Elena D’Ambrogio presenta il suo libro “Quando un uomo” con i soci del Rotary Club Milano Monforte.

Il Rotary Club Milano Monforte, presieduto dal Dott. Mario Carretta, ha inaugurato il 2018 con il primo incontro di Gala di quest’anno, ospitando presso l’Hotel Palazzo Parigi, la sera del 12 Gennaio, l’imprenditrice/scrittrice Elena D’Ambrogio per la presentazione del suo nuovo libro, edito da Cairo.

Milano Palazzo Parigi Elena D'Ambrogio scrittrice, Roberto Alessi, Evelina Flachi e Mario Carretta presidente Rotary Milano Monforte.

Elena D’Ambrogio ha voluto dedicare questo suo quarto lavoro a Giuseppe Navone, suo suocero, nonché imprenditore edile e avvocato, raccontandone la vita sullo sfondo di un’Italia che rinasceva dopo la seconda guerra mondiale. È la storia di un uomo coraggioso, che ha subìto vari attentati e persino un rapimento, ma non ha mai ceduto. Giuseppe Navone è sconosciuto ai più: possono ricordarlo alcuni “vecchi” tifosi del Torino Calcio di cui fu vice presidente dal 1962 al 1979 (contribuendo al rilancio del club granata dopo la tragedia di Superga e contribuendo allo storico scudetto del Toro del 1976) e quanti “vissero” il drammatico episodio di cronaca  del 1977 che vide Giuseppe vittima di un sequestro di persona durato 17  lunghi giorni. I successi professionali e calcistici ed il dramma del rapimento sono stati ricostruiti da Elena, moglie di Giorgio Navone, figlio di Giuseppe. Uno spaccato dell’Italia del secondo dopoguerra, dello sport italiano degli Anni Settanta e del terrorismo. L’intervento introduttivo di Roberto Alessi, direttore di Novella 2000 è stato seguito dall’intervento di Evelina Flachi, Presidente della Fondazione Italiana per l’educazione Alimentare (nota al pubblico televisivo per lo spazio di alimentazione e benessere da lei presenziato da oltre 11 anni nella trasmissione di RAI UNO “La Prova del Cuoco”). La parola è poi passata all’autrice del libro, che ha raccontato l’idea ed il motivo che l’hanno spinta a realizzare il libro, ossia, il suo rapporto, la stima e l’affetto che nutriva per il suocero. Poi è stata la volta di Giorgio Navone che, dietro un velo di commozione, ha detto poche ma toccanti parole in ricordo del rapporto con suo padre.

Alla serata hanno partecipato molti soci del Rotary milanese, giornalisti e tanti amici della famiglia Navone, tra cui anche il Prof. Giorgio Gagna di Torino (con la moglie Silvia Ruscalla)  che fu tra i primi a visitare Giuseppe Navone al suo ritorno dalla terribile esperienza del rapimento. Presenti anche il Vice Direttore Generale di Cairo Libri, Marco Garavaglia, la presidente dell’associazione ‘Amici della Lirica’ nonchè madrina dei City Angels, Daniela Girardi Javarone e il marito Mario Javarone. Il ricavato della vendita del libro è stato devoluto all’associazione dei volontari dalle giubbe rosse e i caschi blu, guidati da Mario Furlan.

Menzioniamo, tra gli altri ospiti, Betta Guerreri, Candida Livatino, Ivan Damiano Rota, Raffaella Parisi, Urbano Alessio e Silvana Fiolini, Nico Cazzola, Mariarosa Poggi Cappa, Mario Furlan, Arturo Artom e Lucia Bramieri, per citarne solo alcuni.

Il libro “Quando un uomo”, con la prefazione di Vittorio Feltri, è stato pubblicato da Urbano Cairo, “casualmente” presidente del Torino. La stessa autrice ancora giovanissima, aveva nel cuore la squadra granata, ancor prima di conoscere la famiglia Navone e in questo volume dedica ampio spazio al Toro e ad uno dei suoi miti, Gigi Meroni, la Farfalla Granata che morì a soli 24 anni.

Foto: Nick Zonna

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*