Tschaikovsky PAS DE DEUX: Tiler Peck e Gonzalo Garcia.

Otto minuti di bravura e tecnica del balletto è la definizione data dal New York City Ballet alla notissima coreografia di Balanchine.

Rappresentata per la prima volta nel 1960, la virtuosa e romantica coreografia di Balanchine è stata definita dal New York City Ballet come una dimostrazione da otto minuti di bravura e tecnica del balletto. E’sempre un grande piacere vederla interpretare proprio dagli straordinari danzatori del NYCB.

In questo caso ne proponiamo l’interpretazione dei principals Tiler Peck e Gonzalo Garcia, ospiti a Roma del Gala Les Etoiles, acclamati con entusiasmo dal pubblico per l’inconfondibile stile ed il brio che distingue la grande scuola Balanchine.

La coreografia è orchestrata sulle magnifiche note di una composizione di Tschaikovsky, il quale la concepì originariamente per il terzo atto del lago dei cigni, ma la musica non fu più pubblicata e rimase dimenticata per circa settant’anni. Fu ritrovata poi nel 1956 negli archivi del Bolshoi, catturando l’attenzione di Balanchine che ottenne il permesso di utilizzarla: una felice intuizione che ci consegna ancora una volta il sublime connubio tra danza e musica.

Paola Sarto

Foto Massimo Danza

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*