Niente più passerelle per le anoressiche!

In Francia non si “morirà” più per la moda! Non è il solito slogan di modelle o attrici contro una grave realtà dei nostri tempi, ma una legge che arriva da Parigi. Stop alle modelle troppo magre! E chi verrà meno a questo emendamento rischierà una sanzione fino a 75mila Euro e sei mesi di carcere. Questa iniziativa, promossa dal deputato socialista Olivier Veran, ha avuto il pieno sostegno del ministro della Sanità Marisol Touraine. Ogni modella dovrà sottoporsi al “BIM” (Body mass index, indice di massa corporea), che determina il rapporto tra il peso e l’altezza. Questo indice dovrà essere riportato su un apposito certificato stilato da un medico del lavoro. Se questo indice sarà inferiore a 18 (ad esempio, una donna alta 1,75 che pesa 55 Kg.) niente sfilata! La legge, oltre alle passerelle, andrà a colpire anche i numerosi siti web che incitano all’anoressia: si sfoderano consigli su come diventare magrissime e perfette (secondo questi siti con 35 chili di peso si raggiunge la perfezione!!!). In Italia esistono circa 300 mila di questi siti.  L’unica nazione ad aver preso dei provvedimenti seri a riguardo è I’Israele. Quì, dal 2013, è vietato far sfilare o fotografare modelle che abbiano un BMI inferiore a 18,5.

Del resto come si faccia a stabilire tali canoni di bellezza è incomprensibile ai più. Modelli mentali sicuramente distorti che nulla hanno a che vedere con il concetto di bellezza, di armonia fra corpo e psiche! Tali stereotipi che hanno tristemente preso piede, proprio grazie ai mass media, fondati su una magrezza eccessiva, sono oltremodo preoccupanti! Oltretutto penso che gli stilisti o chi per loro, dovrebbero chiarire la loro idea di bello! Non credo che vedere in passerella degli scheletri, emaciati, privi di vitalità, incoraggi le persone comuni a comprare un determinato abito. Quindi ben vengano delle norme che regolino questo mercato aberrante che vive, splende e “gioca” sul corpo e l’esistenza di queste ragazze.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*