Milano e il secolo della città.

Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, ha presentato presso la libreria Ulrico Hoepli, il suo libro uscito il 25 Gennaio, edito da "La nave di Teseo".

Libro di Giuseppe Sala Sindaco di Milano

Il sindaco di Milano, artefice del successo di Expo, in 325 pagine racconta l’identità complessa di questa città e dimostra, anche e soprattutto a chi la guarda con diffidenza, perché oggi essa rappresenta una grande opportunità per l’Italia e per l’Europa.
“Milano oggi è una città capace di farsi domande e di costruire risposte. Il coraggio io lo intendo così: guardare il mondo con ampiezza di vedute e provare a cambiarlo” dice Sala che ha incontrato i lettori, il 27 Gennaio, sempre a Milano, alla Libreria Internazionale Ulrico Hoepli e alla Libreria Covo della Ladra. L’8 Febbraio sarà invece al Circolo dei lettori di Torino.
“Oggi l’avvento delle megacity impone un cambiamento di politica che ci consenta di superare la frammentarietà e riuscire a giocare con successo un ruolo di rilievo nel ‘secolo delle città’” sottolinea. In “Milano e il secolo delle città”, Sala sottolinea “come l’inizio del nuovo millennio stia portando alla ribalta le grandi città del mondo come luoghi della sperimentazione del futuro del pianeta e insieme come protagoniste della competizione a livello globale: città come Los Angeles, Londra e Tokyo hanno un ruolo di guida economica e identitaria sia per se stesse sia per i Paesi che rappresentano”. E, in questa prospettiva “un’ispirazione per l’Italia può venire da Milano, ritenuta in questi anni un modello dalle più autorevoli agenzie internazionali, dalle aziende, dai turisti, dai milanesi stessi. Expo 2015 ha creato un tessuto vitale in cui Università, creatività, tecnologia, impresa e cultura hanno disegnato la Milano internazionale e contemporanea di oggi.
Unica in Italia”.

La città “deve ancora risolvere – viene spiegato nel libro – sfide impegnative ma che è disponibile a guidare il confronto internazionale e insieme a consegnare al Paese una serie di buone pratiche da imitare: le battaglie per la legalità, la solidarietà, la gestione virtuosa dei servizi, la sensibilità ambientale”.

(fonte: Ansa)

Foto: Nick Zonna

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*