Si è svolta al cinema Savoy di Roma, la Prima di “Sex Cowboys” di Adriano Giotti, in concorso al RIFF.

Tanti i volti noti per la prima romana di Sex Cowboys del giovanissimo Adriano Giotti, che sono arrivati Sabato sera al Cinema Savoy di Roma, evento a cura di Francesca Piggianelli. All'anteprima nazionale del film in concorso al RIFF - Rome Independent Film Festival, presenti gli interpreti Nataly Beck’s, Francesco Maccarinelli, Federico Rosati, Francesca Renzi ed i produttori Giampietro Preziosa e Marco Simon Puccioni di Inthelfilm.

Francesco Maccarinelli in abito blu elettrico cangiante e Giampietro Preziosa, in damascato, entrambi firmati Gai Mattiolo e dello stesso stilista era la giacca nera con ricamo su tinta ad intarsio di Puccioni.

Tra gli invitati che hanno sfilato sul l’orange carpet del RIFF Debora Caprioglio con il marito produttore Angelo Maresca, Guenda Goria,  Susy Laude e Dino Abbrescia, la  distributrice Lucy de Crescenzo. A fare gli onori di casa il direttore del RIFF Fabrizio Ferrari in una sala sold-out ha sottolineato l’importanza di poter presentare un lungometraggio di un giovane autore come Adriano Giotti che aveva già partecipato al RIFF con un cortometraggio l’anno scorso. Il caso di Giotti non è isolato – ha detto il direttore – e questo mostra come il RIFF sia un punto di riferimento per i giovani autori.

Dopo la proiezione tutti a casa di Giampietro Preziosa e Marco Simon Puccioni dove si sono uniti Toni D’angelo, Rosa Pianeta e Luca Lionello. Tutti insieme a festeggiare il successo della presentazione con torta e con una selezioni di vini della cantina Paolo Leo.

Il film è un viaggio in una generazione perduta e destinata a vivere senza il così detto “posto fisso”. I personaggi sono nomadi, precari e immaturi. Alla rabbia di Simone e al bisogno di magia di Marla, si alterna la passione e il sesso, la capacità di ridere di loro stessi e dei loro coinquilini, una trentenne vegana-buddista e un santone bohemien alla Lebowski, compagni temporanei di un momento di vita.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*