L’ Aiom festeggia i suoi 45 anni.

L'Associazione promuove il progresso oncologico nel campo clinico, sperimentale e socio-assistenziale.

L’Aiom, Associazione italiana di oncologia medica festeggia i suoi 45 anni al “Four Seasons Milano Hotel”, Venerdì 13 Aprile, al fine di raccogliere fondi per una borsa di studio ad un giovane giornalista per partecipare al prossimo congresso dell’American Society of Clinical Oncology a Chicago. L’Associazione promuove il progresso oncologico nel campo clinico, sperimentale e socio-assistenziale, la prevenzione primaria e secondaria, la qualità delle cure oncologiche, la continuità terapeutica del paziente oncologico, Home.

Nel 1973 all’istituto nazionale dei tumori, un gruppo di pionieri fondava la società scientifica, oltre a Gianni Bonadonna e Umberto Veronesi, alcuni dei futuri presidenti AIOM: Mario De Lena, Emilio Bajetta, Silvio Monfardini.

“Con più di 2.500 soci” – afferma con orgolio la presidente nazionale Stefania Gori, prima donna ai vertici degli oncologi – “oggi siamo la più numerosa, rilevante e attiva associazione nazionale di oncologia medica a livello europeo”.

In 45 anni di storia l’AIOM ha scelto 19 presidenti e 22 direttivi nazionali, i provvedimenti approvati negli ultimi mesi, come le disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita rientra in una nuova fase della vita della società scientifica.

Si ringrazia la Dottoressa Paola Neri per il grande impegno svolto.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*