Francesco Branchetti: “Barbara De Rossi ed io porteremo in giro per l’Italia “Un grande grido d’amore” di Josiane Balansko.

Il noto attore e regista di nuovo al fianco della De Rossi sul palcoscenico con uno spettacolo tutto nuovo, davvero coinvolgente, che attraverserà un po' tutta l'Italia in una lunga tournèe.

Francesco Branchetti e Barbara De Rossi

Barbara De Rossi e Francesco Branchetti di nuovo insieme sul palcoscenico con uno spettacolo tutto nuovo, davvero coinvolgente: dal 10 Gennaio, infatti, i due straordinari interpreti, protagonisti negli ultimi anni di numerose rappresentazioni di successo, porteranno in giro per l’Italia “Un grande grido d’amore” di Josiane Balansko con la traduzione di Davide Norisco e la regia dello stesso Francesco Branchetti. In scena anche Isabella Giannone e Simone Lambertini, le musiche sono di Pino Cangialosi. Da Milano a Napoli, passando per Torino, Firenze e tantissime altre città, la commedia attraverserà l’Italia in lungo e largo, toccando numerose regioni, con una lunga e impegnativa tournée.

Al centro della vicenda i protagonisti, Gigì Ortega e Hugo Martial, attori e coppia famosissima anni prima, fino all’abbandono delle scene da parte di lei e il conseguente declino della carriera di lui. La rinuncia improvvisa di un’attrice, protagonista con Martial di uno spettacolo pronto al debutto, fornisce all’agente il pretesto per tentare di formare di nuovo la mitica coppia e garantire il successo dello show. Da quì una serie di stratagemmi e imbrogli per convincere gli attori a tornare insieme e una serie di esilaranti situazioni ed equivoci in un’atmosfera spesso deflagrante, ricca di suspense ma anche di tenerezza.

Ma lasciamo che a parlarcene sia Francesco Branchetti stesso, protagonista e regista della piece:

Francesco….nell’augurarti un buon anno ti diamo nuovamente il benvenuto su LF! Raccontaci questo nuovo debutto avvenuto il 10 Gennaio con “Un grande grido d’amore” a fianco di Barbara De Rossi …

“Siamo di nuovo insieme sul palcoscenico con uno spettacolo tutto nuovo, davvero coinvolgente: porteremo in giro per l’Italia “Un grande grido d’amore” di Josiane Balansko. Al centro della vicenda i protagonisti sono Gigì Ortega e Hugo Martial, attori e coppia famosissima anni prima, fino all’abbandono delle scene da parte di lei e il conseguente declino della carriera di lui. La rinuncia improvvisa di un’attrice, protagonista con Martial di uno spettacolo pronto al debutto, fornisce all’agente (interpretata da Isabella Giannone) il pretesto per tentare di formare di nuovo la mitica coppia e garantire il successo dello show. Da qui una serie di stratagemmi e imbrogli per convincere gli attori a tornare insieme e una serie di esilaranti situazioni ed equivoci in un’atmosfera spesso deflagrante, ricca di suspense ma anche di tenerezza.”

 

I testi di Josiane Balasko riscuotono sempre straordinari successi… A cosa pensi sia dovuto?

“La fortuna scenica di Josiane Balasko è un fenomeno conosciuto che negli anni è diventato sempre più clamoroso. Ormai non c’è palcoscenico importante del mondo che non abbia ospitato una sua commedia.L’estro e la genialità drammaturgica dell’autrice, in questo testo, ha caratteristiche molto precise:  a poco a poco, senza quasi darlo a vedere, dall’ atmosfera da commedia, che vive sulla perfezione dei meccanismi e su un dialogo sfavillante e teatralmente perfetto, si passa a qualcosa di molto profondo che ci regala anche momenti di grande poesia e umanità e tutto questo è prezioso drammaturgicamente parlando.”

 

I protagonisti della piece vengono “indagati” anche nelle loro debolezze, insicurezze, nei tic comuni a molti di noi…senza tralasciare anche una buona dose di comicità.

“I personaggi  caratterizzati in maniera straordinaria, non sono solo pedine dell’azione scenica, ma si trasformano in personaggi identificabili e riconoscibili di un ambiente, come quello del teatro e dello spettacolo, nelle frustrazioni e nelle ambizioni spesso sbagliate o comunque bizzarre della loro esistenza.”

 

Oltre a voi chi vi accompagnerà sul palco in questa vicenda?

“Oltre a Barbara De Rossi che interpreta Gigi Hortega e a me che vesto i panni di Hugo Martial danno vita a questa commedia Isabella Giannone nel ruolo di Sylvestre l’agente di Hugo che con i suoi sotterfugi costringerà gli ex compagni di vita e palcoscenico a recitare di nuovo insieme, e Simone Lambertini nel ruolo di Leon il povero regista che cercherà di domare queste due “bestie da palcoscenico” … o quanto meno tenterà di sopravvivere all’allestimento!!!”

 

Il sodalizio ormai indelebile con Barbara De Rossi è indiscutibile….Ma quanto di voi c’è nei vostri personaggi?

“In realtà molto poco.”

 

Questo spettacolo toccherà gran parte d’Italia?

Sì… abbiamo debuttato il 10 Gennaio a Treja (Macerata) per poi toccare tutta l’Italia sia in provincia che nelle grandi città come Milano (TEATRO SAN BABILA), Firenze (TEATRO DEL CESTELLO), Torino (TEATRO CARDINAL MASSAIA), Napoli (PALAPARTENOPE) ecc. ecc.”

 

Ovviamente questo sarà solo l’inizio di un anno denso di altri successi suppongo?

“Come si dice in questi casi? Ci stiamo lavorando … Intanto è stato un grande piacere portare in scena questo nuovo spettacolo con Barbara De Rossi che siamo sicuri ci darà grandi soddisfazioni.”

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*