, infatti, hanno realizzato performance straordinarie tratte dal musical al quale si erano ispirati.

Il premio Anita Ekberg è dedicato a tutti gli artisti con l’intento di esaltare, rafforzare e divulgare la difesa della dignità del lavoro artistico; un’idea che si inserisce nel progetto “…In Arte precario…” dell’associazione volto a sostenere e promuovere tanto i nuovi talenti quanto gli artisti di fama.

Quest’anno il trofeo, realizzato in esclusiva dallo scultore Valerio Valeri, e donato dalla Fondazione Di Paolo, è andato a Valeria Altobelli, Dario Bandiera, Pietro Innocenzi, Fioretta Mari, Cinzia Th Torrini, Saverio Vallone, individuati da “L’Alba del Terzo Millennio” insieme con il Comitato promotore del premio presieduto da Franco Mariotti.

Nelle prime tre edizioni sono stati premiati: Lando Buzzanca; Barbara De Rossi; Francesco Maria Dominedò; Matteo Branciamore; Marco Leonardi; Sandra Milo; Walter Nicoletti; Maria Rosaria Omaggio; Silvana Pampanini; Daniela Poggi; Andrea Roncato; Elena Russo; Daniela Virgilio

La manifestazione, che si svolge volutamente in concomitanza con il Carnevale per sottolineare il profondo legame tra la maschera e il teatro della vita, è stata organizzata unitamente al Rotary Club Nord-Ovest, presieduto da Orazio De Lellis e con il coordinamento di Francesca Peschiaroli. Un altro momento di grande rilevanza sociale della serata è stato quando si sono raccolti fondi da destinare alla Rotary Foundation per “End Polio Now”. Tra i sostenitori sono stati sorteggiati premi meravigliosi, tra i quali, oltre ai doni messi in palio da L’Alba del Terzo Millenio di Sara Iannone, anche un televisore, un computer e un orologio offerti da De Lellis, tre magnum di Brunello di Montalcino offerto da Emilia Nardi e i preziosi gioielli di Tonino Boccadamo, da sempre fortemente impegnato nella lotta contro la poliomielite.

Verso le 19,30, gli ospiti, rigorosamente in costume ispirato ai musical di tutti i tempi, hanno iniziato a sfilare sul red carpet tra i flash dei fotografi e subito dopo sono stati accolti da un ricco aperitivo a base di Champagne Henriot.

Durante la premiazione, magistralmente condotta da Sara Iannone, i premiati hanno regalato momenti emozionanti, dalla straordinaria comicità di Dario Bandiera che ha travolto i presenti, a Fioretta Mari che ha voluto esprimere il proprio apprezzamento per l’iniziativa affermando che pur essendo il suo mondo, che da sempre frequenta, questa è stata la prima volta in cui ha percepito la sincerità nei propositi e la chiarezza nelle idee per rilanciare la cinematografia.

Coinvolgente anche la performance del soprano Sara Pastore, figlia della famosa attrice Nanà, protagonista della Dolce vita, che ha cantato un estratto della celeberrima Memory. Ma questa volta una sorpresa è arrivata anche per Sara Iannone che ha ricevuto il Premio Angeli, di Aida Abdullaeva, per “…i frutti della passione, dell’ingegno e dell’impegno umano”.

Al termine della cerimonia, i saloni, allestiti per un’elegante cena placé, curata da Iolanda Ambrosini, hanno aperto i battenti ai profumi ed ai sapori del menu scelto, che sono diventati i protagonisti assoluti, come gli straordinari formaggi di Cosimo Paraggio, arrivati direttamente da Battipaglia. Fondamentale il supporto dell’Arte dei Vinattieri e del Centro Vini Arcioni, concessionario del prestigioso champagne Henriot.

Dopo l’ingresso trionfale della buonissima e splendida torta, decorata con la storica immagine di Anita Ekberg nella Fontana di Trevi, realizzata da Donato Perrone, sul meraviglioso set cinematografico con le riprese di Raffaello Saragò e Andrea Leonetti Di Vagno, ha preso vita uno spettacolo strabiliante con gli ospiti in maschera che hanno dato prova del loro talento esibendosi in brani tratti dai musical a cui si erano spirati. Così si sono alternati momenti di “Moulin Rouge”, “Dancing queen”, “Polvere di stelle”, “La febbre del sabato sera”, Rossella O’Hara, Wanda Osiris, “Il fantasma dell’opera”, “Cabaret” di Liza Minnelli, “Mary Poppin’s”, “Jesus Christ Superstar”… compresi Ginger Roger e Fred Astaire interpretati da Sara Iannone, in abito realizzato da Luigi Bruno, e dal barone Fabrizio Mechi.

Difficilissimo il lavoro della giuria in incognito che ha dovuto scegliere i cinque vincitori che sono stati premiati con gli omaggi firmati Emanuela Biffoli e con le opere realizzate dal maestro Silvio Craia e donate dallo Spoleto Art Festival, presieduto dal professor Luca Filipponi.

Tra le luci sfavillanti di Fabio Cammarano e la musica in crescendo, selezionata e mixata dal DJ Sandro Tommasi, il Gran ballo in maschera ha avuto inizio.

In pista, tra gli altri, Alessia Fabiani, Aida Abdullaeva, Adriana Russo, Maria Monsè, Elena Russo, Marianna Petronzi, Sandro Canestrelli, il giornalista Marino Collacciani; il principe Guglielmo Marconi Giovannelli con la moglie Vittoria, monsignor Luigi Casolini, la contessa Eleonora Altamore, la cantante ed attrice Emanuela Mari, la giornalista Loredana Filoni, il barone Fabrizio Mechi, Francesco Caruso Litrico, la giornalista Monica Setta, il duca Antonino d’Este Orioles con la baronessa Loredana Dell’anno, Antonio Paris, il produttore Angelo Abbate, l’amico Marco Petrillo, il professor Antonio Moretta, il direttore della Banda dell’Esercito Capitano Antonella Bona, il look maker Sergio Tirletti, Corrado Calabrò, l’Avvocato Laura Nuccetelli, Emilio Sturla Furnò, la scrittrice Maria Pia Cappello, l’editore Luigi Sarpi, Paola Comin, Luigi Tivelli, l’imprenditrice Emilia Nardi, il cavalier Cosimo Paraggio, la stilista Zinà Ben Salem, la stilista Giuliana Guidotti, Roselyne Mirialachi, Rosetta Attento, Deneb Antuoni, Patrizia Caimmi, Antonella Sotira, Maria Carla Ciccioriccio, Ella Grimaldi, Alissa Rinaldi, l’immobiliarista Paola Pisani, la contessa Giulietta Facco della Garda…

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*