Teresa & Rossana Coratella celebrano “La Giornata Mondiale dell’Ambiente” con la performance poetico-visiva “La Terra dei Bruchi”.

La “trasformazione”, in diretta, di 500 crisalidi in farfalle, nel giardino della Galleria d’Arte Moderna di Roma, per lanciare un messaggio di risveglio collettivo, per fare della coscienza ambientale una coscienza sociale.

La farfalla è un animale simbolico per eccellenza, lo è sempre stato sin dai tempi più remoti… La crisalide rappresenta il corpo umano che contiene le potenzialità dell’essere e la farfalla che esce è un simbolo di rinascita.

Avete mai notato la fugace bellezza di una farfalla mentre vola? Le farfalle hanno qualità interessanti! Sembrano eteree e fragili, così come le fate che danzano nell’aria, ma queste bellissime creature fanno molto di più che essere belle ed impollinare i fiori. Sono dei veri e propri messaggeri spirituali, sia letteralmente che figurativamente.

Quando si pensa alla farfalla e al suo ciclo vitale, ci si accorge che contiene un grande metafora spirituale. Partendo come un uovo, nasce come un bruco, entra poi nella fase successiva in cui diventa un bozzolo. E infine, la magnifica farfalla, emerge in tutta la sua gloria alata. La sua metamorfosi rappresenta la nostra trasformazione spirituale. Iniziamo come essere e impariamo a funzionare in questo mondo, così come nel bruco. Scivoliamo nella vita e nelle nostre attività quotidiane, ma cerchiamo un significato più profondo.

E tenendo ben presenti questi elementi, associati all’amore per l’ambiente e la natura che Mercoledì 5 Giugno, presso la Galleria d’Arte Moderna, si è tenuto l’evento-performance “La Terra dei Bruchi” di Teresa & Rossana Coratella, a cura di Plinio Perilli, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, importante appuntamento promosso nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che coinvolge più di 100 paesi in difesa dell’ecosistema con il fine di incoraggiare la consapevolezza e l’azione a livello mondiale per la protezione dell’ambiente.

L’iniziativa è stata promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e First Social Life, con il Patrocinio di Legambiente Lazio. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

La farfalla, simbolo di rinascita, depuratore ambientale, è la protagonista de “La Terra dei Bruchi” attraverso un’azione performativa composta di parole, suoni e natura divenendo spunto di riflessione per un messaggio sociale importante, tramite il quale l’arte si fa denuncia civica dei disastri ambientali che la camorra ha causato negli ultimi decenni nei territori della cosiddetta “Terra dei Fuochi”.

Nella performance, infatti, le artiste hanno proposto la “trasformazione” in diretta, nel giardino della Galleria d’Arte Moderna, di 500 crisalidi in farfalle, il cui volo lirico, espressivo, insieme reale e metafisico, è stato accompagnato dai versi di una poesia di Rossana Coratella, letta e interpretata da Giuliana De Sio e Francesca Rosa Grimaldi, liberamente ispirata dal romanzo Il Piccolo Principe. Brani del libro di Antoine de Saint-Exupéry, a loro volta, sono stati letti da Mita Medici, Nina Maroccolo, Cinzia Carrea, Eleonora Salvadori e Gilberta Crispino.

Gli spazi storici del chiostro/giardino della Galleria sono anche stati “contaminati” dai colori della natura, rose rosse, fiori di lantana e mezzo migliaio di farfalle bianche scelte dalle stesse artiste come simbolo di cambiamento e rinascita per questa speciale occasione, la Giornata Mondiale dell’Ambiente, in un contesto costruito da colori e allegorie, che unisce la magia della natura all’emozione dell’arte e della poesia.

Così ha scritto il poeta Plinio Perilli per l’occasione: “Quando il sublime nasce dalla realtà, il bello è automatico – e il grido di denuncia di Teresa Coratella, chiede ai suoi stessi colori (così come alla cadenza poetica della sorella Rossana) di diventare alfieri, cavalieri, paladini con tavolozza per scudo e la spada di lunghi pennelli, in questo grande, valoroso progetto di trans-fusione delle arti: dove ciascuna ha bisogno di proseguire nell’altra, dialogarci, accordarsi in nome di grandi ideali e nobili soluzioni”.

La performance artistica è proseguita tutta la giornata, dalle 10.30 alle 18.00, mentre i readings tratti da Il Piccolo Principe si sono svolti dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30, per consentire al pubblico di apprezzare a pieno le letture organizzate per l’occasione.

Molte le donne impegnate nella difesa dell’ambiente tra giornaliste, blogger, manager, attrici e modelle che hanno visitato l’installazione lasciando un messaggio video dedicato.

Sono intervenute, ricevendo nell’arco della performance una rosa stabilizzata dalle artiste in segno di riconoscimento per il loro impegno ambientale: Francesca Nanni direttore di NanniMagazine, Loredana Filoni direttore di LFMagazine, Gabriella Sassone de Il Tempo, Barbara Castellani conduttrice tv Sky, Elenia Scarsella ingegnere ambientale blogger e direttore di Blogandthecity, Sara Lauricella blogger e direttore di DifferEvent, Elena Parmegiani giornalista di Fashion in Town, Gisella Peana direttore di Il Peana.com, Rossella Ronconi direttore di Tempo Libero, Emanuela Scanu psicologa e  blogger Esimmagine, Mirella Letizia Assessore all’Ambiente di Casal di Principe, Francesca Munzi fashion designer e blogger di SerendipityfashionArt, Laura Pieralisi manager e fashion designer, Karin Proia attrice, Natalia Simonova attrice e modella, Enrica Onorati Assessore all’Ambiente Regione Lazio, Georgia Viero conduttrice e modella, Roberta Sanzò attrice della compagnia del Teatro Stabile Delle Muse, Sofia Bruscoli attrice e modella, Andreea Duma attrice e modella, Eleonora Mattia Presidente IX Commissione Politiche Giovanili, Jolanda Curreri attrice ed opinionista. Presente anche il fotografo Giuliano Grittini e l’artista Claudio Alicandri.

