MICAM 85° fiera internazionale della calzatura.

Nuove collezioni per l'autunno e l'inverno dall’11 al 14 Febbraio in Fiera: 1.364 espositori, di cui 603 stranieri e 761 italiani, per il più importante appuntamento internazionale. Annarita Pilotti: "Il 2017 si è chiuso all'insegna della stabilità, ma la ripresa è lontana".

Annarita Pilotti Presidente ASSOCALZATURIERI, Caterina Balivo durante la presentazione, Mariano Di Vaio , Jo Squillo e Annarita Pilotti Presidente ASSOCALZATURIERI

Micam davvero ricco di novità e suggestioni che danno valore alle collezioni per il prossimo Autunno/Inverno, all’arte della calzatura che fa parte dell’Italian lifestyle, dell’eccellenza manifatturiera fra tradizione e innovazione dei suoi brand e dell’artigianato rappresentato da 5mila aziende e 77mila addetti diretti. In fiera sono 1.364 espositori, di cui 603 stranieri e 761 italiani. E che si apre all’insegna di un moderato ottimismo con l’export che sostiene la produzione mentre la ripresa dei consumi in Italia è ancora lontana da venire.

Sorretta dal consolidamento della domanda estera, la produzione made in Italy evidenzia, nel preconsuntivo elaborate dal Centro studi Confindustria Moda per Micam, segnali di tenuta (+1% in volume), invertendo la rotta dopo un triennio di contrazioni. Tra i mercati oltre confine, cui è destinato più dell’85% della produzione nazionale sono stazionari i flussi verso l’Unione europea; prosegue il recupero in Russia; si avvia quello negli Usa (ma con valori ancora decrescenti); migliora il Medio Oriente e rallenta il Far East (dove crescono Cina e Sud Corea ma frenano Giappone e Hong Kong); la Svizzera rafforza l’importante ruolo di piattaforma distributiva delle griffe. Favorito dalla stagnazione dell’import e dal nuovo record in valore raggiunto dall’export (cresciuto di oltre il 3%), l’attivo del saldo commerciale cresce dell’8%.

“Micam è una vetrina internazionale unica per qualità e stile. Le aziende, che qui incontrano buyer di tutto il mondo, ritengono questa manifestazione un’occasione unica per lanciare i loro nuovi prodotti, stabilire o consolidare relazioni d’affari, finalizzare le strategie commerciali internazionali” – ha dichiarato Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici.

Fra le novità di questa edizione del Micam 2018, la Fun Square, spazio in cui i visitatori si sono immersi in scenari virtuali con l’utilizzo dell’Oculus Rift, circondati da ledwall e postazioni hair styling in collaborazione con Adorn e Tenax. Emerging Designer, l’area dedicata a creativi e collezioni emergenti in grado di catturare i “consumatori creativi” contemporanei in cerca di nuove tendenze. Nella Style Square la creatività si è sbizzarrita attraverso il cibo con Yujia Hu, chef artista giapponese di 29 anni che ha creato lo shoeshi, il sushi a forma di scarpe da mangiare, ispirato a quelle in esposizione. Appuntamento divertente nella Man Square dell’area Luxury dove, accanto a una maxi-scarpa gli Sciuscià hanno lustrato le scarpe di tutti coloro che lo desideravano. Ancora creatività, nella rinnovata i Kids Square con Monsieur Plant, nome d’arte di Christophe Guinet. L’artista parigino, celebre per le sue sculture “naturali”, ha creato una serie di opere d’arte utilizzando modelli di calzature da bambino.

La Micam Square, uno dei punti centrali, quest’anno ha avuto un nuovo layout che ha ospitato le sfilate delle collezioni di scarpe – sempre di grande richiamo – e momenti quotidiani di aggiornamento professionale per gli operatori del settore. Nei seminari, organizzati in collaborazione con Wgsn, si è discusso di scenari commerciali, tendenze di stile, sviluppi più attuali in tema di marketing, retail e nuovi gruppi di consumatori.

Micam non è solo business ed eventi in Fiera perché a Milano Assocalzaturifci, in collaborazione con Elle e Very Elle, ha presentato una installazione composta da 30 sagome giganti di calzature made in Italy appese in via Fiori Chiari, a pochi passi dall’Accademia di Brera, per sottolineare la creatività che caratterizza le creazioni dell’industria calzaturiera italiana.

Nella serata inaugurale di Domenica 11 Febbraio è andato in scena il talk show condotto da Jo Squillo con l’assegnazione del Micam Award al miglior buyer straniero e a cinque calzaturifici storici italiani. I premi sono stati consegnati dal fashion blogger e influencer Mariano di Vaio e dalla conduttrice Caterina Balivo. Poi la serata è proseguita nella Fashion Square con “Vanity in the spotlight”: ospite d’eccezione Giorgio Moroder, leggendario dj e producer vincitore di tre Oscar per le sue colonne sonore.

Foto: Nick Zonna

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*