IO E TE…

...e finalmente l’epilogo di questo GIORNO è arrivato.

Qualcuno ha detto che anche il peggiore dei giorni ha una cosa buona: che finisce. A occhi chiusi ti aspetto. Quel momento incantevole in cui ti volto le spalle e tu mi stringi forte, quasi a farmi male. Sotto le lenzuola, al buio, niente mi sembra più bello. E continuo a interrogarmi, su ciò che desidero, che mi aspetto ancora dai giorni che verranno. Su me e su te. Adesso, al buio, con gli occhi chiusi, inizio finalmente a capire. Non voglio essere nella tua testa, tra i tuoi milioni di pensieri, tra tutti quei nomi che si sovrappongono e si rincorrono, in quello spazio troppo affollato dove si scontrano fatti e supposizioni, dove giochi e ti arrabbi, scommetti e t’inganni. E non voglio essere nel tuo cuore, quando soffri e t’infiammi, scalpiti e ti arrendi. E continui a illuderti. Dimentichi e poi ricominci. Sei arrivato e mi abbracci senza parlare, ci sei senza dire niente. Adesso lo so. Voglio scorrere nel tuo sangue, esserci senza che tu lo sappia. Rimbombare nelle tue vene ed esserti vita. Un eterno, costante fluire di vita dentro di te. Io voglio essere la tua vita. Mentre ti dormo sul cuore.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*