Ufologia: La Scienza come ricerca di un mondo ignoto. Incontro con la nota ufologa Francesca Bittarello.

LF ha "chiacchierato" con l'esperta scienziata che da anni studia e ricerca forme di vita e manifestazioni extraterrestri, di cui testimonia ampiamente nel suo libro 'Ufo gli archivi inediti', oltre a numerosi convegni svoltisi regolarmente prima del lockdown.

Francesca Bittarello

La possibilità di vita, anche evoluta, al di fuori della Terra, è ormai divenuta una concreta ipotesi alla base di numerosi studi scientifici che vengono portati avanti da decenni.

Già negli antichi  testi sacri indiani si parlava dei Vimana, misteriosi oggetti discoidali in grado di volare nell’aria, nello spazio e di immergersi nell’acqua. La questione degli UFO e la loro chiave di lettura tecnologica ed extraterrestre sottintendono la prospettiva che le presenze all’origine di tali presunte visite dallo spazio si siano manifestate anche nel passato, prossimo e anche remoto. La questione degli antichi astronauti divulgata da vari autori come Peter Kolosimo, Erich Von Daeniken, Zecharia Sitchin e Mauro Biglino con le varie problematiche della “paleoastronautica” appassiona da tempo i cultori dell’insolito, ma anche un notevole e crescente strato di pubblico.

Per non dimenticare Ike Eisenhower, il generale che fu anche il 34° presidente degli Stati Uniti d’America dal 1953 al 1961, indicato, da molti ufologi mondiali, come colui che ebbe il primo contatto ufficiale (ma allo stesso tempo segreto) con una presunta razza aliena in visita sul nostro pianeta. Secondo alcune fonti, l’incontro tra Eisenhower e la delegazione extraterrestre avvenne nel 1954 presso la base militare di Muroc Fields (oggi ridenominata Edwards Air Force Base), situata nel deserto della California.

LF per approfondire, ma soprattutto, farci spiegare scientificamente l’argomento, ha incontrato una nota ed esperta ufologa, la dottoressa Francesca Bittarello per presentare una panoramica seria, onesta, veritiera, completa e riassuntiva al lettore desideroso di approfondire, evitando così che egli possa essere facile preda di informazioni superficiali, inesatte, sensazionalistiche e ingannevoli.

Un fatto è ormai certo: è ora di prendere gli Ufo seriamente!

Francesca Bittarello nel suo libro ‘Ufo gli archivi inediti’, racconta i casi più controversi del passato e le prospettive della moderna indagine ufologica. Fu tra gli anni cinquanta e i sessanta che il fenomeno Ufo esplose a livello mediatico: oggetti volanti sconosciuti e misteriosi umanoidi venivano avvistati ovunque nel mondo, i numerosi testimoni – nonostante le derisioni e l’ostilità della stampa – rilasciavano delle dichiarazioni preziose e ricche di dettagli. L’autrice, che da anni, appunto, studia il fenomeno, ha vagliato a lungo molti casi di assoluto valore, in parte inediti al grande pubblico, andando a estrarre dal proprio archivio personale proprio i casi appartenenti a quel periodo storico.

Così facendo, la Bittarello è riuscita a fornire una rilettura in chiave attuale dei casi più comprovati e dei testimoni più credibili, scovando delle informazioni importanti che, grazie alla mentalità tecnologica dei nostri giorni, riusciamo a comprendere con maggiore chiarezza. Dall’Austria alla Germania, dalla Francia alla Norvegia, dagli Stati Uniti al Brasile, gli Ufo e i loro piloti extraterrestri sono stati visti e raccontati, storie affascinanti e rivelatrici che spesso sono finite in dei trafiletti giornalistici di poco conto e dimenticate.

Francesca è Geografa, laureata nel 2003 in Geografia presso l’ Università di Roma la Sapienza con una Tesi di Laurea in Geopolitica e Geostrategia militare nelle operazioni militari in Afghanistan, con una Tesi di Laurea effettuata in collaborazione con la Rivista Aeronautica (giornale ufficiale dell’ Aeronautica Militare) fù una delle poche Stagiste OJT ammesse al Ministero Difesa per l’effettuazione della Tesi di Laurea. E’ storica aeronautica, ufologa nonché organizzatrice di eventi aeronautici e ufologici. E’ specializzata in vari argomenti UFO tra i quali i Crop Circles (Cerchi nel Grano), rapimenti alieni, Ufo e militari, perizie Ufo su avvistamenti e incontri ravvicinati con EBE Entità Biologiche Extraterrestri. E’ in vendita da Giugno 2020 un suo libro scientifico e letterario dal titolo “UFO GLI ARCHIVI INEDITI” con la casa editrice francese Lux-Co Éditions.

