Roger Vivier: tra opere d’arte e idee visionarie.

Non è un caso se Vivier venne spesso definito il Maestro delle scarpe: infatti, è da attribuirsi a lui la realizzazione, nel 1945, delle prime scarpe in plastica trasparente.

Roger Vivier

Di gran moda attualmente, le fibbie posizionate al centro di pump dai colori psichedelici e sneakers in plastica trasparente che lasciano intravedere il piede nudo o inguainato da calzini multicolor. Chi è poco avvezzo alla conoscenza della storia del costume però non sa che questi “nuovi trend” sono oggetto di un vero e proprio ricorso storico. Nel 1930 ad opera del francese Roger Vivier, assistiamo ad una rivoluzione in tema calzaturiero poichè, grazie alle numerose collaborazioni con couturier del calibro di Dior e Balmain, realizzò scarpe con tacchi davvero particolari, non a caso il “tacco a stiletto” è una sua invenzione.

Pioniere di trend attuali, nei primi anni del suo copioso operato, notiamo numerose sperimentazioni sulla struttura della scarpa come il tacco a virgola, a palla, piramidale e a forma di conchiglia.

Il punto di svolta avviene però, nel 1965, quando realizza delle decolletè con una fibbia centrale denominate la “Belle Vivier” che conoscono un immenso successo grazie al fim “Bella di giorno”, dove Catherine Deneuve indossa questa tipologia di calzatura con una disinvoltura ed un’eleganza innata.

Assistente fotografo da giovanissimo, Vivier crea delle vere e proprie opere d’arte in cui si evince una fortissima componente estetica ed un’eleganza misurata. Tratta le calzature come fossero gioielli preziosi adoperando materiali inusuali sino ad allora: plastica al posto di pellame pregevole, decori con riproduzioni miniaturizzate di maschere africane e vistose gemme.

Dopo la sua morte, nel 1998, Diego e Andrea della Valle nel 2001 acquistano il marchio controllandolo indirettamente tramite la società Gusson. Nel 2015 diviene parte integrante del gruppo Tod’s e l’attuale direttore creativo è Gherardo Felloni che, grazie a circa 40 monomarca nel mondo, esporta i gioielli della maison Vivier in tutto il globo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*