“Ombre dal passato” di Mauro Mogliani, un nuovo caso per l’ispettore Piero Nardi.

Una storia segnata dall’ossessione di vendetta, da quel tarlo che giorno dopo giorno rosicchia l’anima di chi la prova, fino ad annullarla. Una vicenda nera ambientata tra Macerata e Tolentino.

“Ombre dal passato” è il ritorno dello scrittore di thriller Mauro Mogliani, che negli anni ha abituato il lettore alle sue storie tragiche e intriganti, e ai suoi casi oscuri in cui si dibatte l’ormai iconico ispettore Piero Nardi.

Nella precedente opera dell’autore, “Cerco te”, si è lasciato l’ispettore traumatizzato da un evento che lo segnerà per sempre, e lo si ritrova quì alle prese con il dolore e la solitudine. Il romanzo si apre su un misterioso uomo in trappola, chiuso in una stanza senza avere coscienza di ciò che gli è accaduto. Un incipit straniante e claustrofobico, che fa subito comprendere che si è di fronte a un nuovo feroce serial killer.

Mogliani racconta una storia drammatica segnata dall’ossessione e dalla violenza: un giovane uomo, Gionata Pennesi, viene rinvenuto legato ad una sedia sotto il cumulo di macerie di un vecchio capannone; nessuno comprende come esso sia potuto crollare visto che non ci sono segni che possano far pensare a un’esplosione o a una demolizione. Con il trascorrere dei giorni altre vittime di questo indecifrabile omicida vengono ritrovate legate ad una sedia sotto le macerie, e solo una di loro riesce a salvarsi.

L’ispettore Piero Nardi si occupa delle indagini insieme al braccio destro Gaetano Gambuti e all’assistente Alice Scudo, che rivelano presto una relazione tra le vittime e che fanno comprendere che il movente è legato alla vendetta. “Ombre dal passato” è infatti un romanzo incentrato sulla vendetta, sul desiderio di rivalsa che spesso è accompagnato da gesti violenti e insensati, che nascondono un profondo tormento. È anche la storia della catarsi dell’ispettore Nardi, costretto a fare i conti con i fantasmi del suo passato, che lo faranno rientrare negli stessi meccanismi autodistruttivi in cui era solito cadere. Nardi è condannato a reiterare i propri errori, soprattutto nella sfera privata, ma questa volta riesce a comprendere in tempo i suoi sbagli e a fare ammenda. Mentre si assiste alla lotta interiore dell’ispettore, si seguono le sue indagini su un caso davvero insolito, che nasconde tanti segreti. Mentre le vittime cadono sotto il peso della vendetta, si scoprono pian piano le memorie di un uomo che ha perso tutto e che chiede un risarcimento dalla vita; un risarcimento pagato con il sangue, che non porterà nessun sollievo ma solo altro lancinante dolore.

Questo romanzo è stato scritto da un autore che sa toccare le corde giuste, e che sa guardare in profondità, dove le ombre più nere si nascondono.


Mauro Mogliani esordisce nel 2014 con il thriller psicologico “Nessuno sa chi sono io”, pubblicato da Italic&Pequod. Nel 2015 pubblica per la stessa casa editrice “Racconti per insognia”. Nel 2016 esce in ebook “La confessione”, facente parte del progetto “FeelBook: il libro che segue le tue emozioni”. Nel 2018 pubblica per Leone Editore il thriller “Cerco te”, vincitore del premio speciale al concorso nazionale di narrativa gialla-thriller-noir “Premio Tettuccio 2019” e del premio speciale al concorso internazionale di poesia e narrativa di Prato “Un Tessuto di Cultura 2019”. Nel 2020 esce per Leone Editore il suo ultimo thriller, “Ombre dal passato”.

Mauro Mogliani

Titolo: Ombre dal passato

Autore: Mauro Mogliani

Genere: Thriller

Casa Editrice: Leone Editore

Collana: Mistéria

Pagine: 180

Prezzo: 11,90 €

Codice ISBN: 978-88-639-35-943

Contatti

https://www.mauromogliani.it/

https://www.facebook.com/Mauro-Mogliani-1464399550539858/

https://www.leoneeditore.it/

https://www.leoneeditore.it/catalogo/ombre-dal-passato/

https://www.amazon.it/Ombre-dal-passato-Mauro-Mogliani/dp/8863935947

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*