E’ anche l’organizzatrice del popolare “Convegno di Ufologia Città di Pomezia”.

E’ autrice dei testi del film documentario ALI iTALIANE prodotto dall’ Istituto Luce nel 2007. E’ autrice dei testi del documentario prodotto dall’Aeronautica Militare sulla “Giornata Azzurra 2002“ svoltasi all’Aeroporto Militare di Amendola e autrice dei testi per la parte “display pattuglie e location“ del documentario “Giornata Azzurra 2005” prodotto dall’Aeronautica Militare, svoltasi all’Aeroporto Militare di Rivolto. Ha organizzato negli anni anche vari importanti eventi aeronautici tra i quali spicca la coorganizzazione dell’ Italy Aviation Day Expò nel 2011 e 2012 all’ Aeroporto di Preturo a L’Aquila. Dal 2013 è socia Ad Honorem dell’ ADA (Associazione donne dell’ aria) con Attestato consegnato e firmato direttamente dal Com.te Fiorenza De Bernardi prima pilota di linea in Italia.

Francesca, benvenuta su LF MAGAZINE! Innanzitutto raccontaci qualcosa su di te…

“Buongiorno Marlene a te e ai tuoi tantissimi lettori e naturalmente un grazie a te per avermi invitata nel tuo bellissimo e seguitissimo giornale di cultura e spettacolo, per chi non mi conosce, sono Marketing Manager, Ufologa, Scrittrice, Organizzatrice di Convegni e Fiere, diciamo sono professionista a tutto tondo con una vita parallela di ricercatrice sia nel settore ufologico che storico-aeronautico. Ho una Laurea in Geografia all’Università di Roma La Sapienza e diversi stage e qualifiche prese da esterna negli anni nei diversi ambiti militari e civili.”

Il tuo interesse e studio sugli UFO quando ed in che occasione nasce?

“Sin da bambina è nata la convinzione in me che non fossimo gli unici abitatori endogeni nel nostro pianeta ma che entità di origine extraterrestre fossero in mezzo a noi da sempre, dall’origine dei tempi, e che queste razze extraterrestri si siano solo alternate nel corso del tempo storico sulla Terra. Questa mia convinzione che nacque, appunto, sin da giovane età, mi ha portata negli anni a cercare le evidenze di questa mia certezza e la mia vita è incentrata anche, non solo, nella continua ricerca di queste prove.

Faccio una premessa.

In tutti questi anni di ricerche, e nella mia esperienza maturata anche in ambienti istituzionali civili e militari, ho imparato a leggere tra le righe e analizzare i fatti da vari punti di vista – e direi con un esempio figurato, da varie “angolazioni”- e non dal singolo punto di vista che mi viene imposto.

Lo studio e l’analisi dei fatti senza preconcetti è per me fondamentale prima di decidere quale effettivamente sia la verità.

In questa ottica la mia mente è sveglia e lucida ed elabora sempre le varie possibilità contingenti che mi si pongono – direi più correttamente “parano”- davanti di volta in volta nella mia vita e spesso all’improvviso e in maniera inaspettata.

Da questa ottica di ragionamento e comportamento riesco a gestire al meglio la mia incessante ricerca di verità sull’origine extraterrestre sul nostro pianeta …. E non solo.”

Nel tuo ultimo libro, ‘Ufo gli archivi inediti’, fai una rilettura in chiave attuale dei casi più comprovati e dei testimoni più credibili…

“Sì, nel libro, un vero trattato scientifico di 300 pagine, dò ampio spazio anche alla sezione dedicata ad alcuni casi del passato, periziati e riletti in chiave moderna dando varie chiavi di lettura sulla veridicità e interpretazione stessa dei casi, riguardo poi ai testimoni, ho dato, in questo libro e al mondo scientifico, e per chi le voglia adottare, delle nuove Teorie Ufologiche tra cui appunto la CBT Classificazione Bittarello Testimoni, che mi permette una analisi limpida del caso non tralasciando nessun aspetto, tra cui quello della persona fisica che di fatto fa l’avvistamento, ovvero mi permette immediatamente un discernimento della testimonianza. Con la CBT individuo la Fonte Testimoniale e intuisco in prima analisi l’attendibilità, la natura, le eventuali motivazioni e il perché stesso della testimonianza. La classificazione Bittarello dei testimoni non è un punto di arrivo dell’analisi dell’avvistamento, ma bensì, un punto di partenza che mi porta a una attenta disamina delle informazioni che ricevo inerenti all’avvistamento UFO o EBE.”

Da anni studi anche il fenomeno dei ‘cerchi nel grano’… Ce ne parli?

