Incontro con Glenn Cooper…autore americano di best-seller internazionali!

L’occasione di questo interessante quanto stimolante incontro è la recente uscita dell’ultimo romanzo “Dannati”

Glenn Cooper scrittore di thriller esoterici tra storia e mistero, non ha certo bisogno di presentazioni! Uomo di grande umanità e disponibilità, ha accettato, senza alcuna esitazione, questa nostra intensa quanto “istruttiva” chiacchierata! Del resto la cordialità di questo scrittore è ben nota a chi lo apprezza! Risponde personalmente a tutte le mail, ai messaggi su Twitter e su Facebook dei suoi fans, e spende parecchio del suo tempo per incontrarli personalmente!
Cresciuto a White Plains, piccolo centro alla periferia di New York, dopo il diploma, si è iscritto alla Harvard University, dove, nel 1974 si è laureato in Archeologia. Successivamente si è anche laureato in medicina, specializzandosi in malattie infettive e medicina interna! In breve tempo è diventato un conosciuto e stimato medico! Ne ha fatta di strada Glenn, perché in seguito, ha trovato anche il tempo di diventare presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts e, perfino sceneggiatore e produttore cinematografico.

Ma passiamo all’ultimo suo “amore”: la scrittura. Il suo primo successo come romanziere risale al 2009 con “La biblioteca dei morti” da cui l’intera trilogia “Il libro delle anime, “I custodi della biblioteca”. Cooper ha uno stile dalla trama ricercata, che sa, con gran maestria, mescolare, passato e presente, dal Medio-Evo alla guerra fredda, dalla Rivoluzione americana a Nostradamus. A differenza di Dan Brown, Glenn ha una scrittura più raffinata, ed è in grado di creare nuovi universi. Contrariamente a Dan Brown che ha ripreso pedissequamente tradizioni apocrife, Cooper da vita ad un universo grandioso e realistico, che, per un attimo, fa credere al lettore circa l’esistenza di un luogo in cui veramente tutto è già scritto.
Abbiamo incontrato Glenn Cooper in occasione dell’uscita del suo ultimo lavoro “Dannati”…..ma, lasciamo a lui la parola:
“La storia – ci spiega – è ambientata nell’ Oltre, un mondo simile al nostro, ma diverso, dove si trovano morti condannati per l’eternità. Tutti hanno la stessa condizione, tranne John Camp. Lui vive ed è nell’ Oltre per salvare la sua compagna Emily Loughty, scomparsa nel nulla…”

“I lettori dei suoi libri percepiscono chiaramente il suo interesse (specialmente nei “Dannati”) per la vita sconosciuta dopo la morte. C’è una ragione particolare per questo? “
La morte e tutto ciò che causa o non causa, è stato sempre il mistero più grande dell’umanità. Io mi aggiungo semplicemente alla lunga lista di scrittori che sono stati affascinati dal tema.

“Perché ha scelto proprio la figura di Garibaldi per la trama?”
Lui è un personaggio meravigliosamente multiforme, che ha conservato un posto speciale nella mente degli Italiani. Ero alla ricerca di un eroe imperfetto che è stato anche l’unificatore del Regno d’Italia e, devo ammettere, si prestava perfettamente per il ruolo coperto nel libro.

“Ci racconti un pochino della sua decisione di diventare scrittore, nonostante avesse già una carriera accademica alle spalle?”
Ricordo la gioia che provavo, da giovane studente, nello scrivere storie brevi. Nonostante non avessi mai considerato seriamente di diventare uno scrittore, decisi, invece, di occuparmi delle Scienze, anche se la spinta e la soddisfazione che provavo scrivendo, non mi hanno mai abbandonato. Durante i primi anni della mia carriera accademica, sono tornato a scrivere per la televisione. All’inizio più un’hobby, poi, verso la cinquantina, mi sono deciso a scrivere il mio primo libro “La Biblioteca dei morti”, ed ora mi reputo davvero fortunato di poter scrivere a tempo pieno.


