Franca Fendi presenta il suo libro dedicato al marito Luigi Formilli: “Era come il rosmarino, buono su tutto”.

Si è tenuta, qualche giorno fa, nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium di Roma, la presentazione del libro di Franca Fendi, “Sei con me” (Rizzoli), in cui ha raccontato la storia d’amore con il marito Luigi Formilli.

Difetti non gliene ha mai attribuiti e ci vuole la figlia Federica per farle dire che “sì, forse era un po’ irascibile, ma solo con chi non si comportava bene”.

La foto che sceglie di mostrare, lo ritrae a vent’anni bello come un dio greco. Ce ne fossero di storie come quella di Franca Fendi e Luigi Formilli, dicono tutti. Intanto c’è stata la loro, e raccontarla non era scontato: a trovare le parole per dirlo nel libro “Sei con me” (Rizzoli), l’ha aiutata la scrittrice Simona Sparaco. Rimasta colpita, dice, dal percorso di quest’uomo, catapultato nella più matriarcale delle famiglie, che ha sempre sostenuto la moglie imprenditrice, impegnandosi a portare alto il suo nome nel mondo della moda. A costo di rinunce personali: lasciò un posto di prestigio alla Fao, interruppe il nuoto che era la sua passione.

Cinquecento amici doc riempiono la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium. In tantissimi sono arrivati per sentire raccontare la storia d’amore di una delle cinque famose Sorelle della moda.
“In un mondo mutevole di faville e privilegi, come la realtà che ho potuto abitare, il vero e unico privilegio per me è stato quello di averti incontrato”, dice nelle pagine lette da una bravissima e intensa Laura Lattuada e commentate da Enrico Vanzina che aggiunge il suo tocco intelligente e affettuoso. “Le nostre famiglie in un certo senso si somigliano, fuori le luci e l’attenzione della gente e dentro tanta concretezza e solidità data dall’amore”.
Lo scrittore, sceneggiatore, giornalista racconta poi i suoi rapporti con Anna e Carla, scomparsa nel 2017, la vicinanza, gli incontri di mattina alle sei per le strade di Roma a quell’ora deserte e fantastiche dove Anna, attivissima come le altre, dava istruzioni ai giardinieri su come disporre le piante in via Borgognona.

“Questo libro è bellissimo perché è un romanzo ed è tutto vero”, afferma Vanzina con tono sincero. A parlare è la giovane e già affermata scrittrice Simona Sparaco che aspetta un bebè ed è stata molto complimentata per la stesura.
Franca, signora di 83 anni, parla del marito come se le fosse ancora accanto, anche se non c’è più da tempo. Le vengono in mente i momenti brutti e bruttissimi e quella decisione d’amore nata spontaneamente di donare al coniuge un rene. Dice dei nipoti, una schiera super e affiatata. Dice del ruolo di madre mentre lavorava con passione e dedizione. Ad applaudire molte volte è la sala intera. Ecco il mega clan Fendi con Anna, Alda, Paola, Ilaria, Maria Teresa, tutto il poker di figli di Franca, schiere di nipoti e pronipoti. Una tribù amatissima, i ragazzi sono alle sue spalle sul palco. Altri occupano la prima fila.
Ecco a battere le mani: Marisa Stirpe, Barbara Federici, Maria Teresa Mastromarino, Maddalena e Marina Letta, Jean Paul Troili, Marisela Federici, Valeria Licastro, Tommaso Ziffer, Francesca Ferrone, Beniamino Quintieri, Erminia Manfredi, Fabiana Balestra, Tiziana Ferrario, Sergio Valente, e ancora tantissimi altri commossi dalle immagini che scorrono sullo sfondo.

Foto: Luigi Giordani

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*