“Frankie & Canthina Band”…un unico ritmo per un gruppo travolgente!

La nota band, sulla cresta dell'onda da più di vent'anni, grazie anche al suo fondatore e voce solista, Frankie Lo Vecchio, ha un successo strepitoso, che con i loro live, dimostrano di meritare TUTTO e che li ha condotti fino alla TV

Trascinanti, travolgenti, “ritmici”…ti portano ad alzarti dalla sedia e ballare…ballare per tutto il tempo della loro esibizione! Niente “trucco e niente inganno”, loro suonano rigorosamente dal vivo…e si sente! Te ne accorgi dall’entusiasmo e dalla gioia che ti trasmettono, dalla grande professionalità che li ha da sempre contraddistinti! Questi sono i “Frankie & Canthina Band” che con il loro fondatore, Frankie Lo Vecchio, mietono successi a non finire, anche all’estero…pienamente meritati!

Ebbi modo di “conoscere” per la prima volta, questo gruppo, parecchi anni fa, quasi “trascinata” da un’amica, ho usato questo termine non perchè non mi piaccia la musica, anzi, non potrei vivere senza, quanto al fatto che era una di quelle serate “stanche” come sovente capita dopo una lunga giornata di lavoro, a cui si associa una sorta di apatia! L’amica mi convinse, e per fortuna!!! Arrivati in un noto locale romano, dopo poco, ebbe inizio quella che è stata una delle esperienze musicali più “vissute” della mia vita! Che ritmo, che voci e….che balli! Non mi fermai un attimo, incredula io stessa! L’energia che questa band è stata in grado di trasmettermi ha avuto la meglio sulla stanchezza,lo sfinimento… incredibile, quasi “miracolosa”!  Passate come per incanto! Loro sono così! Vai ad ascoltarli e non puoi che tornarne carica di adrenalina, con la gioia nel cuore ed ancora la musica nell’anima!

Frankie Lo Vecchio, che ho intervistato con immenso piacere per LF Magazine, è nato artisticamente nel 1991, collaborando con produttori indipendenti come DJ Giancarlino e Peter e Paul Micioni, con i quali ha dato vita a parecchie produzioni discografiche, fino a giungere alla formazione dei “Frankie & Canthina Band” calcando i maggiori palchi dei club della capitale, riscuotendo notevole consenso di pubblico! La gente li ama! E se non aveste ancora avuto il piacere di ascoltarli, vi consiglio di “rimediare”! Vivrete una gran bella serata musicale! Da ultimo, abbiamo potuto ammirare Frankie anche nel grandioso concerto, trasmesso in due serate da Rai 1 “Capitani coraggiosi” al fianco di Claudio Baglioni e Gianni Morandi! Un evento nello spettacolo!

Ma ora preferisco far parlare Frankie!

” Parlaci un po’ dei tuoi esordi musicali!”

” Artisticamente sono nato nel 1991, assieme a Peter e Paul Micioni, i due DJ storici capitolini, con cui abbiamo fatto grandi produzioni discografiche con gli Easy Going, con Amy Stewart, con Mike Francis. Decido, poi, di formare una band per poter proporre e fare esperienza live nei club romani. Da quì nascono i “Frankie & Canthina Band” e, parallelamente, come solista, inizio a collaborare con vari artisti, oltre a quelli già citati, anche con Giorgia, Gegè Telesforo, Marina Rei, Franco Califano e molti altri. Recentemente, con Claudio Baglioni è nato questo sodalizio, iniziato durante il suo tour “Con voi”.  Il mio è un lavoro a 360 gradi! Mi occupo anche di produzioni televisive come “Amici” ed ospitate varie, sia da solista che assieme alla Band.  Il gruppo “Frankie & Canthina Band” ha al suo attivo tre album e tutt’ora siamo presenti nella programmazione di vari locali capitolini. Siamo anche spesso fuori, Austria, Russia, Francia…un’attività a tutto tondo!”

” A cosa ti stai dedicando attualmente?”

” Ho ultimato da poco le dieci date con Baglioni e Morandi, come vocalist, ho ripreso con i “Canthina Band” la nostra programmazione in vari locali ed ultimato un progetto discografico che uscirà tra Gennaio e Febbraio 2016. Nel frattempo, cerchiamo di deliziare il pubblico con le nostre performance dedicate esclusivamente ai generi musicali che ci appartengono di più, il soul, il funk e la dance. Ci rifacciamo agli anni 70 e 80 ma anche a quelli contemporanei.”

” Che esperienza è stata quella dei tour con Baglioni e Morandi?”

