Quando il successo diventa un dono ‘tangibile’!

Inaugurata a Frosinone, presso la Fondazione Boccadamo, la prima scuola orafa per ragazzi 'speciali'.

Boccadamo. Non un semplice brand di gioielli ed accessori. Bensì un nome dietro al quale c’è ben altro!

Un’infanzia un po’ diversa dal solito…malattia, sofferenza, guarigione e, con essa, le ‘cicatrici’ indelebili che alcune patologie lasciano dietro di loro come una scia, un marchio indelebile che, nel caso di Tonino Boccadamo, lo hanno condotto attraverso ‘lotte’ e sfide da superare. La malattia si può affrontare o dandogliela vinta o combattendola con grande coraggio e dignità. Tonino ha accettato numerose prove che la vita ha voluto parargli davanti, superandole tutte brillantemente. Decisamente vittorioso.

Uno dei traguardi più desiderati si è realizzato, finalmente, Venerdì 14 Luglio, come un regalo da scartare lentamente e mostrare con soddisfazione agli amici. Ma non un regalo banale, scontato, dozzinale…un regalo speciale per ragazzi ‘speciali’: una Scuola orafa dedicata esclusivamente a persone con disabilità motoria, questo è il regalo che ha inaugurato a Frosinone la Fondazione Tonino Boccadamo con il progetto “Il Valore del Gioiello”, che vedrà cicli di formazione gratuita per imparare a realizzare gioielli.

E’ proprio dall’esperienza umana, quella personale, come detto, che Tonino Boccadamo ha raccolto lo spunto per questa iniziativa. Lui stesso, disabile per una poliomielite, è riuscito, pian piano, a raggiungere il successo professionale con costanza e determinazione. Negli anni Ottanta, con pochi mezzi a disposizione, aprì un piccolo laboratorio orafo, sempre a Frosinone. Superando ogni giorno i limiti del suo fisico, oggi è riuscito a raggiungere un successo che vuole condividere con chi vive le sue stesse difficoltà.

Il regalo più grande che si possa fare ad un giovane disabile è l’autonomia. Quando poi questa arriva insieme al lavoro, allora il regalo diventa sogno.

E’ stata una giornata speciale, quella del 14 Luglio, di quelle che non si dimenticano, di quelle che fanno assaporare l’impegno e gli sforzi di mesi e mesi di lavoro. Alla presenza del Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, delle massime autorità cittadine, religiose e politiche, oltre che ai suoi studenti, è stato tagliato il nastro dal Prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, della prima scuola orafa per ragazzi “speciali”.

Un nuovo inizio per questo istituto, il primo in Italia, che vuole offrire un’opportunità a chi spesso non ne ha, pur avendo capacità e grande volontà. Un traguardo assolutamente di prestigio, un’altra vittoria per Tonino Boccadamo, il suo apprezzatissimo brand, ed i suoi progetti imprenditoriali.

Vorrei anche ricordare che proprio qualche settimana prima, Tonino Boccadamo, aveva donato, all’ospedale di Anagni, il macchinario per la diagnosi e la prevenzione dei tumori al seno!

Mi piace quando un uomo, nonostante ‘pugni nello stomaco’ da parte della vita, riesce a portare tanto bene ai suoi simili. Non penso sia una cosa così scontata! Molti individui si ‘incattiviscono’ con la malattia, divenendo livorosi, rancorosi…Tonino Boccadamo ha saputo resistere a denti stretti, a sorridere nuovamente alla vita, al mondo, trasformando in segni tangibili tutto il suo meritato successo!

Sfida accettata e….VINTA!!!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*