Ivan Vasiliev e Maria Vinogradova: “Spartacus”.

La poderosa fisicità di Vasiliev accostata alla tenera leggerezza della Vinogradova, assecondano il genio di Grigorovich, in un trionfo dell’anima russa.

Spartaco, gladiatore trace, condusse la rivolta degli schiavi nel primo secolo a.c. e divenne, grazie alle sue gesta, un personaggio leggendario, emblema dell’eroe capace di lottare titanicamente in nome della libertà e di sconfiggere i più forti eserciti del mondo grazie allo slancio ideale più che alle armi.

Ivan Vasiliev, leggenda vivente della danza, incarna la possanza del personaggio, con le prodezze ed il vigore che gli sono propri, nel passo a due tratto dalla suggestiva coreografia creata nel 1968 da Yuri Grigorovich e riproposta a Roma al Gala Les Etoiles di Daniele Cipriani. In scena con Vasiliev l’incantevole Maria Vinogradova, stella del Bolscioi come lo stesso Vasiliev e sua novella sposa nella vita. 

Un passo a due di grande effetto, la poderosa fisicità di Vasiliev accostata alla tenera leggerezza della Vinogradova, assecondano il genio di Grigorovich, in un trionfo dell’anima russa.

Paola Sarto

Foto: Massimo Danza

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*