Rino Gaetano. Essenzialmente tu.

Emozioni e successo per l'evento letterario, e non solo, dedicato a tutti gli appassionati di Rino Gaetano, svoltosi alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Si è svolta, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, la presentazione del libro di Matteo Persica “Rino Gaetano. Essenzialmente tu” (Odoya Edizioni) che sta proseguendo con un vero e proprio tour di successo in tutta Italia.

Accanto all’autore sono intervenuti  il musicista Piero Montanari, produttore del primo 45 giri di Gaetano, gli amici di Rino Gaetano, Domenico Messina e Franco Pontecorvi, il musicista Daniele Savelli, che ha eseguito dal vivo con voce e chitarra alcuni brani di Rino Gaetano, e l’attrice-soprano Sara Pastore, il giornalista Fabrizio Silvestri, che ha moderato l’incontro. Quarant’anni fa Rino Gaetano saliva sul palco di Sanremo e conquistava il pubblico con ukulele, cilindro e frac intonando la sua “Gianna”. In questo libro, Matteo Persica, come già fatto con “Anna Magnani. Biografia di una donna”, vuole andare oltre l’immagine stereotipata del personaggio pubblico, tracciandone un ritratto affascinante e completo. Dalla nascita a Crotone all’arrivo a Roma; dagli anni passati nel seminario di Narni alla comitiva adolescenziale nel quartiere di Monte Sacro; dalla prima band, i Krounks, alla scuola sperimentale di Marcello Casco; dalle prime esibizioni in pubblico agli spettacoli teatrali per le scuole. Un viaggio nella vita di Rino Gaetano, la sua carriera, le sue amicizie, i suoi amori, alla scoperta del suo lato umano più vero. L’autore focalizza infatti l’attenzione sugli aspetti più intimi del cantautore e, attraverso un repertorio unico di testimonianze, immagini inedite e ricordi degli amici e dei grandi artisti con cui Rino Gaetano ha collaborato, ci racconta la sua umanità, le sue debolezze, la sua determinazione, il suo profondo senso di giustizia e la sua voglia di normalità. Un omaggio sentito ad un artista poliedrico ed alla sua complessa personalità, una biografia che spiega perché, ancora oggi, Rino Gaetano sia amato, “venerato” da giovani e meno giovani, e costantemente ritrasmesso in radio e televisione. Quarant’anni fa Rino Gaetano saliva sul palco di Sanremo e conquistava il pubblico con ukulele, cilindro e frac intonando la sua “Gianna”, in questo libro, Rino, sembra quasi togliersi frac e cilindro, per indossare, almeno una volta, i panni di quel ragazzo scomparso ad appena trent’anni.

A termine serata tutti a festeggiare l’annuncio dell’evento che si svolgerà il 6 Febbraio a Casa Sanremo (nell’ambito degli eventi collaterali del Festival di Sanremo) dove ci sarà un omaggio dedicato ai 40 anni di Gianna al festival di Sanremo, la presentazione del libro, con la presenza di artisti ed amici di Rino, la prefazione di Mario Luzzatto Fegiz (critico musicale del Corriere della sera), coordinamento evento Francesca Piggianelli

Foto: Marco Bonanni

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*