La Passione di Cristo!

Oggi, per tutto il mondo Cristiano è una giornata mesta, triste, drammatica…si ricorda la Passione di Gesù! E’ Venerdì Santo! Per Passione di Cristo, si intendono la sofferenza e l’agonia patite da Gesù, che hanno condotto alla sua crocifissione. Ancora oggi tutti gli avvenimenti della settimana Santa vengono rievocati dai Cristiani di tutto il mondo. Il termine Passione, deriva dal Latino “patior” –patire-  inteso come soffrire. Secondo la tradizione Cristiana la Passione di Gesù si svolse in varie tappe:

– la sera del Giovedì, Gesù celebrò la Pasqua Ebraica con i suoi discepoli.

– Finita la cena, Gesù si recò nella valle del torrente Cedron, nel giardino di Getsemani a pregare. Intanto Giuda Iscariota avvisò i Sacerdoti che arrestarono Gesù durante la notte.

– Gesù venne condotto al palazzo del sommo Sacerdote Caifa dove venne processato dal Sinedrio. Il processo si svolse di notte e terminò quasi all’alba, prima che cantasse il gallo. Si pensa che i Sacerdoti avessero svolto il tutto, di nascosto e con la massima rapidità, perchè temevano una sommossa del popolo per liberare Gesù.

– Appena si fece giorno, di Venerdì, Gesù venne portato al cospetto di Ponzio Pilato, e quì venne condannato a morte.

– Il percorso al Golgota dal palazzo di Pilato, durò circa mezz’ora, e quindi, la crocifissone avvenne poco dopo mezzogiorno. Alle tre del pomeriggio Gesù morì.

Secondo gli storici le date più probabili sono il 3, il 7 o il 27 di Aprile. Recentemente, poi, è stata avanzata una cronologia diversa dei fatti, basata sull’ipotesi che Gesù abbia seguito il “calendario delle settimane” utilizzato a Qumran dagli Esseni, per cui la Pasqua cadeva di Mercoledì. I Vangeli, in effetti, narrano le fasi successive alla Passione, senza affermare in quali intervalli di tempo si siano verificati. L’unico dato certo è la morte di Gesù alla vigilia del Sabato (ossia il Venerdì).

La Passione e morte di Nostro Signore è comunque un fatto storico talmente importante e sconvolgente che non ci si meraviglia che la sua lettura e meditazione abbia impressionato tutti coloro che si sono accostati al racconto evangelico, per conoscere la storia dell’amore crocifisso!

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*