“Ora ti curo io/Ho preso il cancro per le corna”.

La presentazione del libro di Marino Collacciani e Marina Ripa di Meana, che si è svolta presso lo Sporting Club Due Ponti dei fratelli Emanuele e Pietro Tornaboni, è stata anche l'occasione per lanciare il progetto “Due Ponti.. e a capo - Cultura in movimento”, contenitore artistico per mostre, illustrazione di opere e dibattiti su temi di attualità.

Più di 150 persone hanno assistito al “Due Ponti Sporting Club” alla presentazione del libro – “Ora ti curo io/Ho preso il cancro per le corna (Cuzzolin Editore) – che il giornalista Marino Collacciani ha scritto con Marina Ripa di Meana, sua amica storica e suo primo ufficio stampa nel 1976. Molti i personaggi della vita professionale ed artistica della città, accolti dai presidenti dell’elegante sodalizio sportivo, Emanuele e Pietro Tornaboni, nonché dalla responsabile del marketing e della Comunicazione del Circolo, Luigia Latteri.

Al tavolo dei relatori, i presidenti Emanuele e Pietro Tornaboni, il coautore del libro Marino Collacciani, l’editore Maurizio Cuzzolin e l’avv. Nino Marazzita che ha trattato i temi dell’eutanasia, del testamento di fine vita e delle cure palliative dal punto di vista giurisprudenziale. L’attore Saverio Vallone ha mirabilmente letto alcuni tra i più toccanti brani del libro.

Un libro diverso dagli altri, perché la protagonista ne è testimonial diretta e chi la racconta la conosce da più di quarant’anni (nel 1976, Marino Collacciani, fu il suo primo ufficio stampa). Un tempo sufficiente per fermare ed esplorare un segmento di vita inedito e personale che diventa non solo messaggio di solidarietà verso chi soffre, ma anche stimolo reale per un cimento da sostenere con forza e fierezza. E, grazie a Marina, consente di ribaltare quel concetto di male incurabile che ha pesato a lungo nell’approccio agli interventi e alle terapie di chi ha conosciuto l’esperienza di un tumore. Ancora oggi questo assunto negativo ostacola una possibile guarigione, condiziona il recupero e, di sicuro, offende la dignità dell’essere umano relegando a pura disperazione l’istinto di sopravvivenza, visto quasi come elemento taumaturgico e, quindi, inaffidabile. “Ora ti curo io. Ho preso il cancro per le corna” è questo il nuovo messaggio, uno spot verso un ottimismo non sfrenato bensì consapevole. Un libro scritto a quattro mani, parole e musica di entrambi gli autori, concetti e suoni plasmati dalla sensibilità, da esperienze personali o indirette, ma ugualmente vicine e decisive, capacità di mettere in discussione le proprie emozioni al cospetto di una realtà troppo più grande di noi per essere affrontata con la presunzione di ignorarne lo strapotere. Ma con la profonda consapevolezza di potersi sentire coraggiosi e fieri artefici di una battaglia. Per la vita!

Al termine, un elegante dinner-party, offerto dai Presidenti del Circolo, ha concluso la serata che è stata l’occasione per il varo della locandina culturale dello Sporting Club Due Ponti, per precisa volontà dei fratelli Tornaboni: “Due Ponti… e a capo – Cultura il movimento”, il titolo del contenitore che ospiterà mostre, presentazioni di libri e dibattiti sui temi più attuali della vita politica e artistica.

Tra i presenti nel foyer open air, gli attori Claudia Cavalcanti, Margie Newton e Pascal Persiano, l’editore di “Inciucio” Giò Di Giorgio, la giornalista e conduttrice Rai Maurelia Carafa, i titolari della Casa di Cura “Nuova Villa Claudia” dott. Gian Luigi Rizzo e dott.ssa Laura Melis, il principe Guglielmo Giovanelli, il marchese Giuseppe Ferrajoli, le scrittrici Monica Ciccolini e Olga Bisera, l’esperta di turismo Marina Bartella col suo compagno avv. Ubaldo Pesci (insieme hanno acquistato un considerevole numero di copie del libro per aderire al progetto “OncoArte” ideato da “Nuova Villa Claudia”), l’arch. Bruno De Vita (recentemente premiato per il suo prestigioso Agriturismo “Fontenuova” di Saturnia), l’ex consigliere regionale dott.ssa Gigliola Brocchieri, il pittore Vittorio Paradisi, l’oculista universitario prof. Mario Giuliano, l’avvocato Ivana Carletti, l’avvocato Maurizio Moro, la storica della moda contessa Silvana Pascale Augero col marito Gianluigi, le chirurghe, professoresse Eleonora Stilletani e Annamaria Spagnoli, le imprenditrici Daniela Jacorossi, Loredana Ceccarelli e Mariella Cifaratti, l’imprenditore Paolo Daniele Emili con la moglie Rita, Claudio Ciarrocchi con la moglie Silvia. Molti i giornalisti presenti, tra i quali Andrea Baccherini, Antonio Maggiora Vergano e Andrea Pranovi di “Radio Roma Capitale, Andrea Lupoli e Fabio Camillacci di “Radio Cusano Campus”, Loredana Filoni (LF Magazine), Fabrizio Pacifici (Eventiroma.com), Federico Tassinari (Mondoliberonline), il dott. Benito Corradini (ideatore e presidente dell’Accademia Culturale “La Sponda”, il dott. Massimo Cicatiello, general manager di Adn Kronos e Aki, le autrici Sonia Sebastianelli e Olga Sgroi, le telecamere di “Bla Bla Bla” con Gianni Testa e la conduttrice Roberta Marzullo, il regista Marco Marcelli (autore della serie tv “Adesso preferisco vivere”) e molti altri.

 

Ufficio Stampa di “Due Ponti .. e a capo”

Lugia Latteri (luigialatteri@gmail.com) 348.7126354

Marino Collacciani (m.collacciani@gmail.com) 338.7146750

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*