“I disinnamorati”, sentimenti e avventura nel romanzo di Frank Iodice.

Non c’è spazio per annoiarsi in questo racconto attento, introspettivo, fortemente dinamico, nonostante vengano affrontate questioni profonde.

Frank Iodice

Che cos’è l’amore? Un sentimento passeggero oppure qualcosa che resta nel tempo e soprattutto è possibile disinnamorarsi di una persona guardandola con occhi diversi? Attorno a questi quesiti ruota “I disinnamorati” di Frank Iodice, un romanzo complesso ed enigmatico che mette sotto una lente d’ingrandimento i rapporti umani.

Il protagonista è Antonino Bellofiore un uomo di polizia dal carattere particolare che convive con una donna, Anisetta, ancora troppo giovane per capire se stare con lui sia stata la scelta giusta. Le intricate vicende giudiziarie di un caso di droga si intrecciano con un inusuale ritorno dal passato. Il poliziotto riceve infatti alcune cartoline indirizzate al padre, cartoline che ritraggono foto di famiglia sbiadite dal tempo che contengono messaggi apparentemente illogici. Uno scherzo di cattivo gusto oppure quelle cartoline hanno un nesso con la vita di Bellofiore?

Il lettore, sopraffatto dalla curiosità, si chiederà continuamente quale collegamento ci possa essere tra la complicata vita del personaggio e l’arrivo delle cartoline e non riuscirà a smettere di leggere il romanzo fino al colpo di scena finale.

L’analisi attenta della coppia messa in esame, metterà in luce le dinamiche psicologiche della loro personalità, il poliziotto è un uomo in continua lotta con se stesso. Nel racconto troviamo l’aspetto sentimentale ma anche quello adrenalinico, legato alle vicende giudiziarie di un caso di polizia dai risvolti non molto chiari. Amore, avventura e suspense, sono questi gli ingredienti giusti per rendere il romanzo davvero molto coinvolgente.

Il mistero avvolge anche alcuni personaggi secondari il cui ruolo si chiarirà solo in seguito.

Non c’è spazio per annoiarsi in questo racconto attento, introspettivo ma fortemente dinamico, nonostante vengano affrontate questioni profonde. Riuscirà Bellofiore a scoprire che cosa ci sia dietro le missive che arrivano dagli anni ’50? Tante le domande a cui si cercherà di dare una risposta nel corso delle vicende e ogni dubbio sembrerà essere superato. L’essere umano è una macchina psicologica fortemente complicata e a dominarla sono soprattutto i sentimenti e sono questi a mettere in moto le vicende del racconto.

 

Contatti

www.frankiodice.it

https://www.facebook.com/frankiodice.scrittore

www.ereticaedizioni.it

https://www.amazon.it/I-disinnamorati-Frank-Iodice

 

 

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*