The Global Food Innovation Summit 2019.

Quinta edizione di "Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit", il più importante evento internazionale dedicato alla Food Innovation, che si è svolto dal 6 al 9 Maggio 2019 a Fiera Milano Rho (padiglioni 8 e 12). In concomitanza con TUTTOFOOD e nell’ambito della rassegna Milano Food City.

Giuseppe Conte Presidente del Consiglio Italia

“Sono estremamente felice e orgoglioso di presentare questa quinta edizione – ha commentato Marco Gualtieri, presidente e fondatore del Summit – siamo consapevoli che i grandi temi che affrontiamo, dal cibo alla salute, saranno al centro di un confronto globale, senza distinzioni anagrafiche o geografiche, di interesse per più di 7 miliardi di persone. I giovani e i leader da tutto il mondohanno discusso del futuro del cibo e quindi del pianeta, in un format ormai consolidato, uniti dagli obiettivi posti dai Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite (SDGs). Inoltre, nel corso dell’anno abbiamo svolto un lavoro straordinario in Africa, un territorio magnifico che non può e non deve stare fuori dal dibattito sul futuro del cibo: le economie occidentali e quelle del continente africano devono interagire per valorizzare al meglio il potenziale umano dell’Africa, ovvero il continente più giovane del pianeta quanto a età anagrafica della popolazione. Non si può parlare del futuro del cibo senza avere l’Africa seduta al tavolo della discussione”.

“Seeds&Chips”ha avuto, inoltre, al suo interno, un’ampia area espositiva con start up, aziende, incubatori e padiglioni nazionali con il meglio delle innovazioni provenienti da: Francia, Olanda, Israele, Australia, San Marino, Slovenia e naturalmente un’area dedicata all’Africa.

In tale contesto, è stato lanciato il progetto FIHNK (Food Innovation Hub Network) realizzato dalla neonata Seeds&Chips Foundation, che – attraverso una call pubblico/privato internazionale – ha l’obiettivo di creare, da qui al 2030, 10 Food Innovation Hub in altrettanti paesi africani. Gli hub saranno piattaforme per la connessione dei numerosi e vari attori che lavorano nel sistema alimentare (innovatori, agricoltori, investitori, fondazioni, aziende pubbliche e private, ONG, istituzioni); luoghi di ricerca in laboratorio e sul campo per la scoperta, la creazione e l’uso delle tecnologie più avanzate; spazi per sperimentare soluzioni e generare business sostenibili.

Particolarmente importante la presenza dell’Australia, in quanto Seeds&Chips debutterà con una edizione locale dal 3 al 5 Settembre a Melbourne.

Foto: Nick Zonna

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*