La compagnia di danza “Ballet-ex”

Un ensemble formato in prevalenza da danzatori uomini

Ballet-ex affronta l’attualissimo tema della migrazione
La compagnia di danza “Ballet-ex” diretta da Luisa Signorelli, ha inaugurato lo scorso 31 ottobre al Teatro Greco la propria stagione 2014-2015 con lo spettacolo “Migration e Space”. Un ensemble formato in prevalenza da danzatori uomini dalle doti diverse ma ben amalgamabili che si contraddistingue per il suo stile atletico e ricco di energia, raffinato ma nello stesso tempo immediato. «Ciò che mi interessa», dice la coreografa Luisa Signorelli «è rendere lo spettatore partecipe di ciò che sta vedendo, la comunicazione deve essere diretta, lontana da falsi intellettualismi. Pongo la danza al di sopra di tutto come mezzo di espressione in cui lo spettatore può ritrovarsi, riconoscersi, ricordare». La danza come arte primaria ma sempre sposata a un tratto musicale distintivo, moderno, attuale. «La danza non può prescindere dalla musica, attraverso il connubio danza-musica guidiamo lo spettatore, lo introduciamo nel nostro mondo ma alla ricerca di se stesso».

IL TEMA
Ballet-ex affronta l’attualissimo tema della migrazione: «Ogni migrante è un performer perché interprete della propria identità e del proprio destino, porta con se il peso della sua esperienza frutto di una lacerazione, di uno strappo dalle sue radici, ma nello steso tempo diventa creatore di nuovi mondi ed di nuovi modi di concepire la propria vita, per questa ragione i confini geografici non corrispondono al territorio reale: lo spazio/territorio di storie creato dagli uomini che si muovono è il vero spazio in cui viviamo». Uno spettacolo da non mancare.
Gli altri appuntamenti previsti sono:
7 dicembre ore 18 – teatro Don Bosco- Caserta
13 dicembre ore 20 – teatro Orione – Roma

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*