Patrizia Sonzogni-Patrizia Altieri Couture, stilista che punta solo al Made in Italy.

Ama la moda fin da quando è bambina, la stilista bergamasca, Patrizia Sonzogni, che firma le sue splendide creazioni con il nome di Patrizia Altieri. Creazioni che si possono ammirare e acquistare direttamente anche nel suo accogliente showroom, sito in via Azzano San Paolo, 137 a Grassobbio, in provincia di Bergamo.

Molte sue “creature” sono state, tra l’ altro, indossate dalla modella, fotomodella e conduttrice radiofonica, Romina Sirani, durante le registrazioni dei suoi svariati programmi radiofonici, in onda su Radio Senise Centrale, le cui puntate video sono tutte reperibili sul Canale di informazione Youtube GORAnews.

Patrizia è stata ospite del programma radiofonico “Ritratti di donna”, in onda il Giovedì pomeriggio su Radio Senise Centrale, nel quinto appuntamento della seconda stagione del programma.

Patrizia, come è nata la tua passione per la Moda? E che ricordi hai dei tuoi esordi?

“La passione è nata quando avevo dodici anni, quindi tantissimi anni fa. La prima cosa che ho fatto è  stata una tuta, realizzata tagliando un lenzuolo che aveva in casa mia mamma. All’ inizio era davvero gigantesca! Poi pian piano l’ ho modificata a più riprese. E’ un ricordo che, seppur vecchio, mi rimane sempre in mente come se fosse ieri.”

Una passione dunque che è nata quando eri poco più che una bambina. Ma nel corso del tempo com’è cambiato il rapporto con la Moda?

“Quando mi sono approcciata ad essa un po’ più grandicella, ho iniziato a dare un vero fondamento a questa mia grande passione, quindi ho iniziato ad andare a scuola. Anzi, ho fatto ben dieci anni di scuola in tale direzione. Non si può infatti fare seriamente questo lavoro se non si sono compiuti validi studi in questo campo. Intendo dire che la creatività è indubbiamente innata, ma deve anche essere concretizzata e incentivata. Dev’ essere quindi coltivata, grazie anche alla conoscenza che lo studio può darti. Io tra l’ altro ho avuto un’ insegnante bravissima che mi ha aiutato a concretizzare pian piano ciò che avevo in testa.”

Indubbiamente hai ragione. Ma dallo studio si passa poi alla pratica…Mi viene ora da chiederti come nasce un tuo modello…

“Diciamo che la creatività è qualcosa di molto particolare: ci sono dei momenti che puoi avere dei blocchi e altri che invece hai grandi picchi creativi. Personalmente, ti garantisco che possono  venirmi delle idee molto valide anche di Domenica, magari durante una passeggiata. La creatività è così.”

E lo so bene pure io, dal momento che scrivo e sono quindi una creativa. Quanto ti capisco!  Ma torniamo a parlare delle tue creazioni… Quali consigli ti senti di dare a una donna che viene al tuo showroom per vedere e acquistare delle tue creazioni?  Come può scegliere l’ abito giusto?

“Per prima cosa bisogna far caso alla sua personalità, quindi al suo carattere. Ognuno di noi possiede, infatti, il suo modo di vestire e di portare un abito, al di là anche della propria fisicità o età. Diciamo che chi indossa un abito può capire che sia quello giusto per sé, se riesce a dare all’indumento una sua anima.”

 Hai detto una cosa vera e bellissima, Patrizia. E’ stata una chiacchierata davvero piacevole. Grazie! Ma prima di salutarci, vuoi rivelarci che cosa ti  auguri per il tuo imminente futuro?

“A livello professionale mi auguro che i miei abiti possano “andare” in tutto il mondo, sebbene mi renda conto che sia un desiderio un po’ grande. E poi mi piacerebbe tantissimo vestire tanti personaggi del mondo dello Spettacolo e della Moda. Io sono fiduciosa, perchè negli ultimi anni, anche grazie ai miei bravi collaboratori, ho compiuto passi da gigante, puntando sempre e solo al Made in Italy. E’ stata dura e lo è ancora, ma io rimango sempre della mia idea.”

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*