Jennifer Mischiati: “Il Cinema è la mia anima gemella”.

Un periodo d'oro, questo, per la giovane e talentuosa attrice, che vedremo a breve con due film molto importanti, "Creators – The Past", dove reciterà a fianco di Gérard Depardieu, e "Little America" che la vedrà protagonista.

Jennifer Mischiati nello scatto di Marcello Norberth

Oggi il personaggio che vado ad incontrare ha fascino da vendere, uno sguardo che ammalia, una bellezza rara, ma anche competenza, esperienza e talento. Sto parlando di Jennifer Mischiati, attrice che ha esordito nel mondo dello spettacolo a soli 14 calcando le passerelle come modella. Bellissima sì, ma nello stesso tempo timida, caratteristica che un pochino le è rimasta ancora dentro, una grande qualità, direi, di questi tempi! Classe 1986, Jennifer è un’artista che lascia il segno: nel 2004 ha vinto il titolo di “Miss Roma”, ricevendo in premio un anno di formazione presso la scuola di teatro “Ribalte” di Enzo Garinei.

Da quel momento inizia il suo sogno di salire sul palcoscenico e scalare i set cinematografici per non scendere mai più. Cominciano così i numerosi lavori teatrali, cinematografici e televisivi tra cui: “Game Therapy” di Ryan Travis, “Don Matteo”, “Provaci ancora Prof.” e tanti altri.

Al momento Jennifer è alle prese con due film molto importanti. Il primo è il fantasy italiano di stampo Hollywoodiano, prossimamente in sala, dal titolo “Creators – The Past”, primo capitolo di una trilogia diretta da Piergiuseppe Zaia, con un cast internazionale formato da William Shatner, Gérard Depardieu, Bruce Payne e Marc Fiorini; il secondo è “Little America” dove sarà la protagonista e inizierà le riprese nello stato del Wyoming, USA, il 28 Gennaio 2019. Gli altri protagonisti principali saranno gli americani Ryan Patrick Shanahan (Sinister Minister, A Deadly Romance) e star del teatro e della televisione colombiana, Diego Cadavid (Narcos, Ingobernable, Senor Acero). Il film sarà diretto dallo sceneggiatore-regista Kenneth Marken, prodotto da Jason Stoval, e girato da American DoP, Pietro Villani.

Questo dramma “sexy”, pieno di suspense racconta la storia di due estranei: Roberta” (Jennifer Mischiati), la bella ma abusata amante di un corriere della droga e Bobby (Shanahan), misterioso veterano senzatetto di mezza età, sviluppano un legame incondizionato, sensuale e donchisciottesco mentre sono bloccati da una bufera di neve natalizia in un motel isolato. La loro relazione resisterà ai mali del loro rispettivo passato che si stanno chiudendo? Non resta che andare al cinema da Gennaio 2019 per saperlo!

Lascio la parola a Jennifer:

Jennifer la tua carriera è iniziata da giovanissima esattamente a 14 anni come modella…

“Si esatto, ero una bimba quasi, ma ho avuto la grande fortuna di avere una madre che mi ha seguita passo passo. E’ successo un po’ per caso, come le cose più belle della mia vita. Ero a vedere il Golden Gala con il mio primo fidanzatino e mi fermò questa ragazza chiedendomi se avessi mai pensato di fare la modella. Il giorno dopo ero in questa grossa agenzia di moda, la Glamour. Finito il corso di portamento iniziai subito a lavorare. Nonostante la timidezza, ogni volta che salivo su una passerella o ero davanti ad una macchina fotografica era come se il resto del mondo non esistesse più e fossi nella mia dimensione.”

Com’è stato, da ragazza timida, appunto, partecipare al concorso di bellezza “Miss Roma” e vincere un anno nella scuola di recitazione di Enzo Garinei e cosa hai imparato da un personaggio di quel calibro?

“E’ stato orribile, davvero. Ho sempre odiato i concorsi di bellezza, non mi appartengono. Mi sentivo un pesce fuor d’acqua, ma anche quella esperienza è arrivata per caso e alla fine mi ha portato forse il più bel regalo della mia vita, la recitazione. Il giorno prima del concorso mi trovai a passare per caso in Agenzia, ero appena diciottenne e il mio agente mi pregava di partecipare a Miss Italia da quando ero entrata in Agenzia e avevo sempre rifiutato. Quel giorno mi disse che il giorno dopo ci sarebbe stato il concorso che avrebbe eletto Miss Roma e chi vinceva sarebbe andato di diritto a Miss Italia. Convinta da mia madre e dalla mia migliore amica, finii per concordare che avrei partecipato al concorso a patto che, se avessi perso, non mi avrebbe più chiesto di partecipare ad altri concorsi di bellezza, ma, se avessi vinto, sarei andata a Miss Italia. Beh, come ho detto, Miss Italia per me è stata un’esperienza da dimenticare, ma la sorpresa inaspettata fu il premio in palio. Lo presi come un segno del destino e fu così che trovai finalmente il mio posto nel mondo! Il grande amore della mia vita: la recitazione. Enzo è stato un Maestro straordinario e lo porterò sempre nel cuore con grande affetto.”

