La pittrice Ester Campese riceve il premio per l’Eccellenza Europea per le Arti.

Tributato alla pittrice internazionale Ester Campese, che in arte si firma Campey, un ulteriore prestigioso riconoscimento di valenza Europea: il premio “Eccellenza Europea per le Arti”.

Il riconoscimento internazionale le viene riconosciuto per “aver valorizzato l’arte e la creatività italiana in Europa. La sua ricerca artistica, strumento di espressione indispensabile sul nostro tempo, testimonianza reale e tangibile di evoluzione e crescita culturale”.

Congiuntamente alla targa premio, ricevuta da Campey, le è stato consegnato anche un commento critico a firma del giornalista e critico d’arte Paolo Levi che riscontra in essa “l’indiscusso valore del suo lavoro nel panorama artistico internazionale. L’impegno profuso e la capacità di andare oltre i canoni del comune pensare, hanno contribuito a creare nuove esperienze creative a catalizzare un cambiamento positivo in Europa e nel mondo”.

La pittrice Ester Campese, infatti, ha esposto le sue opere sia in Italia ma anche e soprattutto all’estero, dove pure è apprezzata, portando il “linguaggio artistico italiano”, attraverso i suoi dipinti, in mostre internazionali davvero di gran pregio, sia in Europa che nel mondo. Tra le principali esposizioni oltre confine italiano ed europeo, non possiamo non ricordare quelle a Miami, Osaka, Dubay e New York. Non meno importanti quelle cui Campey ha partecipato nelle principali capitali Europee, artisticamente significative, come Parigi – Montmartre, Londra, Barcellona e non da ultima Mosca.

Campey si connota dunque come una tra le artiste interessanti dell’attuale panorama dell’arte contemporanea italiana.

A detta stessa della pittrice, questo è stato un autunno particolarmente denso di soddisfazioni. Lei stessa commenta così questo ulteriore riconoscimento in carriera: “Ci sono momenti nella vita artistica di ognuno, in cui si raccolgono finalmente i frutti dei tanti sacrifici fatti. Devo dire di essere fortunata dato che ho ricevuto diversi premi in carriera e questo non può che, da un lato, certamente farmi piacere, ma dall’altro farmi sentire una responsabilità nei confronti di chi mi segue. Il premio “Eccellenza Europea per le Arti”, uno tra gli ultimi premi consegnatomi, mi fa da stimolo per continuare a perseguire il mio percorso professionale per offrire il meglio che posso a chi apprezza il mio operato.

Da tempo Campey è soprannominata la “pittrice delle donne” per la sua predilezione nel raffigurare in particolare l’immagine femminile.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*