Mina torna con Mondo Marcio.

Torna la Dea della musica italiana, Mina, mano nella mano con il rapper Mondo Marcio. Un ritorno inatteso, una sorpresa dell'ultimo istante.

Non è la prima volta che la voce della Tigre di Cremona incontra in qualche modo quella di Mondo Marcio. Nel 2014 il rapper realizzò un concept album, intitolato, guarda caso, “Nella bocca della tigre”, contenente brani realizzati campionando alcune canzoni originariamente interpretate da Mina, dietro l’autorizzazione della stessa cantante.

Mina, l’eterna ragazza, che non cambia mai, che lascia la sua impronta in tutti i cambi generazionali, collabora di nuovo con il rapper Mondo Marcio nell’ultimo album di quest’ultimo, dal titolo “Uomo!”. I due artisti cantano assieme il brano “Angeli e Demoni”, nell’album che sarà in uscita il prossimo 8 Marzo.

Sarà l’attesa più breve e più emotiva dell’anno. Sarà di certo uno scossone positivo all’interno della musica leggera e del mondo dell’hip hop e del rap.

“Uomo!”è prodotto da nomi internazionali come Swede di 808 Mafia di Miami (production team che annovera al suo interno nomi come Dj Khaled, Jay Z, Future, Gucci Mane), i producer newyorkesi Muzicheart e Fastlife Beats e lo stesso Mondo Marcio, e mixato e masterizzato da Marco Zangirolami.

Riguardo “Uomo” Mondo Marcio lo descrive cosi:

“Nell’era dove l’immagine patinata di Photoshop la fa da padrona, e dove il numero di like sotto alle nostre foto definisce il nostro stato sociale, “Uomo!” è una celebrazione della natura umana, unica proprio per i suoi difetti. In “Uomo!” racconto anche la storia e la rivincita di un ragazzino che si è affacciato alla scena musicale quando aveva solo 16 anni e che ora ritorna con un album che meglio di qualsiasi altro racconta la maturazione da ragazzo, appunto, ad uomo”.

L’album, infatti, rappresenta una vera e propria celebrazione dell’uomo inteso come essere umano, con i suoi limiti e difetti. Un disco intimo e profondo, in cui Mondo Marcio esplora con rime taglienti e beat killer le mille sfaccettature umane, affrontando tematiche originali e diverse da quelle della scena rap attuale. Una voce fuori dal coro per i folli, i diversi e i sognatori.

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*