Ritratto di… Monika Fabris.

Proseguono, per tutti i lettori di LF, gli appuntamenti per la stagione 2019 di "Ritratti di donna", in onda anche sulle frequenze di Radio Senise Centrale.

Monika Fabris

Monika Fabris si occupa di Micropigmentazione paramedicale ed estetica rigenerativa. E’ una vera professionista e una donna speciale.

Monika, ti occupi di due ambiti molto importanti, quali la Salute e il Benessere. Ci vuoi spiegare meglio e nello specifico in che cosa consiste la tua professione?

“La mia esperienza nasce tanti anni fa presso l’associazione sportiva MoveUP, dove ho iniziato il mio percorso professionale e lavorativo insieme ad alcune colleghe ed in particolare dalla collaborazione di un medico, il Dott. Antonio Paoli, che mi ha fatto comprendere l’importanza dell’Alimentazione in ogni ambito della nostra vita.  Non solo per ritrovare il giusto peso, ma sopratutto per ritrovare il benessere fisico e la salute. Non per ultimo anche per raggiungere traguardi in precedenza prefissati  sia a livello sportivo, che  a livello professionale. Insieme a lui abbiamo avviato anche un percorso di Medicina Estetica. In seguito il Dottore è diventato ricercatore presso l’Università di Padova e io ho proseguito il percorso insieme ad un’estetista, stringendo collaborazioni con altri medici e chirurghi estetici fino ad arrivare ad oggi. La Micropigmentazione Paramedicale, nasce dall’antico tatuaggio che nel corso dei secoli si è evoluto sia in metodologia che in tecnologia. Siamo passati dal tatuaggio artistico al trucco semipermanente alla mircropigmentazione paramedicale. La micropigmentazione paramedicale viene applicata su cicatrici, discromie, smagliature e imperfezioni estetiche. Oggi è possibile ridisegnare l’aureola e il capezzolo, tridimensionale, in una donna che ha subito una mastectomia totale. Oppure ridisegnare i capelli ad una persona che soffre di alopecia o di diradamento.”

Monika, tante collaborazioni e un percorso lavorativo che ti fa onore e che ti ha portato alla creazione di DermoSI’. Ma quali sono state le maggiori difficoltà che hai riscontrato all’inizio del tuo percorso?

“Di trovare una scuola con delle competenze a 360°. Infatti in Italia non ho trovato una scuola completa e mi sono dovuta rivolgere in Svizzera, dove ho trovato un percorso di studi completo che mi ha permesso poi di lavorare a tutto tondo nel settore del paramedicale.”

Ovviamente per svolgere al massimo grado il tuo lavoro all’interno della tua realtà, ti dovrai avvalere anche di fidati e valenti collaboratori… Quali caratteristiche, non solo a livello professionale ma anche umano, deve possedere una persona per poter collaborare con te, oltre che un’indubbia preparazione nel tuo settore?

“Dev’essere una persona solare, positiva, che trasmette sicurezza. Una persona vocata al suo lavoro e che quindi lo fa con l’amore necessario per dare il meglio di sè e trasmettero a colui che si rivolge a noi.”

Certamente un atteggiamento positivo aiuta sia nel lavoro sia nella vita in generale, te ne dò certamente atto Monika. Ma oltre al talento, alla determinazione, alla preparazione, alla positività e alla solarità, cos’altro serve per farcela nella propria professione e nella vita in generale?

“Ci vuole costanza e bisogna continuare a crescere, informarsi, studiare e approfondire. La Scienza e la Tecnologia avanzano velocemente, e nascono continuamente nuove tecnologie e metodologie in grado di aiutarci ad essere sempre più sane e belle in modo naturale ed equilibrato. E poi ci vuole proprio quello: l’equilibrio! Dobbiamo capire che non siamo fatti di sola carne e pelle, ma siamo fatti anche di cuore, cervello ed anima. Non esiste una sola bellezza, esistono le bellezze…e solo quando riusciamo a trovare un equilibrio fra tutte quante le bellezze di tutte le componenti del nostro essere, che si sprigiona la vera Bellezza quella con ma B maiuscola, quella che trascende l’aspetto fisico.”

