Viaggio in Costa Rica.

Un magnifico itinerario tra nature incontaminate, acque cristalline, fiumi e colori incredibili.

Tamarindo Playa Grande rinomata anche come uno dei luoghi più adatti per praticare surf

La Costa Rica (ufficialmente Repubblica di Costa Rica) è uno Stato dell’America centrale. Includendo l’area insulare (Isola del Cocco), confina a nord con il Nicaragua, ad est con il mar dei Caraibi e Panama, a sud e a ovest con l’oceano Pacifico.

Le coste si estendono per 1 228 km, dei quali 1 016 si affacciano sul versante del Pacifico e 212 km sul Mare dei Caraibi. La costa pacifica è caratterizzata da numerosi promontori e penisole che danno luogo a golfi e baie, spiagge di sabbia bianca che hanno favorito l’installazione, seppure in maniera non aggressiva per l’ambiente, di infrastrutture turistiche. La costa atlantica, al contrario, sebbene sia più regolare, è meno adatta allo sviluppo del turismo balneare.

Il nostro validissimo fotografo, Luigi Giordani, ha visitato questi luoghi particolari, donandoci questo ampio foto-reportage che, sono sicura, invoglierà parecchi di noi ad andarci. Personalmente, da amante dei viaggi quale sono, sto prendendo in considerazione questo itinerario che racchiude in sè terre colme di vegetazione ed animali…insomma una natura un po’ differente dalla nostra. Il territorio è abbondantemente coperto da una ricca foresta tropicale e si può trovare la più vasta varietà di orchidee del mondo. La Costa Rica ha una fauna straordinaria: 864 specie di uccelli (quasi il dieci per cento delle specie del mondo), 250 specie di mammiferi, di cui più o meno la metà sono pipistrelli, 230 specie di rettili, 215 specie di anfibi e 1522 specie di pesci. Sono inoltre presenti 4 specie di scimmie. Costa Rica è conosciuto come il paese più felice al mondo e solo vivendo a contatto con la natura e i suoi abitanti si può capire perché. Verde rigoglioso, spiagge da cartolina, paesaggi incontaminati, foreste, animali in totale libertà. Ma anche istruzione, regole, sicurezza, burocrazia e buon cibo. Perché se qualcuno pensa di atterrare in Costa Rica e di trovare un paese da terzo mondo, che vive a stento di turismo, si sbaglia di grosso. Al massimo si corre il rischio di incontrare l’attore Tom Cruise che è proprietario di una super villa!

Sole tutti i giorni, sempre ventilato, temperatura dell’oceano perfetta. Un clima che allunga anche la vita, se si considera che nella provincia di Nicoya, a circa 50km da Potrero, abitano fior fior di centenari. Ogni spiaggia poi ha la sua caratteristica: Playa Conchal conosciuta per il suo tappeto infinito di conchiglie, Playa Grande tipica per le passeggiate chilometriche, Playa de los Piratas dove si può ammirare l’uscita delle tartarughe d’acqua mentre depongono le uova o ancora Playa Carrillo incorniciata da palme rigogliose.

Una curiosità: in Costa Rica esiste un orfanotrofio per bradipi abbandonati…unico al mondo! La ‘Sloth Institute Costa Rica’, è stata fondata appositamente nel 2013 con sede a Manuel Antonio, e la sua missione è proprio quella di aiutare i bradipi impediti. Il lavoro dei volontari prevede un processo di salvataggio, riabilitazione e rilascio in natura, molto graduale.

Tra i piatti tipici del Costa Rica c’è il riso condito nei modi più svariati (“gallo pinto”), carne, pollo squisito e batidas de frutta a volontà: ananas, anguria, mango, banana, cocco o papaya. Del resto qui si potrebbe campare di sola frutta.

Paese che vai…usanze che trovi!

Foto: Luigi Giordani

 

2 Commenti su Viaggio in Costa Rica.

  1. Loredana. hai saputo colglere l’essenza del viaggio, in un territorio meraviglioso, dove la natura rende piacevole il soggiorno.
    Pura Vida
    Luigi

    • Loredana Filoni Loredana Filoni // 3 Febbraio 2017 a 1:28 // Rispondi

      Ho vissuto questo magnifico viaggio attraverso le tue immagini davvero ‘eloquenti’!!! Grazie a te!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*