“Shine Pink Floyd Moon”.

Viaggio nel mondo della luna con Micha van Hoecke, i Pink Floyd Legend e la Compagnia Daniele Cipriani.

Teatro Olimpico sold out, Martedì 3 Marzo, per la prima dell’opera rock “Shine Pink Floyd Moon”: doveva restare in scena fino a Domenica 8 Marzo, per le Giornate di danza dell’Accademia Filarmonica romana, ma in seguito al decreto ministeriale sul coronavirus le date dal 5 all’8 Marzo saranno recuperate il 2, 3 e 4 Ottobre.

“E’ uno spettacolo dedicato al lato oscuro della luna – ha raccontato il regista e coreografo Micha van Hoecke in camerino poco prima dell’inizio della serata – Alla genialità che spesso però porta anche sofferenza e malattie mentali”. E spiega che “la musica dei Pink Floyd fa crescere qualcosa dentro l’ascoltatore così come fa quella di Bach e di Mozart”.

“Shine on you crazy diamond” è il brano del 1974 che David Gilmour, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason vollero dedicare all’ex componente della band inglese, Syd Barrett, costretto ad abbandonare il gruppo per problemi di droga e mentali.

Sul palco del teatro la band di Fabio Castaldi, i Pink Floyd Legend, che hanno eseguito dal vivo le musiche, ed i ballerini della Compagnia Daniele Cipriani con la guest Denys Ganio. Si parte proprio con il brano dedicato a Barrett e poi “One of these days”, “Wish you were here”, per quasi due ore ricche di hit senza tempo che hanno reso unici, nel panorama musicale mondiale, i Pink Floyd.

Il pubblico, entusiasta, si è lasciato guidare in questo viaggio introspettivo dell’essere umano, dove follia e senno smarrito si mescolano a poesia e genialità.

Lunga ovazione finale.

Paola Sarto

Foto: Massimo Danza

Solisti e corpo di ballo: Davide Bastioni, Alessandro Burini, Francesco Cipriani, Francesco Curatolo, Susanna Elviretti, Maria Vittoria Frascarelli, Ilaria Grisanti, Mattia Ignomiriello, Marco Lo Presti, Noemi Luna, Lara Rocco, Mattia Tortora

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*