Romana Busani: “Marina”…rivive nelle mie creazioni”!

Presentata la nuova borsa "Marina", in doppia versione, della nota stilista che ci ha accolti all'interno del Boscolo-Exedra nel suo magnifico "regno"!

Romana Busani…un nome, una garanzia! Gioia per gli occhi e per l’anima! Una donna di stile, personalità e raffinatezza fatte persona…Nativa di Parma e romana di adozione, un destino che portava già nel suo nome, è una delle stiliste più conosciute, specializzata espressamente nella creazione di uno degli oggetti più amati da tutte le donne: la borsa. Accessorio che nella finalità della Busani, deve completare, identificare la donna, e non viceversa! Le sue borse, minimaliste, sono rigorosamente in edizione limitata, e questo fa sì che ogni donna si “adorni” di un oggetto unico e particolare!

Sono stata accolta in modo impeccabile dalla “padrona di casa”, che ha la sua boutique all’interno dell’hotel Boscolo-Exedra, al centro di Roma! Per me, che amo visceralmente le borse, entrarvi è stato come un sogno ad occhi aperti! Modelli esclusivi, di rara fattura e bellezza, un mondo di varietà per prodotti unici…e TANTO colore!!! La cosa che colpisce di più è la vivacità cromatica, l’allegro abbinamento nei variopinti scomparti del negozio. Rosso, viola, arancio, verde, beige, bianco, marrone ecc. un caleidoscopio di inventiva!!! La voglia di possederne subito almeno una, è forte, e ci si “arricchisce” davvero di un piccolo gioiello. Le borse di Romana sono dedicate ad un nome femminile, che porta con se sempre una gran bella storia, un ricordo, od un riconoscimento! L’ultima, realizzata per la Primavera/Estate 2016, è dedicata ad una sua grande amica “Marina”, di cui ci ha ampiamente raccontato la stilista, durante questa bella “chiacchierata”! In fondo la borsa rappresenta ogni donna, e la scelta di essa, la varietà, a seconda dell’ora o dell’occasione, fa davvero la differenza! Un bell’abito se non contornato dalla borsa giusta, perde molto del suo stile originario! Quindi ricordiamoci che una borsa di stile è un ottimo “biglietto da visita” per “camminare nel mondo”, fa la differenza…fa l’eleganza!

“L’eleganza….nasce dai dettagli….L’eleganza è l’unica bellezza che non sfiorisce mai!” come recita l’adagio della Busani nella brochure delle sue bags!

“Romana, raccontaci un po’ gli esordi di questo bel cammino nel mondo delle borse…”

“Io non nasco con le borse…Ho lavorato come indossatrice, come venditrice, più nel mondo degli abiti quindi. Poi sono arrivata a Roma ed ho preso in mano la gestione di questa boutique nell’hotel Boscolo-Exedra. Ho avuto la fortuna di conoscere Grazia Boscolo, una persona meravigliosa! Lei mi ha dato questa grande opportunità, a lei devo tantissimo…Devo dire, però, che sono un po’ delusa degli outlet, ad esempio, con i loro vestiti diventati poco eleganti…ho un ricordo diverso dell’alta moda, di cose più belle ed importanti…ormai sembra che ogni straccio faccia moda. Ho cominciato con le borse quasi per gioco, conoscendo un esperto artigiano, ho cercato di fargli cambiare cose che lui mi dava, aggiungendo io dei dettagli, finchè ho disegnato la mia prima borsa, a cui ho dato il nome dell’albergo, si chiama Exedra. E da lì è iniziata la mia storia, quasi cinque anni fa. Ho disegnato pian piano altre borse e dato a ciascuna il nome di una donna. Chi mi ricorda il nome di mia nipote, piuttosto che quello di mia figlia, o la borsa “Sofia” dedicata alla Loren, pensando ad una donna particolare, di classe, “stilosa”, con una grinta particolare. L’ultima mia creazione si chiama Marina, dedicata alla mia amica Marina Puma, che era, perchè purtroppo non c’è più, una grandissima artista! Ho lavorato con lei a Milano, il mio approccio con i gioelli, prima di iniziare la storia con le borse, perchè lei creava gioelli meravigliosi, oltre che una grande artista era una grande donna. Io, realizzando questa borsa, ho pensato a lei, perchè mi ha fatto ricordare una borsa che avevamo pensato e progettato insieme.”

“Dimmi che borsa hai e ti dirò chi sei?”

“Assolutamente sì! Non tutte le borse vanno bene per ogni donna. Io penso che ogni donna abbia il suo stile, il proprio carattere, il proprio modo di essere. Ciascuna di noi si rappresenta anche con il proprio accessorio, con il vestito…solitamente si indossa ciò che ci fa stare bene, quello che ci fa sentire a nostro agio!”

“Ritieni che la moda di alto livello sia ancora “attuale”?

“La moda di un certo livello è attuale! Personalmente non amo gli outlet, non amo gli sconti e nulla di tutto questo. A proposito degli sconti, trovo che un negozio debba servire la propria cliente ed aiutarla a raggiungere il suo sogno, facendole uno sconto, nel limite del possibile, tutto l’anno! Trovo che sia di cattivissimo gusto fare sconti del 50/60% quando una settimana prima lo hanno comperato al prezzo pieno, non facendo magari neanche 5 euro di sconto. Lo trovo davvero antipatico, personalmente però, lo ribadisco. Io non faccio saldi. Noi facciamo sconti nella boutique di Roma ai clienti dell’albergo, ai nostri amici, agli altri clienti, tutto l’anno. Anche in quella che sto aprendo a Milano. E’ un mio modo di vedere non è una critica verso nessuno. Per quanto riguarda gli outlet, trovo che le grandi firme non avrebbero dovuto abbassarsi a questo…sono grandi stilisti con un nome da portare avanti! Ovvio che non si può accontentare tutta la fascia di mercato. Io servo tantissima gente e cerco di venire loro incontro in modo diverso.”

“Racconti una favola attraverso le tue borse?”

“Non è mai una favola, c’è sempre qualcosa di vero in ogni borsa. Il racconto che ho fatto di Marina, in cui c’è una piccola storia, è una realtà. Questa persona meravigliosa con cui ho avuto il piacere di lavorare, condividere, passare dei momenti molto belli ed altri molto difficili, quando abbiamo chiuso la sua attività, e poi, purtroppo, la sua malattia…lei che non c’è più…! Dedicare questa borsa a lei, una cosa che si era progettata assieme, mi è sembrata una logica conseguenza!”

“Perchè una versione grande ed una piccola?”

“Sono “Marina grande” e “Marina piccola”. Mi è venuto in mente che Marina è una spiaggia di Capri, denominata Marina grande e Marina piccola. Marina è il nome della mia amica. Capri, perchè lei era napoletana ed adorava quest’isola. Ecco come tutto si collega!”

“Sono previsti progetti futuri?”

“Sì c’è il progetto di un’altra borsa, che presenterò sicuramente a Luglio, per l’inverno prossimo.”

“Concludendo?”

“Mi piacciono le cose che faccio, amo le mie borse, qualcuna in particolare, perchè ho anch’io le mie preferenze….Exedra è la prima borsa che ho fatto, porta il nome dell’albergo e questo per me ha un grande significato!”

Foto di Luigi Giordani

Ringrazio di vero cuore la signora Romana Busani ed il signor Marco Benedetti!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*