“Lo studio dei crop circles, i cerchi nel grano, ha sempre destato in me grande interesse ed è ormai anni che li analizzo e cerco le evidenze laddove ce ne fossero sulla loro natura non terrestre. Partiamo però dal presupposto che solo una piccola percentuale di quelli che si ritrovano nel nostro pianeta sono di natura extraterrestre e solo per questa piccola percentuale e per il loro studio ho elaborato l’Ipotesi Bittarello sull’Origine dei crop circles, ipotesi, questa, che reputo la più vicina a tutte le prove di casi di avvistamento UFO che ho studiato negli anni inerenti ai crop circles. Secondo la Teoria, i crop circles sono appositamente creati da un insieme di razze extraterrestri che sono in grado di viaggiare nello spazio-tempo attraverso Stargate o Wormholes (tunnel spaziale) temporanei o perenni.

Queste razze aliene arrivano e sostano sul nostro pianeta attraverso portali interplanetari che riescono a sorpassare grazie alla avanzata tecnologia di cui sono in possesso.

I crop circles, secondo la mia teoria, sono creati in primis come punti di riferimento per gli equipaggi extraterrestri che fanno sosta o tappa o che già si trovano sul nostro pianeta.

Quindi ne va di chiaro che, secondo la mia teoria, i cerchi nel grano non sono messaggi rivolti all’umanità – sebbene sostengo parlino anche di essa – ma sono messaggi per l’intercomunicazione e informazione tra varie razze extraterrestri.

Ciò non toglie, che nel momento in cui l’umanità riesce anch’essa a decodificarli e interpretarli correttamente, non può che trarne giovamento in quanto rappresentano un importante aiuto per l’umanità stessa

L’ipotesi Bittarello sulla creazione dei crop circles è una delle possibili chiavi di lettura del fenomeno dei cerchi nel grano, che io reputo di origine non terrestre e l’ho resa pubblica al mondo scientifico nel libro UFO GLI ARCHIVI INEDITI.”

Come avvengono i sopralluoghi?

“I sopralluoghi che faccio possono essere di vario tipo, sia riferibili a OVNI che EBE e sono legati essenzialmente all’attività temporale dell’avvistamento. Ovvero il tutto è correlato al fatto se l’avvistamento è già avvenuto e in questo caso mi reco nel luogo dell’avvistamento per indagare a 360° e cercare le prove di quanto dichiarato, oppure a seconda se sono in una fase osservativa e perlustrativa nell’attesa di effettuare un possibile o probabile avvistamento.”

Che cos’è il mimetismo alieno?

“Il Mimetismo Alieno è una Teoria che ho esposto sempre nel mio ultimo libro, partendo dal presupposto fondamentale e, a mio avviso, incontestabile, che sta alla base di tutte le mie ricerche, che gli UFO sono mossi da entità extraterrestri intelligenti.

Da sempre lotto civilmente e mi spendo – attraverso la mia attività pubblica – per far comprendere all’opinione pubblica che entità intelligenti non terrestri sono tra noi da sempre e svolgono le loro attività più o meno indisturbate nel nostro pianeta.

Ed è proprio in determinate loro attività che svolgono sul nostro pianeta che gli UFO si nascondono all’occhio umano ed essendo mossi da intelligenze, secondo la Teoria si muoverebbero proprio in concomitanza di eventi che verrebbero spiegati facilmente e in modo razionale come eventi ordinari di matrice terrestre cosicché eventuali testimoni umani verrebbero, per così dire, facilmente smentiti e la loro attività comunque passerebbe inosservata. Alcuni esempi di dove potrebbe essere messa in atto un’azione di mimetismo ufo è quando c’è il rientro di un qualsiasi tipo di vettore dallo spazio, quando c’è il passaggio di satelliti, durante le manifestazioni aeree, durante i voli di linea. Oppure simulando di essere pianeti o stelle rimanendo immobili per lungo tempo – in alcuni casi che ho periziato l’immobilità perdura per oltre un’ora – per poi iniziare un moto improvviso e impromptu, repentino e irregolare per poi sparire.”

Quali sono i fenomeni “noti” che più spesso generano segnalazioni UFO?

“Sicuramente è più frequente la segnalazione di un UFO sferico Ball of Light di natura extraterrestre da differenziarsi dalla visione di una BOL di origine atmosferica che ha una origine e natura differente e che nulla ha a che vedere con un UFO, questi 2 differenti tipi di avvistamento li spiego ampiamente nel mio libro UFO GLI ARCHIVI INEDITI.

Gli UFO di forma sferica si possono rendere visibili all’occhio umano per un periodo di tempo variabile per poi scomparire allo stesso occhio umano ma rimanere di fatto presenti nel punto in cui sono stati individuati dall’osservatore terrestre. In pratica si rendono solo invisibili ai nostri occhi ma rimangono indisturbati nel punto in cui sono stati individuati o nella vicina prossimità per poi spostarsi nell’invisibilità totale.

