In memoria di un amico!

Per anni ho avuto l’onore ed il piacere di essere amica di un grandissimo uomo, che, purtroppo, non c’è più! Colto, raffinato, sensibile, generoso di animo, arguto conversatore, nonchè Primo Organista del Vaticano ( non poca cosa!) , Erich Arndt! Ho anche un magnifico ricordo di una piacevole intervista che gli feci, che più che tale, è stata come un incontro per due chiacchiere tra vecchi amici! Mi “abbeverai” di tanta sapienza! Che ricordi….Oggi, la ricorrenza del tuo compleanno, è motivo per ricordarti, amico mio! Di te si apprezzava, da subito, la raffinatezza, il tuo grande sense of humor, il tuo saper sorridere sempre a tutti…al mondo! Ti ho voluto un mondo di bene, e te ne voglio ancora….mi ricordavi tantissimo il mio adorato nonno materno! Il caso ha voluto che anche tu, avessi origini germaniche, come lo era mio nonno, e, perfino, il medesimo nome, Erich! Curiose coincidenze! Con te si trascorrevano amabili pomeriggi e serate….ricordo come anche il mio papà, fosse sempre felice di stare in tua compagnia! Ora lo sarete sicuramente già da un bel po’, lassù, e chissà quante ne direte…e le risate comuni….come un tempo, quaggiù! La mancanza di grandi uomini è sempre marcata, si fa sentire, in tutta la sua intensità e “crudezza”…ma la cosa che ci da forza è l’averti conosciuto, e poter serbare questo ricordo, per sempre, nel nostro cuore e nella nostra mente!

Questo Editoriale, stamane, è TUTTO per te, Erich!

 

organo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*