“I film di Natale: dal cinema muto al cinepanettone”.

Grazie all'associazione POLIS, si è svolta, il 21 Dicembre scorso, la cena di Natale, che ha trattato il tema "I film di Natale: dal cinema muto al cinepanettone", curata da Daniel MecVicar, il noto attore americano protagonista di "Beautiful", ed il giornalista Ivan Rota.

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo nasce a Torino il 6 aprile 1995 ad opera del suo Presidente, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, che vede nella creazione di una Fondazione la possibilità di trasformare la propria passione e l’attività di sostegno ai giovani artisti, che già svolge dal 1992 a titolo personale, in “attività organizzata”, collaborando così ancora più efficacemente con istituzioni italiane e straniere. L’incontro, nel 1995, con Francesco Bonami dà vita al programma culturale della Fondazione che, attraverso incontri e scambi fra le nuove generazioni di artisti e critici provenienti da ogni parte del mondo, si pone fin da subito come un osservatorio sulla ricerca e la produzione delle più interessanti avanguardie artistiche dei nostri giorni.

L’obiettivo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è far conoscere ad un pubblico sempre più ampio i fermenti e le tendenze più attuali nel panorama dell’arte contemporanea internazionale.

Il vasto campo delle arti visive, pittura, scultura, fotografia, video, installazioni e performance, viene analizzato e proposto al pubblico non solo grazie alle mostre, ma anche attraverso molteplici attività didattiche ed eventi collaterali di approfondimento, come conferenze, incontri con gli artisti, i curatori e i critici provenienti dalle più importanti istituzioni italiane e straniere, oltre a lezioni di arte contemporanea realizzate in collaborazione con docenti universitari affermati a livello nazionale.

Una struttura flessibile che raccoglie il contributo di artisti, con i critici, con i curatori e con i collezionisti. Un luogo per l’aggiornamento di appassionati e conoscitori e per la formazione di chi al contemporaneo si deve ancora avvicinare.

E proprio nella sede della Fondazione, in Via Modane 16, grazie all’associazione POLIS, si è svolta, il 21 Dicembre scorso, la cena di Natale, che ha trattato il tema “I film di Natale: dal cinema muto al cinepanettone”, curata da Daniel MecVicar, il noto attore americano protagonista di “Beautiful” ed il giornalista Ivan Rota.
Nel corso della serata, Elena D’Ambrogio Navone, scittrice che non ha certo più bisogno di presentazioni, assieme al giornalista Guido Barosio, ha presentato il libro “Quando un uomo” biografia di Giuseppe Navone, con un interessante intervento di Alessandro Meluzzi, il noto psicoterapeuta e scrittore.

Una bella serata dal clima che preludeva alle imminenti festività. Un vero successo.

Loredana Filoni

Foto: Nick Zonna

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*