I più deboli…vittime ignare!

“Ultima truffa….questa volta vittima mia suocera…..92 anni….una telefonata annunciava l’arresto mio e di mio marito per un incidente fatto con una macchina senza patente… chiedevano 5.900 Euro o…guarda caso, l’equivalente in oro…sarebbero venuti subito a prendere o l’uno o l’altro in cambio dellla nostra “liberazione”…….la risposta di mia suocera è stata adeguata…Ma quante persone anziane ci cadono ?… comunque lo scopo è sapere se si hanno beni in casa…il secondo passo è una bella “visita”!

Questo, in sintesi, il racconto di una mia cara amica, su uno spiacevole fatto occorso a sua suocera! Ennesimo tentativo di truffa e raggiro! E come sempre, vittime inconsapevoli, gli anziani…i più deboli!!!

I notiziari, soprattutto in questi giorni, ci danno continuamente conto, sui maltrattamenti, gravissimi, che avvengono contro chi non sa difendersi, chi è debilitato, malato, unica “colpa”: l’età avanzata, o, in altri casi, tragicamente noti, essere piccoli, indifesi!

Assisto sempre allibita a quei numerosi video trasmessi incessantemente dai media e mi chiedo come sia possibile…non voglio crederci!!! Purtroppo è tutto reale, non siamo in una fiction o un promo contro i soprusi! Come possono persone atte a svolgere una determinata professione, e quindi BEN CONSAPEVOLI su CHI vanno a gestire, a giungere a tanta brutalità??? Non sono stati “figli” anche loro? Non hanno dei genitori? Che traumi hanno subìto? E ancora….come si fa a divenire così violenti e privi di qualsiasi briciolo di umanità?

Perchè gli anziani, si sa, è come se tornassero un po’ bambini, per esigenze, bisogni e stati d’animo! E tutti i raggiri, le truffe, le rapine, nei casi più drammatici, gli omicidi, contro chi è inerme, si fida…li trovo davvero devastanti!

Ancora una volta mi sento di avvisare i nostri anziani, chiarire loro l’eventualità di questo genere di truffe e di non lasciare MAI entrare nessuno nelle loro case! La suocera della mia amica, se n’è rammentata, e non si è fatta abbindolare, seppure scossa dalla telefonata…è stata reattiva! Ma quanti “nostri” cari sarebbero riusciti a mantenere la lucidità in un contesto simile? Un istante in cui vengono coinvolti gli affetti più cari, il loro “cuore”, i figli? Credo, ben pochi!

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*