Coronavirus. L’avvocato Luca Di Carlo fa un appello al Capo dello Stato.

L'Avvocato Luca Di Carlo si è da prima fatto portavoce verso lo Stato, perchè quest'ultimo si adoperasse ad aiutare i poveri durante questo periodo del Covid-19, ora, a soli pochi giorni da questa denuncia, arriva l'appello diretto al Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Sono mesi in cui viviamo un’odissea continua a causa del Covid-19 e dei ritardi o meno nel combatterlo e sono anche giorni in cui l’Avvocato Luca Di Carlo è costantemente presente sui giornali online per la sua presa di posizione contro il Governo Italiano, a suo dire colpevole dei troppi ritardi nell’intervento in aiuto della popolazione o nel nascondere le notizie iniziali.

“L’Avvocato del Diavolo” si è da prima fatto portavoce verso lo Stato, perchè quest’ultimo si adoperasse ad aiutare i poveri durante questo periodo del Covid-19, successivamente si è mosso contro il Governo denunciando i milioni di euro spesi dallo stesso Governo a discapito dei poveri. Ora, a soli pochi giorni da questa denuncia, arriva l’appello diretto al Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 27 Marzo rivolgendosi agli italiani, in una parte del suo discorso, ha dichiarato: “Ho auspicato – e continuo a farlo – che questa emergenza possa essere il frutto di un impegno comune, fra tutti: soggetti politici, di maggioranza e di opposizione, soggetti sociali, governi dei territori”.

Ecco che da queste parole, l’Avvocato Luca Di Carlo, prende lo spunto, per fare un appello al Capo dello Stato: “Caro Presidente esorti i parlamentari a rinunciare o tagliare gli importi dello stipendio su tutti i giorni che sono stati assenti in Parlamento nel periodo del coronavirus. Tale importo diventi contributo di solidarietà in questo momento di gravissima crisi economica”.

Fonte principale: https://www.agenpress.it/2020/04/03/coronavirus-lavvocato-luca-di-carlo-fa-un-appello-al-capo-dello-stato/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*