“Le storie dei suoi libri sono particolarmente complesse. Ci vuole molto tempo per elaborare l’idea di base e come procede?”
“Sì, vero! Io comincio con un’idea, poi, passo alla ricerca leggendo più di 100 libri per ogni mia storia. Poi procedo con una elaborazione in grandi linee, perché senza uno schema per una storia complessa, mi perderei nei meandri. Finalmente giungo alla scrittura, lavorando fino a 10 ore al giorno, 7 giorni su 7!!! Mi ci vuole circa un anno per terminare un libro.”

“Qual è il suo rapporto tra scienza e fede?”
Questo è un altro dei miei temi preferiti e ci torno spesso nei miei libri. Sono uno scientifico per studi e temperamento, ma trovo che sia terribilmente interessante riflettere e scrivere sulla connessione che esiste tra scienza e pensiero Religioso. Più che contemplare quale linea di pensiero sia quella corretta, mi piace pensare che, forse, entrambe lo siano.

“Qual è il segreto per cui lei riesce a rendere attuali tempi e personaggi del Medio-Evo?”
Fondamentalmente l’umanità non cambia! Che sia vissuta nel Medio-Evo o nel presente. Cultura, attitudini e tecnologia hanno fatto enormi progressi, ma i popoli non sono cambiati per nulla negli ultimi 500 anni. Raccontando le mie storie, ambientandole nei secoli più svariati, tutto questo, viene confermato di continuo.

“Come si spiega l’enorme successo dei suoi libri in Europa?”
Suppongo sia dovuto al fatto che la mia sensibilità è più Europea che Americana e pare che i lettori europei lo apprezzino. Non sono sicuro di poter spiegare il maggior successo in Europa che in America, ma non mi lamento.

“Chiedo sempre ai miei intervistati un aneddoto. Ne ha uno da raccontarci?”
Io sono molto razionale e con i piedi ben saldi in terra ma ho avuto più di una esperienza paranormale durante la mia vita, e la mia casa antica nel New England sembra invasa dagli spiriti! Non sto scherzando!

18 Commenti su Incontro con Glenn Cooper…autore americano di best-seller internazionali!

  1. Thanks a ton for blogging this, it was very informative and told quite a bit

  2. this is something i have never ever read.very detailed analysis.

  3. As I web site owner I feel the subject material here is real fantastic, appreciate it for your efforts.

  4. Thanks for the wonderful information contained here in your blog, this is a trivial quiz for your blog viewers. Who said the following quotation? . . . .A positive attitude may not solve all your problems, but it will annoy enough people to make it worth the effort.

  5. I wanted to thank you for this excellent read!! I definitely enjoying every little bit of it I have you bookmarked to check out new stuff you post…

  6. This web site is really a stroll-through for all the info you wanted about this and didn’t know who to ask. Glimpse here, and also you’ll positively discover it.

  7. I like your writing style truly enjoying this web site .

  8. My brother recommended I would possibly like this blog. He was totally appropriate. This publish truly made my day. It is possible to not believe just how a good deal time I had spent for this info! Thanks!

  9. Very well written. Thanks for sharing.

  10. I believe you’ve got observed some very fascinating details , thankyou for the post.

  11. Very efficiently written article. It will be beneficial to everyone who utilizes it, including yours truly . Keep up the good work i will definitely read more posts.

  12. Outstanding post, I conceive folks really should larn a good deal from this internet web site its truly user genial .

  13. Hiya, I’m genuinely glad I’ve found this information. Nowadays bloggers publish just about gossips and net and this is really irritating. A great weblog with fascinating content, this really is what I want. Thank you for keeping this web site, I’ll be visiting it. Do you do newsletters? Can not discover it.

  14. I have saved this page because I found it distinctive. I might be quite interested to know more news on this. Thanks a lot!

  15. *Nice post. I learn something more challenging on different blogs everyday. It will always be stimulating to read content from other writers and practice just a little something from their store. I’d prefer to use some with the content material on my blog whether you don’t mind. Natually I’ll give you a link on your internet blog. Thanks for sharing.

  16. Brilliant, thanks, I will subscribe to you RSS soon!

  17. Good write-up , I’m going to spend much more time researching this subject

  18. Appreciate writing this. I love the online world because you can study something new every day. I’ll share this with my friends, thank you!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*