“LegatiOltreL’Anima”. Vittorio Ciani racconta il mondo del BDSM.

«Mi interessa affrontare con voi quelli che sono gli aspetti sentimentali che si vanno ad inserire, nel contesto di questo mondo, tra i partecipanti o partner. Non dimentichiamo infatti che, oltre a vestire dei ruoli e seguire delle regole ben precise sulle meccaniche che si innescano, siamo esseri umani… Con tutte le loro benedette mancanze, difetti e paure. Siamo tutti esseri umani, non infallibili. Ed il percorso che si intraprende ha come scopo principale quello di raggiungere le proprie soddisfazioni fisiche e sentimentali, divertirsi e, perché no, anche di crescere insieme».

Vittorio Ciani mette a disposizione la sua esperienza diretta con il mondo del bondage in “LegatiOltreL’Anima”, un’opera composita in cui l’autore svela il proprio lato più intimo, e ricorda che l’amore può essere vissuto con libertà e senza pudore purché ci sia massimo rispetto per chi è accanto a noi.

Punto focale del suo testo sono gli aspetti sentimentali che si instaurano tra i partner, spesso non considerati da chi giudica con superficialità il mondo del bondage. Dalle sue parole: “Non dimentichiamoci infatti che, oltre a vestire dei ruoli e seguire delle regole ben precise sulle meccaniche che si innescano, siamo esseri umani”.

Il rapporto che si instaura tra le figure del/della Master e dello/a Slave è infatti finalizzato a una soddisfazione fisica ed emotiva che comporti una crescita e soprattutto un superamento dei propri limiti mentali.

Il bondage diventa, nel racconto dell’autore, una via verso l’autorealizzazione e la determinazione personale, in cui si esplora non solo la propria sessualità ma anche la propria mente, in cui si conoscono i propri confini e si cerca di oltrepassarli insieme. Un’opera che quindi non si rivolge solo a chi ha già esperienza con le pratiche BDSM ma anche a chi ha sentito parlare di questo mondo ma non ha idea di cosa significhi appartenervi. Perché è di appartenenza che si parla, di totale coinvolgimento che viene normato da un contratto, e di totale dedizione verso chi si è scelto. Un’appartenenza che viene sottolineata in ogni componimento in versi con cui l’autore inframezza la sua trattazione, e che va sempre di pari passo con il rispetto, una parola che, erroneamente, non sempre si associa al bondage. La consensualità è infatti alla base di un rapporto BDSM, preventivamente deciso in ogni sua parte con attento riguardo dei limiti del partner. Il bondage è quindi un gioco di ruoli ma anche espediente per un rapporto duraturo, profondo, dove la fiducia non deve mai mancare e così la sicurezza sulla salute fisica e mentale. Il dialogo, la chiarezza di intenti e la complicità sono aspetti fondamentali affinché questo “gioco serio” possa trasformarsi in un sentimento forte, “viscerale”, a detta dell’autore.

Vittorio Ciani si espone anche nei tre racconti finali che, senza censure, narrano il suo punto di vista e la sua esperienza diretta, chiudendo un’opera di sicuro impatto che, apprezzata o meno, getta luce su una realtà ignota alla maggior parte delle persone che merita di essere conosciuta e, forse, anche compresa.

 A cura di Pietro Iodice

Titolo: LegatiOltreL’Anima

Autore: Vittorio Ciani

Genere: Narrativa erotica

Casa Editrice: Self-publishing

Pagine: 230

Prezzo: 18,00 €

Codice ISBN: 978-88-31605-82-3

Contatti

https://www.facebook.com/MasterSoul-771327849651781/?epa=SEARCH_BOX

https://www.instagram.com/cianivittorio/?hl=it

https://vittoriocianimastersoul.tumblr.com/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*