Ma lasciamo che siano Teresa e Rossana Coratella a raccontarci di questa giornata:

Com’è nata questa iniziativa?

Rossana: “Abbiamo pensato di raccontare con un linguaggio artistico un tema così caldo e forte com’è quello della Terra dei fuochi. Occorre risvegliare le coscienze verso il tema ambientale che poi riguarda tutti noi, fin da piccoli, da quì il legame con il “Piccolo Principe”. La poesia che io ho scritto, infatti richiama la natura, lo spirito dei bambini, dell’innocenza che ci può far abbattere dei muri, insieme a mia sorella Teresa la abbiamo unita ad una performance visiva, magari ne parlerà meglio lei…”

Teresa: “L’idea era quella di far uscire i colori della natura piuttosto che i colori che solitamente utilizzo nelle mie tele. Abbiamo così deciso di far crescere 500 crisalidi in farfalle, che sono un simbolo positivo, di rinascita, di trasformazione…quindi tutto è nato proprio per affrontare un tema delicato come quello della Terra dei fuochi , perchè la nostra è sì una denuncia, ma anche un messaggio positivo che abbiamo voluto dare… oggi sono venute tante scuole… quindi ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, che rappresentano il nostro futuro e le nuove generazioni.”

Ci saranno altre iniziative similari in futuro?

Rossana: “Ci piacerebbe mantenere questo filone. Abbiamo fatto spesso cose insieme in questo senso con mia sorella, ci lavoriamo molto, perchè crediamo che l’arte sia lo strumento fondamentale di didattica e di diffusione su temi importanti.”

Le vostre professioni quali sono?

Teresa: “Io dipingo, sono stata anche alla Biennale di Venezia nel 2011… Recentemente sono stata invitata da Giorgio De Finis per un atelier al museo Macro per un nuovo progetto di cui a Roma si è parlato tanto, il Macro-asilo, ho fatto una settimana lì e vado avanti con la mia pittura in atelier.”

Rossana: “Io oltre ad essere una poetessa, lavoro nel sociale, con alcuni laboratori nel carcere di Regina Coeli, sono stata invitata ultimamente a Palazzo Brancaccio per la giornata mondiale della poesia, ho lavorato nelle scuole…insomma cerchiamo di utilizzare l’arte nel miglior modo possibile.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Teresa Coratella vive e lavora a Roma. Fra le sue numerose mostre si segnalano le più recenti: 2019, Roma, MACRO, Residenza/Atelier, a cura di Giorgio De Finis; 2018, Roma, Banca D’Italia, acquisizione dell’opera “Il Quinto mese dell’anno”; 2017, Roma, Istituto Vittorino da Feltre, Ecologia dell’Arte, istallazione permanente di Teresa e Rossana Coratella, Uno, Nessuno e Centomila, con la pittura ecologica Airlite, a cura di Plinio Perilli; 2016, Roma, Casa d’Aste Minerva Auctions, Per Aspera ad Astra, realizzazioni di abiti con opere di artisti, promossa da First Social Life in collaborazione con la sartoria sociale Casa di Alice, madrina Maria Grazia Cucinotta; 2016, Napoli, Municipio II°, istallazione permanente a cura di Marino D’Angelo; 2015, Roma, Bibliothè Contemporary Art, mostra personale, presentazione e testo di Tiziana D’Achille; 2012, Premio Termoli 58° Edizione, a cura di F. Gallo Mazzeo; 2011, Venezia, 54°Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, Padiglione Italia – Regione Lazio.

 

Rossana Coratella, poetessa romana, ha collaborato con diversi artisti per progetti a scopo socio-educativo: 2016, Roma, Istituto Comprensivo Guicciardini, Scuola Museo, museo permanente di arte e poesia; 2016, Roma, Casa d’Aste Minerva Auctions – Palazzo Odescalchi, Per Aspera ad Astra, realizzazioni di abiti con le opere di artisti promossa da First Social Life in collaborazione con la sartoria sociale Casa di Alice, madrina Maria Grazia

Cucinotta. Ha partecipato alle due edizioni della rassegna Break Point Poetry – Città Poetica (2017 e 2018) inserita nell’Estate romana, in collaborazione con la Casa Circondariale “Regina Coeli”; 2018, Roma, Galleria D’Arte Moderna, readings di poesia in occasione della mostra di Amin Gulgee dal titolo 7; 2019, Roma, Galleria d’Arte Moderna, readings di poesia in occasione della mostra Le tute e L’acciaio di Antonio Fraddosio. In questa occasione ha pubblicato sue poesie nel volume correlato all’evento Parole d’acciaio; 2019, partecipa alla Giornata Mondiale della Poesia, Roma, Palazzo Merulana, con altri illustri poeti quali Elio Pecora, Renzo Paris e Plinio Perilli.

 

 

 

Ufficio stampa eventowww.RomaOggi.eu

per accredito: redazione@romaoggi.eu

tel 339.4975897

 

Galleria d’Arte Moderna

Roma, Via Francesco Crispi, 24

www.galleriaartemodernaroma.it

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*