Le BOL UFO in realtà quando spariscono all’improvviso alla visuale del testimone rispetto al punto di osservazione, entrerebbero in un’altra dimensione, ovvero in una sorta di portale, essendo gli UFO con la loro tecnologia in grado di poter varcare lo spazio dimensionale.

C’è però anche un secondo caso, ovvero di fatto, una volta sparito l’UFO, forse perché è terminata la loro missione operativa o perché disturbati da qualcuno o qualcosa, non sosterebbero più di fatto e “materialmente” nella porzione geografica terrestre di cielo in cui sono stati individuati, quindi non sarebbero più visibili all’occhio umano perché di fatto non ci sono più e non perché si sono resi invisibili all’occhio umano

La differenza tra il primo e secondo caso è che “fisicamente”, nel secondo caso non ci sono più nel punto di osservazione del o dei testimoni.”

Secondo te dovremmo accogliere con felicità l’arrivo di una civiltà extraterrestre o dovremmo preparare a difenderci?

“La domanda formulata in maniera semplice ha una risposta molto complessa e comprende scenari estremamente difficili da comprendere e accettare soprattutto se riferibili all’opinione pubblica ovvero al comune cittadino che è spurio dai veri e diversi significati della reale presenza sia presente, che passata, che futura, di entità extraterrestri sul nostro pianeta. Ti rispondo in maniera estremamente sintetica con un breve input e rimando alle mie Conferenze e libri le spiegazioni complete e complesse sui vari scenari sulla presenza UFO sulla Terra. In poche ma chiare parole ti dico solo che diverse entità extraterrestri definibili come razze, sono già presenti nel nostro pianeta Terra da sempre in quanto sia il nostro pianeta con le sue materie prime che la stessa razza umana, destano in loro forte interesse per i loro fini. Inoltre secondo i miei studi, alcune di queste razze cooperano e hanno cooperato in passato con determinate realtà terrestri in operazioni e scopi occulti quindi non rivelati all’opinione pubblica. In ultimo ti rispondo alla domanda che mi fai su una possibile reazione di “felicità” da parte della popolazione terrestre verso una ipotetica e futura  presenza ufficializzata di entità extraterrestri sul nostro pianeta: vedo molto improbabile che ci sia una reazione di felicità.”

Come nasce il tuo marchio UFOLOGY WORLD?

“Il marchio UFOLOGY WORLD ( la totalità di queste 2 parole ) è un marchio commerciale registrato a mio esclusivo nome all’UIBM Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico per il territorio italiano che ha cadenza decennale e che ovviamente essendo la proprietaria ho la prelazione del rinnovo a mio nome al momento della sua scadenza decennale.”

Progetti futuri per il 2021 ?

“Appena i DPCM governativi me lo permetteranno ripartiranno i miei eventi internazionali organizzati da me che sono gli EVENTI YES a marchio UFOLOGY WORLD per un decennio di incontri con Ufology, Fantasy, Celtic e Aviation in una location misteriosa e immersa nel verde a contatto con la natura.

Ovviamente al di là dell’ organizzazione in prima persona a livello manageriale dei mie eventi internazionali sarò anche Conferenziera agli eventi.

Oltre la promozione del mio ultimo libro UFO GLI ARCHIVI INEDITI sto scrivendo il mio secondo libro con altre verità scomode riferite in questo caso su UFO e MILITARI, un libro anche questo che lascerà il segno. Il titolo ovviamente è top secret sino all’uscita.”

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

3 Commenti su Ufologia: La Scienza come ricerca di un mondo ignoto. Incontro con la nota ufologa Francesca Bittarello.

  1. Giordano Musiani // 15 Febbraio 2021 a 20:46 // Rispondi

    Sono d’accordo in linea di massima su tutto ciò che descrivi, Francesca e aggiungo che è troppo limitativo pensare alla forma umana come l’unica possibile nell’Universo/Universi e dico anche che noi abbiamo una conoscenza scientifica troppo giovane per comprendere leggi che per ora sfuggono alla nostra giovane conoscenza. Occorrerà aprire ancora di più le coscienze ed espandere la comprensione anche basandoci di più su discipline come la meccanica quantistica per poter comprendere le leggi che governano la materia oscura che è talmente diffusa da tenere insieme come un tessuto tutto ciò che esiste e si muove negli spazi. Il mio rammarico più grande è di non avere il tempo, durante ciò che resta della mia vita, per assistere ai grandi cambiamenti che si verificheranno nell’immediato futuro… Grazie Francesca per ciò che scrivi e scriverai…

  2. “Esperta scienziata”. LOL

  3. Grazie Francesca per la tua visione cosi completa sul tema della Ufologia. Renate

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*