” Avendoci già lavorato in precedenza, con Claudio, è stato un modo per ampliare la mia conoscenza nei suoi riguardi. Parliamo di un artista e cantautore straordinario! Ha scritto canzoni di successo, attestate dal fatto che i palazzetti in cui si esibisce, sono sempre pieni! Rappresenta la storia della musica italiana che è a cavallo tra gli anni 70 fino ad ora. Ha coinvolto varie generazioni! Lo stesso dicasi per Gianni, le cui canzoni, le conoscono a memoria un po’ tutti! Questa collaborazione e lo spettacolo che abbiamo messo su, sono state un’apoteosi! Tra le canzoni di Morandi, più, cantante melodico (per lui hanno scritto testi e musiche, Lucio Dalla, Morricone) e Baglioni, più cantautore, ne è nato uno spettacolo esplosivo! E’ stata un’esperienza fantastica! Ho condiviso il palco con dei musicisti straordinari! Per l’occasione Claudio e Gianni non hanno badato a spese, mettendo insieme un’orchestra di 21 elementi tra archi, tastieristi, fiati, e cinque vocalist, io con quattro splendide fanciulle, che hanno deliziato il pubblico, oltre che da un punto di vista vocale anche da quello visivo! E’ stata un’esperienza meravigliosa, onorato di aver fatto parte di questa fantastica banda!”

” Hai un aneddoto da raccontare?”

” Ce ne sono tantissimi! Sono tutti ricordi piacevoli. Noi, come band, spesso veniamo chiamati a suonare per eventi speciali o matrimoni. Quando diveniamo gli artefici della festa, la gente si ricorda di noi, nel bene e nel male! Recentemente è venuto a sentirci, una sera, un ragazzo che a fine spettacolo si avvicina e dice “Frankie, al mio matrimonio siete stati fantastici! E’ l’unica cosa bella che ricordo del mio matrimonio, perchè poi, dopo quattro anni, mi sono separato!” Io gli ho risposto “ti auguro di rifarne un altro allora!” Si ricordava non tanto del matrimonio in se quanto della festa bellissima! Pazzesco!”

” Trovi vi siano differenze tra la musica di vent’anni fa e quella di oggi?”

” Devo dire che oggi ci sono realtà interessanti, sia nel panorama italiano che in quello internazionale. Ammetto che è più difficile fare una selezione rispetto ad una volta, in cui c’erano più proposte ed attenzione ai progetti che si facevano. Il mercato era diverso, si vendevano dischi, mentre ora, non se ne vendono più. Viviamo nell’epoca del “tasto” e del “download” velocizzati…tutti scaricano brani senza entrare nella storia della realizzazione dello stesso o delle collaborazioni dei vari musicisti. Una volta si compravano o i 45 giri o i 33 giri, e sul retro vi erano scritte le collaborazioni, i musicisti…ora tutta questa musica digitalizzata ha un po’ appiattito quella che è l’essenza ed il calore del suono, tutti i brani si fanno tramite computer, mancando il denaro, e si cerca di fare produzioni a basso costo, utilizzando suoni digitali piuttosto che quelli autentici. Se si utilizza un buon programma al computer si può realizzare una canzone orchestrata con cinquanta elementi senza utilizzarne neanche uno vero. Questo essere frenetici, alla continua ricerca di un brano, senza soffermarsi sulla ricerca del suono e della composizione, ha forse abbassato il livello della qualità. Comunque ci sono cose interessanti anche ora! Non sto certo quì a fare quello che è assolutamente legato agli anni trascorsi! Ci hanno dato molto e sono fortunato ad averli vissuti musicalmente e, a prescindere dal genere, ci sono stati autori straordinari. Vorrei solo che i giovani avessero la possibilità di suonare maggiormente dal vivo. E’ difficile, perchè di club ne sono rimasti pochi. Dirigendone uno, il “Billion’s” mi pongo anche dall’ottica dei proprietari, che non vengono supportati dallo Stato, anzi, tartassati e sottoposti ad una serie di leggi che li costringono a ridurre la musica dal vivo e questo va ad inficiare vari progetti di band anche numerose, e situazioni importanti. ”

” Ci saranno prossime serate al Billion’s?”

” Assolutamente sì! Noi ormai abbiamo un appuntamenti fisso che è il Venerdì, ed ogni tanto proponiamo anche qualche Sabato, ma con una tematica diversa. Ad esempio lo scorso Sabato abbiamo omaggiato un grande che ci appartiene anche come repertorio e come storia, Berry White, con venti elementi d’orchestra! La gente ha raccolto il nostro invito ed è stata una serata fantastica! Come “Frankie & Canthina Band” potete venire a vederci ogni Venerdì sera al Billion’s, ed una volta al mese dedico la serata, con una band allargata, a vari autori importanti! Domenica 1 Novembre, ad esempio, la dedicherò a Pino Daniele, cantante partenopeo eccezionale con cui farò rivivere i suoi successi mitici. Cerco quindi, oltre che con la musica della band, di spaziare anche in altri stili musicali. Se i nostri lettori fossero interessati, possono andare direttamente sul sito www.salebillion’s.it oppure sulla nostra Home page “Frankie & Canthina Band fun club” dove inserisco tutti i nostri appuntamenti relativi sia a noi che ad altri colleghi.”

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*