Il colore del ghiaccio.

Quando la neve si deposita su un ghiacciaio, sappiamo che è bianca, ciò deriva dall’enorme quantità di aria presente.

Le foto che ho pubblicato non sono state ritoccate da alcun software in post produzione e le ho scattate in Groenlandia, a bordo di un gommone vicino al fronte di un grande ghiacciaio.

I colori sono quelli che il ghiaccio ha assunto per un motivo ben preciso.

Quando la neve si deposita su un ghiacciaio, sappiamo che è bianca e ciò deriva dall’enorme quantità di aria presente, quindi possiamo dire che è piena di bolle d’aria. Nevicata dopo nevicata, la neve nel corso del tempo si ammassa e viene pressata dagli strati che si sovrappongono. In questo modo la neve più ”vecchia”, trasformatasi in ghiaccio, con il passare del tempo (secoli) e attraverso la forte pressione che subisce, rende con bolle d’aria sempre più piccole aumentando la densità del ghiaccio.
Il ghiaccio, privo di aria, consente alla luce di attraversarlo come se fosse un filtro per l’occhio umano: il ghiaccio assorbe la luce rossa e gialla e riflette solo il blu, creando intense tonalità. Sembra inchiostro ghiacciato!

Il mio sito di scatti fotografici: http://migliozzi.wix.com/marco

GhiaccioIMG_2585

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*