Crisi artistiche: quando confondiamo l’estro con il guadagno.

La moda è davvero “finita”? Torneremo a vedere un comparto artistico con visioni, spirito, valori ed ispirazioni?

"Phaidon", Richard Avedon

Credo che mai come ora, la parola crisi, possa descrivere ciò che sta pervadendo il mondo artistico, in maggior misura quello riguardante la moda e le produzioni tessili. Se nel secolo scorso, abbiamo constatato nell’alta moda, veri e propri trattati artistici, come le produzioni di Christian Dior o di Madeleine Vionnet, giusto per citarne una meno nota ai più, ora assistiamo ad una vera e propria sintesi dello stile.

Maglie scarsamente ricamate si stanno sostituendo ad una visione globale di uno stile che richiederebbe sforzi artistici nettamente più considerevoli. Tutto si limita ad idee primitive senza un vero e proprio sviluppo, senza una ricerca stilistica alle spalle, senza ispirazioni radicate. Anche le maison più accreditate si limitano ad una “etichettizzazione” dei propri prodotti, dimenticandosi magari uno storico artistico a cui si potrebbe attingere per rinnovare l’alta moda.

La concentrazione maggiore la notiamo nella produzione riguardante gli accessori, dove ovviamente si trae maggiormente guadagno. Borse dallo stile artificioso tentano di compensare abiti monocromatici ed anonimi, siamo ben lontani dall’idea dell’abito che possa trasmettere idee ed opinioni. L’unico obiettivo, è quello di palesare l’etichetta e il nome del brand non captando però che in un contesto di crisi, non basti più.

Ad accentuare taluna crisi, vediamo l’incedere di pseudo stilisti che tentano l’appetibile carriera all’interno del fashion system, puntando su costumi da bagno, rivisitando idee di grandi maison, maglie con scritte improbabili vendute a cifre astronomiche, ricami di foggia carente che esprimono idee banali o concetti ininfluenti. Chiedo, quindi, la moda è davvero “finita”? Possibile che il mercato richieda solamente stampe industriali su cui imprimere loghi, idee scialbe per cavalcare l’onda del consumismo?

Torneremo a vedere un comparto artistico con visioni, spirito, valori ed ispirazioni?

What do you want to do ?

New mail

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*