Abbiamo parlato di informazione, ma oggigiorno con la miriade di blog e siti web che si occupano sia di Salute che di Benessere, come si può riconoscere una notizia vera e accertata da una falsa o fasulla? Puoi darci qualche consiglio in merito?

“Non è facile. Internet è una grande opportunità perché possiamo trovarci davvero qualsiasi cosa. Inoltre mette tutto il Mondo in comunicazione e le notizie “volano” in tempo reale senza filtri e censure. Bisogna avere però criticità e andare a fondo delle cose. Non soffermarsi in superficie. Andare alla fonte di cosa stiamo leggendo…. vedere chi ha scritto, che studi ha fatto, che prove scientifiche ha avuto, dov’è stato pubblicato. Altrimenti  rischiamo di dare credito a  tante cose errate e sbagliate e a tante persone che si improvvisano. Dobbiamo sempre cercare la verità fino in fondo. Non siate pigre, ogni aspetto della nostra vita può migliorare ma ci vuole cultura, conoscenza. In fondo noi siamo quello che mangiamo, che respiriamo, che pensiamo, noi siamo quello che viviamo.”

Assolutamente sì, l’improvvisazione magari lasciamola a Teatro, ma non utilizziamola assolutamente quando ci accingiamo a occuparci di questi argomenti, al fine di non mancare di rispetto ai veri professionisti come te che svolgono il loro lavoro con amore e passione. Dicevamo prima Monika dei tuoi studi effettuati in Svizzera… Ma perché – secondo te – non esistono oggigiorno scuole specifiche o dei corsi mirati nel tuo ambito in Italia?

“Credo perché è un settore nato di recente quindi, forse, in Italia non ci siamo ancora organizzati. Esistono corsi che si occupano soltanto di un argomento alla volta, per esempio la Tricopigmentazione. Invece, la scuola che ho trovato in Svizzera, e che ho frequentato, è completa. E’ un’accademia che si occupa di tutto il settore che riguarda la dermopigmentazione. Ed è stato proprio questo motivo che mi ha indotto a sceglierla.”

Ultima domanda, prima di salutarci… Com’è stata la Monika di ieri, com’è la Monika di oggi e come ti immagini la Monika di domani?

“La ricerca della bellezza e la cura del corpo sono sempre stati per me uno stile di vita. Non solo l’effimera bellezza esteriore, ma quella che nasce dalla sicurezza in sé stessi e dalla gioia di vivere. Quella che si esprime con gli occhi, con il sorriso, con l’atteggiamento. Quella bellezza che nasce solo quando si sta bene con sè stessi. Queste sono le donne che mi hanno sempre affascinato ed ispirato, persone solari, sorridenti, che trasmettono energia, positività e ti contagiano con il buon umore. Mia sorella era una donna così, che stava bene con sè stessa con il proprio corpo. Ciò che di più bello aveva era il seno. Poi un tumore le ha portato via la parte del suo corpo di cui andava più orgogliosa. Una mastectomia non ti porta via solo un pezzo di carne, ti strappa via l’essenza dell’essere donna, femmina, mamma. Aiutare una donna a trovarsi ancora bella e femminile quando si guarda allo specchio è per me  la più grande soddisfazione…Questa è la mia vocazione e la ragione del mio lavoro. Oggi mi sto concentrando anche sulla rimozione dei tatuaggi, che negli ultimi anni hanno causato anche tanti pentimenti. Sto studiando e sperimentando nuove metodologie, innanzitutto sicure per la salute delle persone. Per tutte le informazioni e approfondimenti, visitate il sito www.dermosiparamedicale.it”

Complimenti Monika per questo tuo nuovo progetto! Visiteremo sicuramente il tuo sito (http://www.dermosiparamedicale.it), creato e aggiornato costantemente da Barbara Zorzi Comunication & Marketing in maniera eccellente, per conoscere le tue novità e i tuoi altri progetti. Non mi resta che farti un enorme in bocca al lupo!

“Grazie a te Laura e un abbraccio forte a tutte le donne.”

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*