Il cappello di carta.

“Il cappello di carta” di Gianni Clementi, in scena al Teatro Marconi di Roma, è un testo in romano che fà vivere allo spettatore sentimenti contrastanti: si passa dalla risata alla commozione, dalla comicità al dramma.

“Il cappello di carta” di Gianni Clementi, uno degli autori contemporanei più apprezzati e rappresentati del momento, è una commedia ambientata a Roma nel Luglio del 1943 e racconta la storia  di un’umile famiglia operaia. Protagonisti della vicenda sono Leone, un semplice muratore che deve quotidianamente combattere con l’anziano padre Carlo, un nonno autoritario e un pò svanito,  la moglie Camilla che non sopporta più le stranezze del vecchio, la sorella Anna, vedova e in cerca di sistemazione, il figlio Candido che di  sporcarsi con la calce non ne vuole sapere, la figlia Bianca alle prese con la stagione dell’amore ed il suo pretendente Remo.

Se nel primo atto è la tipica, schietta e dissacrante ironia romana, a farla da padrona, grazie agli screzi e ai dissidi familiari, nel secondo atto emergono la rabbia e la paura per una guerra sempre più vicina e presente nella vita di tutti i giorni. Ma nonostante gli orrori bellici, i giorni scorrono ordinari: il mercato nero, la fame, le ristrettezze economiche, i bombardamenti e i rastrellamenti nel ghetto diventano spunti per delle situazioni a volte ironiche, a volte tragiche.

Clementi sa intrecciare in maniera magistrale la piccola storia di questa famiglia con la storia con la esse maiuscola. I nostri protagonisti si troveranno, così, ad affrontare gli svariati problemi senza perdere mai il sorriso.

Il coinvolgimento dello spettatore è assicurato grazie ad una recitazione semplice, non ostentata; un romanesco chiaro e pulito, comprensibile e vivibile anche da chi romano non è.

I veri protagonisti de “Il Cappello di carta” sono i sentimenti. Una commedia di grande umanità che, tra spunti di riflessione e commozione, regala tante risate.

Foto: Luigi Giordani

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*