“I gatti romani di Torre Argentina”

Un esempio di solidarietà tra uomo e animali

“I gatti romani di Torre Argentina” Un esempio di solidarietà tra uomo e animali

Come accade nella vita quotidiana di coloro che vivono a Roma, anche i gatti “rivivono” il passato di questa città. Sonnecchiando al sole sui resti di antiche colonne romane, tra statue di qualche imperatore o, pigramente distesi con, sullo sfondo, il Colosseo. Non sarebbe possibile immaginare Roma senza i suoi gatti.

Qui, in uno dei più antichi templi romani, luogo sacro, dove nell’anno 44 a.C. , fu colpito a morte Giulio Cesare, da Bruto e gli altri congiurati, proprio qui, nel luogo che oggi chiamiamo Area Sacra di Torre Argentina, gli amici a quattro zampe hanno trovato protezione dal caos e dal traffico della città. E’ la colonia felina di Torre Argentina. Responsabile di questa iniziativa è la signora Silvia Viviani che dal 1993 dedica loro, affiancata dalla signora Lia Dequel, le sue giornate!

Curioso il percorso della Viviani che fin da bambina sognava di diventare una cantante lirica. Per un certo periodo lo è stata. Ha cantato come solista nel coro del teatro dell’Opera. Non avrebbe mai pensato di lavorare con gli animali. Questa sua avventura ha avuto inizio più di 15 anni fa! Prima del suo arrivo, nell’area di Torre Argentina era stata scavata, sotto il livello stradale, una sorta di ampia grotta di circa 100 metri quadrati. La signora Silvia insieme a dei volontari provenienti da diversi paesi, decide di occupare questa struttura per accogliere gatti randagi, malati, abbandonati. Inizialmente somigliava più ad un cantiere, faceva freddo, non c’era pavimentazione ne soffitto, ed in alcuni punti era talmente basso da risultare impossibile restare in piedi!  Ci sono voluti molti anni per rendere tutto vivibile, ma la tenacia della Viviani è stata premiata!  E’ stata messa in opera la pavimentazione e l’impianto di riscaldamento. Per i numerosi gatti che vi soggiornano, soprattutto quelli malati, il tepore è vitale.  Qui vengono accolti, protetti, vaccinati e sterilizzati. La signora Viviani tiene a sottolineare proprio quest’ultimo aspetto. E’ importante diffondere la mentalità della sterilizzazione. Ogni nuovo ospite riceve un nome e viene inserito in un registro. I casi più gravi vengono portati all’attenzione dello zelante veterinario. I piccolissimi, in attesa di essere vaccinati, vengono isolati in una nursery che i creativi volontari hanno saputo ricavare mediante delle pareti di plastica in un angolo della “grotta”. Il pomeriggio si trascorre applicando i trattamenti ai gatti in cura. Ci si impegna molto tempo, perché gli ospiti sono tanti e le cure devono essere eccellenti per poter valutare i risultati ed il decorso delle affezioni. La colonia si può visitare tutti i giorni, dalle 12.00 alle 18.00. E credeteci, quando al vostro arrivo, vi corrono incontro festosi mici scodinzolanti, è davvero una gran bella esperienza! C’è anche un piccolo angolo riservato ai souvenirs e piccoli oggetti che gli amanti dei “pelosetti” non disdegneranno di apprezzare.

La cosa più importante da ricordare è  che questa struttura si mantiene esclusivamente per mezzo di donazioni private , adozioni vere e proprie e a distanza. La signora Viviani ed i suoi volontari hanno fatto e stanno svolgendo un ottimo operato per amore di questi deliziosi animali che tanto sanno dare ma molto patiscono per la cattiveria degli esseri umani.

Sito Ufficiale della Colonia Felina Torre Argentina

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*