Sei nata ad Anguillara, hai girato l’Italia a causa del lavoro del tuo papà, ed hai anche trascorso qualche anno in Texas….Che esperienza è stata quella parentesi americana?

“La ricordo come il momento più felice della mia infanzia. Ero piccola ma i miei ricordi di quei tre anni sono ancora così meravigliosamente vividi.”

Ma arriviamo a “Creators –The Past”, primo capitolo di una trilogia diretta da Piergiuseppe Zaia, prossimamente in sala, con un cast internazionale formato da William Shatner, Gérard Depardieu, Bruce Payne e Marc Fiorini, che ti vedrà tra gli interpreti…

“Esatto. Sofy, il mio personaggio, è la protagonista e l’eroina di questo fantasy stile Hollywoodiano, tutto Made in Italy. Avrà moltissimi effetti speciali ed è stato divertentissimo girare in Green Screen. E’ pronto per la distribuzione, quindi ne sentirete parlare molto presto, per il momento però non posso dire di più, dovrete venirlo a vedere!”

Il prossimo Gennaio inizierai anche le riprese del film “Little America” di cui sarai protagonista….

“Si, non vedo l’ora! Il film sarà diretto dallo sceneggiatore e regista Kenneth Marken. Il mio personaggio, Roberta, è la protagonista di questo dramma romantico e sexy che porterà lei e Bobby, un misterioso veterano senzatetto, a sviluppare un legame incondizionato e profondo mentre, bloccati in uno squallido motel durante una tormenta di neve, si troveranno ad affrontare i fantasmi del loro passato. Inizieremo a girare il 28 Gennaio e nel film ci sarà anche la star colombiana Diego Cadavid e l’americano Ryan Patrick Shanahan.”

Nel film “The Tourist” sei stata nientedimeno che la controfigura di Angelina Jolie…

“La sua stand-in per l’esattezza. Ero appena uscita dall’accademia ed è stato impagabile trovarmi su un set di quel calibro. Ho imparato tantissimo da quell’esperienza! Mi trovavo a fare le sue scene prima che il set fosse pronto per luci e posizionamento camera, a lavorare con un regista premio oscar, a vedere all’opera attori eccelsi e a parlare con lei nei lunghi momenti di attesa. E’ stata un’esperienza lavorativa unica.”

Cinema, teatro, televisione….in quale riesci maggiormente a calarti al meglio?

“Il teatro è stato il mio primo amore, ma il Cinema è la mia anima gemella. Non si tratta tanto di riuscire maggiormente o calarsi meglio, sono i tempi ad essere diversi e quelli cinematografici sono i miei preferiti. Non si possono davvero paragonare Cinema, Teatro e Tv, è un po’ come paragonare calcio, pallavolo e rugby, hai sempre a che fare con un pallone ma per il resto sono molto diversi. In teatro, il rapporto con il pubblico è meraviglioso, è vivo, è uno scambio di energie, ti riempie, e non c’è niente di più emozionante di quando senti il pubblico con il fiato sospeso, ma tutte le sere è la stessa scena per mesi, o almeno, lo stesso testo, perché ogni sera è diversa, ogni sera trovi sfumature nuove, eppure sento presto il bisogno di passare oltre, la voglia di interpretare un nuovo personaggio. La tv si avvicina di più al cinema invece, ma si muove molto velocemente, forse troppo per i miei gusti. E poi c’è il Cinema. Hai a che fare anche qui con lo stesso personaggio per uno o due mesi ma sempre in scene diverse ogni giorno e hai il tempo giusto per poter lavorare su ognuna al meglio delle tue possibilità.”

La ragazzina timida ha lasciato il posto a…?

“Una donna timida ma estremamente determinata e con una grande forza interiore.”

Ti piacerebbe che dicessero di te…?

“Che sono un’artista e un’attrice capace di emozionare e lasciare il segno.”

Progetti futuri?

“Per scaramanzia non dico mai nulla finché non è certo al 100%. Per ora, quel che è sicuro è che mi aspettano quasi tre mesi in Wyoming a girare Little America.”

Concludendo?

“Vi ringrazio per la bella chiacchierata e speriamo di rivederci prestissimo per raccontarvi altre belle novità. Un saluto affettuoso a Voi di LF ed a Voi che state leggendo. Vi aspetto presto al cinema!”

Foto di Marcello Norberth

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*